Trofeo U. Agnelli a Michelini e Fabrizio Danish International: Pitoni 5°, Testa 8°

  02 Giugno 2013 News
Condividi su:

TROFEO UMBERTO AGNELLI A RICCARDO MICHELINI E A BIANCA M. FABRIZIO – Sul percorso del Royal Park I Roveri, a Torino, Riccardo Michelini (Modena) e Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer) hanno vinto il Trofeo Umberto Agnelli prestigioso torneo nazionale al quale hanno preso parte quasi tutti i migliori dilettanti nazionali. Nella gara maschile, disputata su 72 buche con le ultime 36 buche nella stessa giornata, Michelini, leader dopo due turni insieme a Renato Paratore (Parco di Roma) e a Federico Zucchetti (Castelconturbia), è rimasto da solo al comando nel terzo e poi ha allungato nel quarto concludendo con 282 colpi (74 69 69 70, -6) e lasciando a tre lunghezze sia Paratore (285 – 73 70 71 71, -3) che Zucchetti (72 71 71 71). Al quarto posto con 288 (par) Jacopo Guasconi (Zoate), al quinto con 289 (+1) Valerio Pelliccia (Olgiata), al sesto con 290 (+2) Andrea Saracino (Parco di Roma), al settimo con 292 (+4) Federico Maccario (Sanremo) e Federico Rovegno (Rapallo). Michelini, venti anni, ha vinto nel 2010 il Campionato Ragazzi Match Play. Ha avuto una borsa di studio dall’EGA per un corso a Sotogrande e ora frequenta l’Università negli Stati Uniti. Nel campionato femminile, che si è svolto sulla distanza di 54 buche, la Fabrizio, al comando dopo due turni, ha ulteriormente aumentato il vantaggio nelle ultime 18 buche e ha conquistato il successo con lo score di 216 colpi (73 71 72, par). In seconda posizione con 222 (+6) Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo), in terza con 226 (+10) Laura Lonardi (Verona), in quarta con 227 (+11) Arianna Scaletti (Croara), in quinta con 230 (+14) Vittoria Gatti (Torino) e Alessandra D’Ettore (Cervia). La Fabrizio, 19 anni, recentemente si è classificata seconda nello Slovenian International, che aveva vinto lo scorso anno. E’ da tempo in maglia azzurra e ha al suo attivo tre titoli italiani individuali e successi a squadre con il suo club nei Campionati Assoluti e nel Trofeo Pallavicino. Alla gara è stato ammesso il numero massimo degli iscritti (96 ragazzi e 48 ragazze), ma è rimasta una lunga lista d’attesa. Secondo giro . Sul percorso del Royal Park I Roveri, a Torino, si conclude il Trofeo Umberto Agnelli prestigiosa gara nazionale alla quale hanno preso parte quasi tutti i migliori dilettanti nazionali. Ammesso il numero massimo degli iscritti (96 ragazzi e 48 ragazze), ma è rimasta una lunga lista d’attesa. Nella gara maschile si è formato al comando un terzetto con 143 (-1) colpi composto da Riccardo Michelini (74 69, Modena), da Renato Paratore (73 70, Parco di Roma) e da Federico Zucchetti (72 71, Castelconturbia). Seguono con 144 (par) Andrea Saracino (Parco di Roma) e Giacomo Stefano Bianchi Albrici (Zoate) e con 145 (+1) Federico Sità (Margara), Kevin Caneva (Villa Carolina) e Michele Ortolani (Monticello). In ritardo, ma ancora in corsa per il titolo, Philip Geerts (Olgiata), Michele Cea (Parco di Roma) e Gianmaria Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta), 15.i con 147 (+3), e Guido Migliozzi (Montecchia), 20° con 148 (+4). Il taglio, caduto a 151 (+7), ha promosso 41 concorrenti che disputeranno 36 buche nell’ultima giornata. Nel torneo femminile, dove si compete su 54 buche, è passata decisamente al comando con 144 (73 71, par) Bianca Maria Fabrizio. La rappresentante di Villa Condulmer affronterà il giro finale con un vantaggio di tre colpi di Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo), seconda con 147 (+3), e con sette su Ana Belac (Lignano) e su Alessandra Braida (Royal Park I Roveri), terze con 151 (+7). Al quarto posto con 152 (+8) Alessandra D’Ettore (Cervia), Martina Flori (Montelupo) e Laura Lonardi (Verona). all’11° con 154 (+10) Camilla Mazzola (Villa d’Este), al 14° con 156 (+12) Camilla Mortigliengo (Sanremo) e Virginia Elena Carta (Udine). Sono rimaste in gara 26 ragazze. Primo giro – E’ iniziato sul percorso del Royal Park I Roveri, a Torino, il Trofeo Umberto Agnelli prestigiosa gara nazionale, alla quale prendono parte quasi tutti i migliori dilettanti nazionali. Ammesso il numero massimo degli iscritti (96 ragazzi e 48 ragazze), ma è rimasta una lunga lista d’attesa. Nel torneo maschile hanno preso il comando con 71 (-1) Michele Ortolani (Monticello) e Kevin Caneva (Villa Carolina) che sono tallonati con 72 (par) da ben otto concorrenti: Federico Zucchetti (Castelconturbia), Giacomo Fortini (Cus Ferrara), Gianmaria Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta), Pietro Crema e Stefano Mazzoli (Monticello), Alberto Castagnara (Lignano), Valerio Pelliccia (Olgiata) e Giacomo Bianchi Albrici (Zoate). Poco dietro Renato Paratore (Parco di Roma), 11° con 73 (+1). Nella gara femminile guidano la graduatoria con 72 colpi Lucrezia Colombotto Rosso (Sanremo) ed Eugenia Ferrero (Torino) che hanno un colpo di vantaggio su Alessandra Braida (Royal Park I Roveri) e Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer). Al quinto posto con 74 (+2) Vittoria Gatti (Torino) e Laura Lonardi (Verona), al settimo con 75 (+3) Ana Belac (Lignano). In ritardo Camilla Acquarone (Rapallo), Carlotta Ricolfi (Sanremo)  e Beatrice Chiardi (Royal Park I Roveri), 15.e con 78 (+6), Ludovica Farina (Villa Condulmer), Virginia Elena Carta (Udine), Camilla Mortigliengo (Sanremo) e Camilla Mazzola (Villa d’Este), 18.e con 79 (+7) Il torneo si disputa sulla distanza di 72 buche per gli uomini e di 54 per le donne. Dopo 36 rimarranno in gara i primi 40 ragazzi classificati, che affronteranno le altre 36 buche nella stessa giornata, e 24 ragazze. Prologo – Sul percorso del Royal Park I Roveri si disputa il Trofeo Umberto Agnelli (31 maggio-2 giugno), prestigiosa gara nazionale, alla quale prendono parte quasi tutti i migliori dilettanti nazionali e che ha già fatto registrare un successo di partecipazione. Infatti il numero degli iscritti è stato ben superiore al massimo di concorrenti ammessi (96 ragazzi e 48 ragazze). Nel torneo maschile hanno le carte in regola per puntare al titolo Renato Paratore (Parco di Roma), Luigi Botta e Filippo Campigli (Torino), Federico Zucchetti (Castelconturbia), Lorenzo Scalise (Milano), Guido Migliozzi (Montecchia) e Gianmaria Rean Trinchero (DR Valle d’Aosta). Anche nella gara femminile sono numerose le candidate al successo tra le quali citiamo Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer), reduce dal secondo posto in Slovenia, le compagne di circolo Stefania Avanzo e Ludovica Farina, quindi Virginia Elena Carta (Udine), Alessandra Braida (Royal Park I Roveri), Camilla Mortigliengo (Sanremo), Laura Lonardi (Verona) e Camilla Mazzola (Villa d’Este). Il torneo si disputa sulla distanza di 72 buche per gli uomini e di 54 per le donne. Dopo 36 rimarranno in gara i primi 40 ragazzi classificati, che affronteranno le altre 36 buche nella stessa giornata, e 24 ragazze.   Risultati torneo maschile Risultati torneo femminile   DANISH INTERNATIONAL: PITONI TERMINA 5°, TESTA 8° – Stefano Pitoni si è classificato al quinto posto con 293 colpi (70 74 69 80, +5) e Francesco Testa all’ottavo con 297 (74 69 72 82, +9) nel Danish International Amateur Championship, disputato sul percorso del Silkeborg Golf Club (par 72), a Silkeborg in Danimarca. Si è imposto con 286 (70 76 69 71, -2) il francese Thomas Elissalde, unico a terminare sotto par, che ha lasciato a tre colpi il danese Benjamin Henry Poke (289, +1), a sei l’altro danese Nicolai Tinning (291, +3) e a sette il connazionale Adrien Saddier (292, +4). Hanno superato il taglio, che dopo 54 buche ha lasciato in gara 36 concorrenti, Filippo Zucchetti (76 76 76 76) e Giulio Castagnara (77 76 75 76), 17.i con 304 (+16), Edoardo Raffaele Lipparelli, 28° con 307 (78 73 74 82, +19), Enrico Di Nitto, 30° con 308 (69 82 74 83, +20), e Paolo Ferraris, 34° con 311 (82 73 74 82, +23). Sono usciti Giorgio De Filippi, 37° con 231 (75 79 77, +15), Corrado De Stefani, 49° con 237 (81 76 80, +21), Jacopo Vecchi Fossa, 53° con 238 (80 78 80, +22), e Luca Baraldini, 56° con 239 (82 82 75, +23). Hanno accompagnato il team gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo. Seconda giornata – Stefano Pitoni è al comando con 213 colpi (70 74 69, -3) e Francesco Testa è al secondo poto con 215 (74 69 72, -1), alla pari con il francese Thomas Elissalde e con il tedesco Dominic Fois, a un giro dal termine del Danish International Amateur Championship, che si svolge sul  percorso del Silkeborg Golf Club (par 72), a Silkeborg in Danimarca. Sono in buona posizione anche Enrico Di Nitto (69 82 74) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (78 73 74), 13.i con 225 (+9) e hanno superato il taglio dopo il terzo turno, che ha lasciato in gara 36 concorrenti, Giulio Castagnara (77 76 75) e Filippo Zucchetti (76 76 76), 25.i con 228 (+12), e Paolo Ferraris, 28° con 229 (82 73 74, +13). Sono usciti Giorgio De Filippi, 37° con 231 (75 79 77, +15), Corrado De Stefani, 49° con 237 (81 76 80, +21), Jacopo Vecchi Fossa, 53° con 238 (80 78 80, +22), e Luca Baraldini, 56° con 239 (82 82 75, +23). Accompagnano il team gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo. Prima giornata – Francesco Testa è al secondo posto con 143 (74 69, -1) colpi e Stefano Pitoni, nella foto, al terzo con 144 (70 74, par) dopo la prima giornata, in cui si sono disputate 36 buche, nel Danish International Amateur Championship in svolgimento sul percorso del Silkeborg Golf Club (par 72), a Silkeborg in Danimarca, dove è in vetta il danese Mads Sogaard con 141 (70 71, -3). Al quarto posto con 145 (+1) il danese Benjamin Henry Poke, al quinto con 146 (+2) il tedesco Dominic Foos e i francesi Adrien Saddier e Thomas Elissalde. Degli altri italiani in campo sono al 18° posto con 151 (+7) Edoardo Raffaele Lipparelli (78 73) ed Enrico Di Nitto (69 82), quindi al 23° con 152 (76 76, +8) Filippo Zucchetti, al 27° con 153 (77 76, +9) Guido Castagnara, al 32° con 154 (75 79, +10) Giorgio De Filippi, al 38° con 155 (82 73, +11) Paolo Ferraris, al 49° con 157 (81 76, +13) Corrado De Stefani, al 52° con 158 (80 78, +14) Jacopo Vecchi Fossa e al 65° con 164 (82 82, +20) Luca Baraldini. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche: dopo 54 il taglio lascerà in gara i primi 36 classificati e i pari merito al 36° posto. Accompagnano il team gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo. Prologo – Una nutrita pattuglia azzurra prendere parte al Danish International Amateur Championship (31 maggio-2 giugno) in programma sul percorso del Silkeborg Golf Club, a Silkeborg in Danimarca. E’ composta da: Luca Baraldini, Giulio Castagnara, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Enrico Di Nitto, Paolo Ferraris, Edoardo Raffale Lipparelli, Stefano Pitoni, Francesco Testa, Jacopo Vecchi Fossa e Filippo Zucchetti. Accompagnano il team gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo.