fbpx

World Championship: Diana Luna corre per il titolo individuale

  03 Marzo 2012 News
Condividi su:

Festival cinese nel secondo giro del Mission Hills Ladies World Championship che si sta svolgendo al Mission Hills Hainan’s Vintage Course (par 72) di Haikou, ad Hainan in Cina: infatti la formazione A delle proettes di casa, ha ipotecato il titolo a squadre con lo score di 270 (-18) colpi (134 136) e le due componenti del team, Shanshan Feng, nella foto, (135 – 66 69, -9) e Ye Li Ying (135 – 68 67, -9), guidano la classifica individuale.

 

Nella graduatoria per nazioni le cinesi sono seguite con 278 (-10) dalla Thailandia (Pornanong Phatlum, Nontaya Srisawang) e con 280 (-8) dalla Svezia (Pernilla Lindberg, Linda Wessberg), ma è in lotta per una medaglia, presumibilmente d’argento o di bronzo visto il vantaggio delle leaders, anche l’Italia (Diana Luna/Giulia Sergas) quarta con 281 (137 144, -7) alla pari con l’Inghilterra (Florentyna Parker, Melissa Reid), così come ha chances la Norvegia (Cecilie Lundgreen/Marianne Skarpnord), sesta con 282 (-6). Corre invece per l’oro nell’individuale Diana Luna, in vetta dopo un giro e ora terza con 137 colpi (67 71, -7) insieme alla Parker (69 68) e alla Pornanong (68 69). Hanno possibilità di salire sul podio anche la statunitense Beth Allen, sesta con 138 (-6), la Lindberg, settima con 139 (-5), la Skarpnord e la tedesca Caroline Masson, ottave con 140 (-4). E’ rimasta a metà classifica Giulia Sergas, 27ª con 144 (71 73, par), e ha perso terreno Margherita Rigon, da 26ª a 38ª con 146 (71 75, +2). Il taglio, caduto a 148 (+4), ha lasciato in gara 56 concorrenti, ma per il giro finale ne partiranno di più, perché le rappresentanti di squadre nazionali rimaste fuori potranno competere per il punteggio del team. La Luna ha girato in 71 (-1) colpi con tre birdie e due bogey; la Sergas in 73 (+1) con quattro bride e cinque bogey: la Rigon in 75 (+3) con un birdie, due bogey e un doppio bogey.

 

L’evento è organizzato in collaborazione tra i circuiti femminili: europeo, americano, coreano, giapponese, cinese e australiano. Per le due graduatorie sono in palio in totale 600.000 dollari (472.700 euro).   I risultati