fbpx

WGC Bridgestone Invitational: non molla Jim Furyk sale Francesco Molinari

  03 Agosto 2012 News
Condividi su:

Francesco Molinari (nella foto) ha concluso in 70 (par) colpi, per un totale di 144 (74 70, +4), il secondo giro del WGC Bridgestone Invitational, e si è portato al 53° posto guadagnando diciotto posizioni. Nel terzo dei quattro tornei del mini circuito mondiale World Golf Championships, che si sta svolgendo sul percorso del Firestone CC (par 70), ad Akron nell’Ohio, Jim Furyk, che si è espresso con un 66 (-4), ha mantenuto la leadership con 129 colpi (63 66, -11) e anche i due di margine sul secondo classificato, che ora è l’iberico Rafael Cabrera Bello (131, -9) rinvenuto con un 65 (-5), miglior parziale del turno. E’ stato un giro in cui ci sono stati recuperi da parte di alcuni dei favoriti: infatti si sono portati in alto il sudafricano Louis Oosthuizen, terzo con 132 (-8), Jason Dufner, di questi tempi una mina vagante, quarto con 133 (-7), l’inglese Luke Donald, numero uno mondiale, sesto con 135 (-5) insieme a David Toms, entrambi un colpo dietro al coreano K.T. Kim, quinto con 134 (-6). In ascesa anche Steve Stricker, ottavo con 136 (-4), Dustin Johnson e i nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell, 12.i con 137 (-3). Fuori dal coro, invece, Tiger Woods che ha sbagliato una quantità industriale di putt ed è sceso dal 31° al 44° posto con 142 (70 72), dopo un 72 (+2). E’ preceduto da tutti gli altri giocatori alla vigilia accreditati come aspiranti al titolo: Bubba Watson, il sudafricano Retief Goosen, lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Justin Rose, 20.i con 139 (+1), Phil Mickelson, il tedesco Martin Kaymer e l’inglese Lee Westwood, 28.i con 140 (par), Zach Johnson e l’australiano Adam Scott, campione uscente, 35.i con 1451 (+1). Furyk è stato meno frizzante che nel primo giro, ma ha saputo attendere le occasioni buone mettendo insieme cinque birdie e un bogey: "Sono molto felice – ha detto – di aver fatto seguire un 66 al 63 di partenza. Di solito è difficile fare due ottimi score consecutivi. Probabilmente sono stato agevolato dall’aver giocato prima di sera e poi di mattina. Praticamente ho smesso, sono andato a cena, a dormire e mi sono ritrovato nuovamente sul campo, così che non ho avuto tempo e modo di perdere la concentrazione. Ho eseguito alcuni buoni putt, ma soprattutto ho fatto degli ottimi salvataggi che mi hanno permesso di tenermi ben sotto par". Cabrera Bello ha segnato sei birdie e un bogey e Tiger Woods due birdie e quattro bogey. "Sto giocando bene – ha spiegato Woods – ma non combino nulla. Per la verità non così bene per un undici sotto par come ha fatto Furyk, ma sicuramente per poter essere tra i primi cinque. E invece sono ben lontano da quelle posizioni. Il putter non mi aiuta, anche se ieri ho fatto una lunga sessione di allenamento. Nella prima giornata ho puttato proprio male, oggi la velocità era giusta, ma non c’era la linea. E’ un problema di misure: risolto quello sono a posto". Molinari ha perso due colpi in partenza con bogey alle buche 1 e 4, poi nel rientro è tornato in par con tre birdie, contro un bogey, tra la 10ª e al 15ª. Il montepremi è di 8.500.000 dollari dei quali 1.400.000 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il WGC Bridgestone Invitational viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 4 agosto, dalle ore 18 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (canali Sky Sport Extra e Sky Sport Extra HD);  domenica 5, dalle ore 18 alle ore 19,30 e dalle ore 20 alle ore 24 (canali Sky Sport 1 e Sky Sport 1 HD). Repliche sui canali Sky Sport 1 e Sky Sport 1 HD: terza giornata, domenica 5 dalle ore 14,35; quarta giornata, lunedì 6 dalle ore 9. Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   I risultati