fbpx

WGC Cadillac Match Play: trionfo di Rory McIlroy

  04 Maggio 2015 News
Condividi su:

Il nordirlandese Rory McIlroy (nella foto di Getty Images) ha nuovamente ribadito la legittimità della sua leadership mondiale vincendo il WGC Cadillac Match Play, secondo evento stagionale del World Golf Championships svoltosi al TPC Harding Park di San Francisco in California. Ha sconfitto in finale Gary Woodland per 4/2 conquistando il secondo successo in una gara del WGC dopo quello nel Bridgestone Invitational (2014). L’inglese Danny Willett ha ottenuto il terzo posto superando nella finale di consolazione Jim Furyk (3/2).   La giornata di McIlroy è iniziata con la prosecuzione dell’incontro dei quarti contro l’inglese Paul Casey, interrotto la sera precedente per l’oscurità sul risultato di parità dopo 21 buche, e il nordirlandese ha chiuso subito il conto con un birdie. Poi ha dato vita in semifinale a un match molto complicato con l’irriducibile Jim Furyk, che alla buca 15 è passato a condurre per 1 up. Il finale è stato pirotecnico. Alla 16ª birdie di entrambi, alla 17ª birdie di McIlroy per la parità e alla 18ª birdie di Furyk e straordinaria risposta del nordirlandese con putt di una ventina di metri per l’eagle e per l’1 up in proprio favore.   In precedenza McIlroy aveva travolto il giapponese Hideki Matsuyama negli ottavi (6/5) dove era approdato con il successo nel Gruppo 1 di qualificazione. Con la nuova formula i 64 concorrenti sono stati divisi in 16 gironi di quattro giocatori in cui ognuno ha affrontato gli altri tre e con passaggio del turno per il vincitore. McIlroy aveva per avversari Jason Dufner, Brandt Snedeker e Billy Horschel. Non sono mancati i brividi, perché superati i primi due (5/4 e 2 up) è poi dovuto arrivare fino alla 20ª buca per mettere fuori gioco Horschel.   Woodland è stata la sorpresa. Giocatore regolare, che vince poco (due titoli) ma incassa abbastanza, ha regolato nel Gruppo 11 Jimmy Walker (19ª), Ian Poulter (3/2) e Webb Simpson (1 up). Ha successivamente eliminato i due australiani Marc Leishman (2/1) e John Senden (5/3) e in semifinale Danny Willett (3/2) per un cammino sicuramente più agevole di quello affrontato da McIlroy.   In finale entrambi i contendenti hanno segnato un birdie e due bogey sulle prime tre buche, poi lo statunitense ha aggiunto un altro bogey e il nordirlandese non si è lasciato sfuggire l’occasione. Nelle tre buche seguenti, con tre birdie, il suo vantaggio è salito a 4 up che è rimasto invariato fino alla buca 10. A quel punto il leader ha accusato qualche incertezza e Woodland in due buche si è rimesso in partita (bogey del rivale e suo birdie). Alla 13ª McIlroy ha ancora steccato, ma l’americano ha mancato la grande occasione di portarsi 1 down e, forse anche per la delusione, ha mollato definitivamente.   Nella finale per il terzo posto Furyk è stato in vantaggio fino all’ottava buca (1 up) poi, complici la stanchezza per le fatiche del torneo e per lo stressante match con McIlroy, ha lasciato via libera a Willett.   L’unico italiano in campo, Francesco Molinari, è uscito nella fase eliminatoria. Era nel gruppo 9, dove competeva insieme a Paul Casey, Adam Scott e a Chris Kirk. Dopo aver dominato con Scott (5/4) il torinese ha perso con Kirk (2/1) e poi con tre bogey sulle ultime tre buche ha ceduto il passo a Casey (1 up) verso gli ottavi. McIlroy ha ricevuto un assegno di 1.570.000 dollari su un montepremi di 9.250.000 dollari. A Woodland ne sono andati 930.000, a Willett 646.000 e a Furyk 520.000. Molinari, classificato al 34° posto, ne ha avuti 63.500   I risultati Ottavi di finale: Rory McIlroy b Hideki Matsuyama 6/5; Paul Casey b Charl Schwartzel 3/1; Jim Furyk b J.B, Holmes 5/3; Louis Oosthuizen b Rickie Fowler 1 up; John Senden b Hunter Mahan 2/1; Gary Woodland b Marc Leishman 2/1; Danny Willett b Lee Westwood 3/2; Tommy Fleetwood  b Branden Grace 2/1 Quarti di finale: Rory McIlroy b Paul Casey alla 22ª; Jim Furyk b Louis Oosthuizen 4/2; Gary Woodland b John Senden 5/3; Danny Willett b Tommy Fleetwood 4/3 Semifinali: Rory McIlroy b Jim Furyk 1 up; Gary Woodland b Danny Willett 3/2 Finale terzo posto: Danny Willett b Jim Furyk 3/2 Finale 1° posto: Rory McIlroy b Gary Woodland 4/2     AGGIORNAMENTO: prima dell’inizio delle semifinali si è concluso il match dei tra Rory McIlroy e Paul Casey, interrotto per oscurità dopo 21 buche. Alla 22ª ha prevalso McIlroy con un birdie.   QUARTA GIORNATA – Gary Woodland, Danny Willett e Jim Furyk (nella foto) sono in semifinale nel WGC Cadillac Match Play, il secondo evento stagionale del World Golf Championships che si sta disputando al TPC Harding Park di San Francisco in California. I primi due si incontreranno tra di loro, mentre Furyk dovrà attende la conclusione del match tra Rory McIlroy e Paul Casey per sapere chi avrà di fronte nel cammino verso la finale. I due, infatti, sono stati fermati sul risultato di parità dopo ben 21 buche  a causa dell’oscurità e riprenderanno la gara prima dell’inizio dell’ultima giornata in cui si svolgeranno semifinale e finali per il primo e il terzo posto.   McIlroy, che nei quarti ha agevolmente disposto di Hideki Matsuyama (6/5), è stato messo in difficoltà da Casey. Dopo essere passato subito in vantaggio, il nordirlandese è andato 1 doww alla 5ª buca sul secondo birdie consecutivo di Casey, che poi ha allungato (2 up alla 7ª). McIlroy ha pareggiato i conti alla 13ª, ma ha sbagliato alla 14ª e allora è stato Casey a dargli l’assist per prolungare il match con un bogey alla 17ª. Poi entrambi hanno proseguito in par fino alla stop. In precedenza Casey, vincitore del girone in cui era anche Francesco Molinari superando il torinese proprio sull’ultima buca (1 up), ha eliminato Charl Schwartzel (3/1) che è stato in partita solo per sei buche (3/1).   Woodland, venuto a capo un po’ a sorpresa di un gruppo nel quale vi erano Scott Simpson, Ian Poulter e Jimmy Walker, ha proseguito nella sua strada togliendo di gara Marc Leishman (2/1), con una accelerazione nel finale, e poi travolgendo John Senden (5/3). Gli altri tre inglesi approdati agli ottavi hanno avuto i loro destini incrociati e alla fine ha prevalso Danny Willett, che ha sconfitto in sequenza Lee Westwood (3/2) e Tommy Fleetwood (4/3), il quale si era liberato di Branden Grace (2/1).   Furyk ha dato impressione di grande solidità mettendo fuori gioco J.B,. Holmes (5/3) e Louis Oosthuizen (4/2) con punteggi piuttosto eloquenti. Ha liquidato il conto con il primo in otto buche, dalla 8ª alla 15ª, e si è ripetuto con il sudafricano in cinque, dalla 12ª alla 16ª, dopo aver recuperato in entrambe le occasioni lo svantaggio di 1 down.   Francesco Molinari, come detto, è uscito dopo la fase eliminatoria. Era nel gruppo 9, dove competevano, oltre a Casey, anche Adam Scott e Chris Kirk. Dopo aver dominato con Scott (5/4) il torinese ha ceduto con Kirk (2/1) e poi come ricordato con Casey, terminando terzo nel girone. Il montepremi è di 9.250.000 dollari dei quali 1.570.000 andranno al vincitore.   I risultati Ottavi di finale: Rory McIlroy b Hideki Matsuyama 6/5; Paul Casey b Charl Schwartzel 3/1; Jim Furyk b J.B, Holmes 5/3; Louis Oosthuizen b Rickie Fowler 1 up; John Senden b Hunter Mahan 2/1; Gary Woodland b Marc Leishman 2/1; Danny Willett b Lee Westwood 3/2; Tommy Fleetwood  b Branden Grace 2/1 Quarti di finale: Rory McIlroy e Paul Casey pari dopo 21 buche (sospeso per oscurità); Jim Furyk b Louis Oosthuizen 4/2; Gary Woodland b John Senden 5/3; Danny Willett b Tommy Fleetwood 4/3   Il torneo su Sky –   La giornata finale del WGC Cadillac Match Play va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamento dalle ore 15,30 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD). Replica lunedì 4 maggio alle ore 7,30 (Sky Sport 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Nicola Pomponi, Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.     TERZA GIORNATA – Francesco Molinari è stato superato per 1 up da Paul Casey ed è uscito dopo i gironi eliminatori nel WGC Cadillac Match Play , il secondo evento stagionale del World Golf Championships che si sta disputando al TPC Harding Park di San Francisco in California. Questi gli incontri degli ottavi: Rory McIlroy-Hideki Matsuyama; Paul Casey-Charl Schwartzel; Jim Furyk-J.B. Holmes; Rickie Fowler-Louis Oosthuizen; Hunter Mahan-John Senden; Gary Woodland-Marc Leishman; Lee Westwood-Danny Willett; Branden Grace-Tommy Fleetwood.   Non sono mancate le sorprese nella fase eliminatoria a iniziare dalla sconfitta di Jordan Spieth, per mano di Lee Westwood (2 up), che alla vigilia riscuoteva tra i favoriti forse più credito di Rory McIlroy, il quale peraltro è stato costretto agli straordinari per battere Billy Horschel, arresosi solo dopo 20 buche. Inattesi anche il passaggio del turno di Branden Grace, che ha messo fuori gioco Zach Johnson e Charley Hoffman con un lungo putt alla terza buca dello spareggio a tre, e le vittorie nei rispettivi gruppi di Danny Willett, ai danni di Patrick Reed, di Gary Woodland su Webb Simpson, e di Marc Leishman, che ha fermato Justin Rose, reduce dal successo nello Zurich Classic.   Molinari dopo otto buche era in vantaggio per 4 up e, con Adam Scott contemporaneamente avanti a Chris Kirk per 1 up, ra virtualmente negli ottavi. Nel rientro, però, è cambiato tutto. Casey ha avuto una violenta reazione con tre birdie consecutivi dalla 10ª alla 12ª (1 down), poi ha nuovamente riaperto la porta a Molinari con un bogey (13ª). Nel frattempo Kirk ha rimontato su Scott e tutto faceva pensare a un playoff a tre, perché comunque Casey sotto di due buche con quattro da giocare non sembrava in grado di rimontare. A quel punto c’è stato un improvviso e inatteso cedimento di Molinari che con tre bogey a chiudere è uscito di scena. Kirk, nel finale raggiunto da Scott, ha poi avuto ragione con un eagle sull’ultima buca contro un birdie, prodezza che gli è valsa solo il secondo posto nel gruppo con Molinari terzo e Scott quarto.   “Franky – ha detto Casey – si è espresso veramente bene. E’ un giocatore grintoso, ha un buon record nei match play e ha l’esperienza della Ryder Cup. Per me è stata una partita difficile. L’ho rimediata in parte con i tre birdie di fila, ma per mia fortuna Molinari ha commesso qualche errore e ho potuto superare il turno. Sarebbe stato frustrante uscire dopo aver vinto i primi due incontri”.   McIlroy è stato costretto a rincorrere Horschel per tutto il match e l’esito sembrava scontato quando si è trovato 2 down alla buca 16. Il nordirlandese, da campione qual è, ha recuperato la parità con due birdie in extremis e alla 20ª un bogey di Horschel gli ha dato il pass per gli ottavi. Spieth è stato avanti per otto buche, poi Westwood, che la settimana prima era andato a vincere l’Indonesian Masters nell’Asian Tour, lo ha messo in difficoltà con difficili recuperi o con palline imbucate da rough quando sembrava sul punto di cedere. Alla buca 17 è andato 1 up e per Spieth si è fatta notte fonda quando ha sbagliato il drive alla 18. Nella quarta giornata si disputeranno ottavi e quarti di finale, nell’ultima semifinali e finali per il primo e per il terzo posto. Il montepremi è di 9.250.000 dollari dei quali 1.570.000 andranno al vincitore.   Risultati e classifiche: Gruppo 1: 1° turno: Rory McIlroy b Jason Dufner 5/4; Billy Horschel b Brandt Snedeker 5/4; 2° turno: Rory McIlroy b Brandt Snedeker 2 up; Billy Horschel b Jason Dufner 3/2; 3° turno: Rory McIlroy b Billy Horschel 20ª; Jason Dufner b Brandt Snedeker 1 up. Classifica: McIlroy 3; Horschel 2; Dufner 1; Snedeker 0 Gruppo 2: Jordan Spieth b Mikko Ilonen 4/2; Lee Westwood b Matt Every 1 up; Jordan Spieth b Matt Every 4/3; Lee Westwood b Mikko Ilonen 1up; Lee Westwood b Jordan Spieth 2 up; Mikko Ilonen b Matt Every 8/6. Classifica: Westwood 3; Spieth 2; Ilonen 1; Every 0 Gruppo 3:   John Senden b Henrik Stenson 19ª;  Bill Haas b Brendon Todd 3/2; Henrik Stenson b Brendon Todd 3/2; John Senden b Bill Haas 4/3; Bill Haas b Henrik Stenson 3/1;  John Senden b Brendon Todd 1 up. Classifica: Senden 3; Haas 2; Stenson 2; Todd 0 Gruppo 4: Bubba Watson b Miguel Angel Jimenez 5/4; Louis Oosthuizen b Keegan Bradley 6/5; Bubba Watson b Keegan Bradley 4/2; Louis Oosthuizen b Miguel Angel Jimenez 2 up; Louis Oosthuizen b Bubba Watson 19ª; Miguel Angel Jimenez b Keegan Bradley 2 up. Classifica: Oosthuizen 3; Watson 2; Jimenez 1; Bradley 0 Gruppo 5: Jim Furyk b George Coetzee 3/2; Martin Kaymer b Thongchai Jaidee 3/1; Thongchai Jaidee b Jim Furyk 3/1; George Coetzee b Martin Kaymer 19ª; Jim Furik b Martin Kaymer 20ª; George Coetzee b Thongchai Jaidee 21ª. Classifica: Furyk 2; Coetzee 2; Kaymer 1; Jaidee 1 Gruppo 6: 1° Marc Leishman b Justin Rose 3/2; Anirban Lahiri b Ryan Palmer 4/2; Justin Rose b Anirban Lahiri 19ª; Marc Leishman b Ryan Palmer 4/3; Justin Rose b Ryan Palmer 2/1; Marc Leishman b Anirban Lahiri 1 up. Classifica: Leishman 3; Rose 2; Lahiri 1; Palmer 0 Gruppo 7: Charley Hoffman b Jason Day 4/3; Zach Johnson b Branden Grace 2 up; Branden Grace b Jason Day 4/3; Charley Hoffman b Zach Johnson 2/1; Zach Johnson b Jason Day 3/2; Branden Grace b Charley Hoffman 2/1. Classifica: Grace 2; Z. Johnson 2; Hoffman 2 (dopo playoff a tre); Day 0 Gruppo 8: Dustin Johnson b Matt Jones 3/1; Charl Schwartzel b Victor Dubuisson 5/4; Charl Schwartzel b Dustin Johnson 20ª; Matt Jones b Victor Dubuisson 2 up; Dustin Johnson b Victor Dubuisson 2/1; Charl Schwartzel b Matt Jones 20ª. Classifica: Schwartzel 3; D. Johnson 2; Jones 1; Dubuisson 0 Gruppo 9: 1°  Francesco Molinari b Adam Scott 5/4; Paul Casey b Chris Kirk 22ª; Paul Casey b Adam Scott 1 up; Chris Kirk b Francesco Molinari 2/1; Chris Kirk b Adam Scott 1 up; Paul Casey b Francesco Molinari 1 up. Classifica: Casey 3; Kirk 2; Molinari 1; Scott 0 Gruppo 10: Sergio Garcia b Tommy Fleetwood 2 up; Jamie Donalson b Bernd Wesberger 1 up; Bernd Wiesberger b Sergio Garcia 2/1; Tommy Fleetwood b Jamie Donaldson 21ª; Jamie Donaldson b Sergio Garcia 2/1; Tommy Fleetwood b Bernd Wiesberger 19ª. Classifica: Fleetwood 2; Donaldson 2; Garcia 1; Wiesberger 1 Gruppo 11: 1° Gary Woodland b Jimmy Walker 19ª; Webb Simpson b Ian Poulter 3/2; Webb Simpson b Jimmy Walker 19ª; Gary Woodland b Ian Poulter 3/2; Ian Poulter b Jimmy Walker 4/2; Gary Woodland b Webb Simpson 1 up. Classifica: Woodland 3; Simpson 2; Poulter 1; Walker 1 Gruppo 12: Marc Warren b J.B. Holmes 2/1; Brooks Koepka b Russell Henley 1 up; J.B. Holmes b Russell Henley 19ª; Brooks Koepka b Marc Warren 19ª; J.B. Holmes b Brooks Koepka 2/1; Russell Henley b Marc Warren 1 up. Classifica: Holmes 2; Koepka 2; Henley 1; Warren 1 Gruppo 13: Rickie Fowler b Harris English 1 up; Shane Lowry b Graeme McDowell 1 up; Rickie Fowler b Shane Lowry 1 up; Harris English b Graeme McDowell 2/1; Rickie Fowler b Graeme McDowell 5/4; Harris English b Shane Lowry 1 up. Classifica: Fowler 3; English 2; Lowry 1; McDowell 0 Gruppo 14: Ben Martin b Matt Kuchar 1 up; Hunter Mahan b Stephen Gallacher 7/6; Matt Kuchar b Stephen Gallacher 3/2; Hunter Mahan b Ben Martin 5/3; Hunter Mahan b Matt Kuchar 5/4; Ben Martin b Stephen Gallacher 20ª. Classifica: Mahan 3; Kuchar 2; Martin 2; Gallacher 0 Gruppo 15: 1° Patrick Reed b Andy Sullivan 2/1; Danny Willett b Ryan Moore 3/2; Danny Willett b Patrick Reed 2/1; Andy Sullivan b Ryan Moore 3/2; Patrick Reed b Ryan Moore 1 up; Danny Willett b Andy Sullivan 1 up. Classifica: Willett 3; Reed 2; Sullivan 1; Moore 0 Gruppo 16: 1° Hideki Matsuyama b Alexander Levy 5/4; Joost Luiten b Kevin Na 19ª; Hideki Matsuyama b Joost Luiten 2 up; Kevin Na b Alexander Levy 3/1; Hideki Matsuyama b Kevin Na 5/4; Joost Luiten b Alexander Levy 1 up. Classifica: Matsuyama 3; Luiten 2; Na 1; Levy 0   Il torneo su Sky –   Il WGC Cadillac Match Play va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti ai seguenti orari: sabato 2, dalle ore 23 alle ore 4 (Sky Sport 2 HD); domenica 3, dalle ore 15,30 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD). Repliche: quarta giornata, domenica 3 alle ore 7,30  e alle ore 11,45  (Sky Sport 2 HD); quinta giornata, lunedì 4 maggio alle ore 7,30 (Sky Sport 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Nicola Pomponi, Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.     SECONDA GIORNATA – Francesco Molinari è stato sconfitto per 2/1 da Chris Kirk nella seconda giornata del WGC Cadillac Match Play che si sta disputando  al TPC Harding Park di San Francisco in California. Nell’altro match del gruppo 9 Paul Casey ha battuto per 1 up Adam Scott. L’attuale classifica del girone vede al comando Casey con 2 vittorie, seguito da Kirk e da Molinari con una e da Scott con zero.   Il torinese ha ancora la possibilità di classificarsi per gli ottavi a patto che batta Casey nel terzo match che vedrà di fronte anche Kirk e Scott, ma non gli basterà prevalere sull’inglese. Infatti passerà solo nel caso in cui Scott abbia la meglio sullo statunitense. Se invece vincono Kirk e Molinari, in vetta si formerà un terzetto comprendente anche Casey e per determinare chi andrà avanti sarà necessario uno spareggio tra di loro. Non ha nessuna chance Scott.   Molinari ha iniziato bene con Kirk e con due birdie si è portato 2 up alla quarta buca. La reazione dell’americano non si è fatta attendere e, a sua volta con due birdie, ha pareggiato prima del giro di boa. Nel rientro Molinari ha commesso due errori alle buche 11 e 15 lasciando via libera al rivale.   Il torneo su Sky –   Il WGC Cadillac Match Play va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti ai seguenti orari: venerdì 1 maggio, dalle ore 21 alle ore 5 (Sky Sport 3 HD); sabato 2, dalle ore 23 alle ore 4 (Sky Sport 2 HD); domenica 3, dalle ore 15,30 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD). Repliche: terza giornata, sabato 2 alle ore 7,30  (Sky Sport 2 HD) e alle ore 12  (Sky Sport 3 HD); quarta giornata, domenica 3 alle ore 7,30  e alle ore 11,45  (Sky Sport 2 HD); quinta giornata, lunedì 4 maggio alle ore 7,30 (Sky Sport 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Nicola Pomponi, Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.   PRIMA GIORNATA – Francesco Molinari, in grande spolvero, ha travolto l’australiano Adam Scott (5/4) nella prima giornata del WGC Cadillac Match Play, il secondo evento stagionale del World Golf Championships che si sta disputando  al TPC Harding Park di San Francisco in California.   L’evento si svolge con una nuova formula: i 64 giocatori, praticamente quasi tutti i più forti del mondo (tra gli assenti Tiger Woods e Phil Mickelson), sono stati divisi in 16 gruppi di quattro, che si affrontano in un girone all’italiana, ossia ognuno incontra gli altri tre. Al termine i 16 vincitori di ciascun raggruppamento saranno ammessi agli ottavi in programma insieme ai quarti sabato 2 maggio, con semifinali e finali per primo e terzo posto domenica 3 maggio.   Nel turno iniziale non hanno faticato i due grandi favoriti, il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale, che ha superato per 5/4 Jason Dufner, e Jordan Spieth, numero due, che non ha dato scampo a Mikko Ilonen (4/2). A segno anche Bubba Watson (5/4 su Miguel Angel Jimenez), Dustin Johnson (3/1 su Matt Jones), Sergio Garcia (2 up su Tommy Fleetwood), Jim Furyk (3/2 su George Coetzee), Martin Kaymer (3/1 su Thongchai Jaidee) e Patrick Reed  (2/1 su Andy Sullivan). Nell’altro match del gruppo 9, in cui è inserito Molinari, Paul Casey ha sconfitto alla 22ª buca Chirs Kirk.   Non sono mancate le sorprese, anche se a questi livelli nessun incontro è scontato. Hanno infatti perso Henrik Stenson (alla 19ª da John Senden), Keegan Bradley (6/5 da Louis Oosthuizen), Justin Rose (3/2 da Marc Leishman), Ian Poulter (3/2 da Webb Simpson), Ryan Palmer (4/2 da Anirban Lahiri), J.B. Holmes (2/1 da Marc Warren) e Matt Kuchar (1 up da Ben Martin).   Adam Scott, numero nove mondiale, è andato subito 1 up con un birdie alla prima buca, poi ha concesso la parità alla terza con un bogey. La quarta è stata pareggiata con un bogey da entrambi, unico per Molinari, poi l’incontro ha preso a colorarsi d’azzurro con il 2 up per il torinese (birdie alla 5ª e bogey dell’avversario alla 6ª). Stesso punteggio al giro di boa e poi secondo birdie di Molinari alla 10ª per il 3 up. Scott ha accusato il colpo e praticamente ha alzato bandiera bianca alla 11ª con un altro bogey e alla 13ª (par 3) il torinese ha messo il proprio sigillo con una palla in bandiera per il terzo birdie e per il 5 up, chiudendo la sfida con un par alla buca successiva. “Non è stato un incontro facile – ha detto Molinari – perché in questo torneo nulla lo è. Sono un po’ sorpreso dal risultato: non mi attendevo un tale rendimento dopo essere rimasto fermo per tre settimane. Adam ha avuto una giornata difficile sul green, io ho espresso un gioco abbastanza preciso, evitando soprattutto il rough che è molto difficile. Il segreto su questo campo è tenersi innanzi tutto fuori dai guai”   Grande e equilibrio tra Kirk e Casey. Dopo il vantaggio iniziale, Kirk ha subito la reazione dell’inglese e ha poi pareggiato con un birdie alla 16ª. Birdie dei due contendenti alla 18ª e alla prima buca supplementare, quindi un bogey di Kirk alla 22ª ha dato il successo a Casey. Nella seconda giornata Molinari, a punteggio pieno con Casey nel girone come lo sono tutti i vincitori di giornata negli altri, avrà di fronte Kirk, mentre per Scott sarà già ultima spiaggia contro l’inglese.   McIlroy ha segnato un birdie in apertura, pareggiato da Dufner, poi è andato avanti in par fino alla chiusura, sfruttando gli errori dello statunitense autore di cinque bogey. Spieth ha  preso subito le redini del match, ma Ilonen è rimasto in partita fino alla 12ª buca, quando con il suo seconda birdie (1 down) ha sperato nella rimonta. Spieth, però, è stato implacabile e ha chiuso il conto con tre dei suoi sei birdie in cinque buche. Il montepremi di 9.250.000 dollari ($ 1.570.000 di prima moneta).   Risultati e prossimo turno: Gruppo 1: Rory McIlroy b Jason Dufner 5/4; Billy Horschel b Brant Snedeker 5/4. Seconda giornata: Rory McIlroy-Brandt Snedeker; Billy Horschel- Jason Dufner Gruppo 2: Jordan Spieth b Mikko Ilonen 4/2; Lee Westwood b Matt Every 1 up. Seconda giornata: Jordan Spieth-Matt Every; Lee Westwood-Mikko Ilonen Gruppo 3:  John Senden b Henrik Stenson 19ª;  Bill Haas b Brendon Todd 3/2. Seconda giornata: Henrik Stenson-Brendon Todd; Bill Haas-John Senden Gruppo 4: Bubba Watson b Miguel Angel Jimenez 5/4; Louis Oosthuizen b Keegan Bradley 6/5. Seconda giornata: Bubba Watson-Keegan Bradley; Louis Oosthuizen-Miguel Angel Jimenez Gruppo 5: Jim Furyk b George Coetzee 3/2; Martin Kaymer b Thongchai Jaidee 3/1. Seconda giornata: Jim Furyk-Thongchai Jaidee; Martin Kaymer-George Coetzee Gruppo 6: Marc Leishman b Justin Rose 3/2; Anirban Lahiri b Ryan Palmer 4/2. Seconda giornata: Justin Rose-Anirban Lahiri; Ryan Palmer-Marc Leishman Gruppo 7: Charley Hoffman b Jason Day 4/3; Zach Johnson b Branden Grace 2 up. Seconda giornata: Jason Day-Branden Grace; Zach Johnson-Charley Hoffman Gruppo 8: Dustin Johnson b Matt Jones 3/1; Charl Schwartzel b Victor Dubuisson 5/4. Seconda giornata: Dustin Johnson-Charl Schwartzel; Victor Dubuisson-Matt Jones Gruppo 9: Francesco Molinari b Adam Scott 5/4; Paul Casey b Chris Kirk 22ª. Seconda giornata: Adam Scott-Paul Casey; Chris Kirk-Francesco Molinari Gruppo 10: Sergio Garcia b Tommy Fleetwood 2 up; Jamie Donalson b Bernd Wiesberger 1 up. Seconda giornata: Sergio Garcia-Bernd Wiesberger; Jamie Donaldson-Tommy Fleetwood Gruppo 11: Gary Woodland b Jimmy Walker 19ª; Webb Simpson b Ian Poulter 3/2. Seconda giornata: Jimmy Walker-Webb Simpson; Ian Poulter-Gary Woodland Gruppo 12: Marc Warren b J.B. Holmes 2/1; Brooks Koepka b Russell Henley 1 up. Seconda giornata: J.B. Holmes-Russell Henley; Brooks Koepka-Marc Warren Gruppo 13: Rickie Fowler b Harris English 1 up; Shane Lowry b Graeme McDowell 1 up. Seconda giornata: Rickie Fowler-Shane Lowry; Graeme McDowell-Harris English Gruppo 14: Ben Martin b Matt Kuchar 1 up; Hunter Mahan b Stephen Gallacher 7/6. Seconda giornata: Matt Kuchar-Stephen Gallacher; Hunter Mahan-Ben Martin Gruppo 15: Patrick Reed b Andy Sullivan 2/1; Danny Willett b Ryan Moore 3/2. Seconda giornata: Patrick Reed-Danny Willett; Ryan Moore-Andy Sullivan Gruppo 16: Hideki Matsuyama b Alexander Levy 5/4; Joost Luiten b Kevin Na 19ª. Seconda giornata: Hideki Matsuyama-Joost Luiten; Kevin Na-Alexander Levy   Il torneo su Sky –   Il WGC Cadillac Match Play va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 30 aprile, dalle ore 22 alle ore 4 (Sky Sport 2 HD); venerdì 1 maggio, dalle ore 21 alle ore 5 (Sky Sport 3 HD); sabato 2, dalle ore 23 alle ore 4 (Sky Sport 2 HD); domenica 3, dalle ore 15,30 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD). Repliche: seconda giornata, venerdì 1 maggio alle ore 7,30 (Sky Sport 2 HD) e alle ore 10 (Sky Sport 3 HD); terza giornata, sabato 2 alle ore 7,30  (Sky Sport 2 HD) e alle ore 12  (Sky Sport 3 HD); quarta giornata, domenica 3 alle ore 7,30  e alle ore 11,45  (Sky Sport 2 HD); quinta giornata, lunedì 4 maggio alle ore 7,30 (Sky Sport 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Nicola Pomponi, Silvio Grappasonni e di Roberto Zappa.   I risultati