Challenge Tour in Sudafrica con Scalise e Zemmer

Scalise Lorenzo
  12 Febbraio 2020 News
Condividi su:

Si conclude con la Dimension Data Pro Am (13-16 febbraio) il trittico di gare in Sudafrica, che ha aperto la stagione del Challenge Tour, eventi organizzati in collaborazione con il Sunshine Tour. Il torneo si disputa con formula pro am (un pro e un dilettante) al Fancourt Golf Estate, sui tre percorsi del Montagu Course, dell’Outeniqua Course e del The Links Course, tutti disegnati dall’icona del golf sudafricano Gary Player, a George. In gara 180 concorrenti, che si alterneranno sui tre tracciati con taglio dopo 54 buche.

Due gli azzurri in gara, Lorenzo Scalise e Aron Zemmer, che sono andati a premio in entrambe le gare precedenti, anche se non sono stati molto regolari nei loro score, cosa peraltro abbastanza nella norma a inizio stagione un po’ per tutti.

Sono ovviamente in maggioranza i giocatori di casa tra i quali calamiterà sicuramente l’attenzione di tutti gli spettatori il grande campione Ernie Els, anche se gli sarà difficile competere per il titolo, cosa che invece potranno fare molti dei suoi connazionali tra i quali citiamo Brandon Stone, Richard Sterne, JC Ritchie, vincitore del Limpopo Championship, George Coetzee, Jaco Ahlers, Dean Burmester, Thriston Lawrence, Jbe Kruger, Jaco Van Zyl e Jacques Kruyswijk. Da seguire anche lo scozzese Doug McGuigan, il greco Peter Karmis, e lo svedese Philip Eriksson, campione in carica, che hanno la ‘carta’ per il Sunshine Tour.

Tra gli “stranieri” in campo, tra gli altri, l’inglese Ross McGowan, l’olandese Daan Huizing, il tedesco Marcel Schneider, l’irlandese Gavin Moynihan, il norvegese Eirik Tage Johansen, lo scozzese Ewen Ferguson e lo svedese Anton Karlsson, a segno la scorsa settimana nel RAM Cape Town Open. Il montepremi è di 400.000 dollari (circa 365.000 euro).

Dopo la Dimension Data Pro Am vi sarà un lungo stop e il secondo circuito continentale riprenderà nella Repubblica Ceca con il Prague Golf Challenge dal 7 al 10 maggio. (Nella foto: Lorenzo Scalise)