fbpx

Junior World Cup: Angelica Moresco quarta

Alessia Nobilio
  16 Giugno 2016 News
Condividi su:

L’Italia (Angelica Moresco 68 70 76, Emilie Alba Paltrinieri 77 72 79, Alessia Nobilio 78 69 73) quinta con 433 colpi (145 139 149, +1) ha perso una posizione nel terzo giro della gara femminile della Toyota Junior Golf World Cup, che si sta disputando sul percorso del Chukyo Golf Club’s Ishino Course (par 72) a Toyota-shi in Giappone.

Cambio della guardia in vetta alla classifica dove gli Stati Uniti (Kristen Gillman 66 69 71, Alyaa Abdulghany 71 74 68, Kaitlyn Papp 71 76 73) con lo score di 419 (137 143 139, -13) hanno superato le campionesse uscenti del Giappone (424, -8), in vetta per due turni. Al terzo posto con 429 (-3) la Spagna, al quarto con 431 (-1) la Corea, al sesto con 435 (+3) l’Argentina e al settimo con 436 (+4) il Messico.

Nella gara individuale Angelica Moresco, quarta con 214 (-2) alla pari con la nipponica Mone Inami e con l’iberica Ana Pelaez, si è mantenuta in alta classifica, ma potrà competere solo per il secondo posto, perché l’americana Kristen Gillman (206, -10), che sta conducendo una corsa di testa, ha allungato ulteriormente il passo e affronterà l’ultimo giro con sei colpi di margine sulla giapponese Riri Sadoyama (212, -4) e con sette sulla compagna di squadra Alyaa Abdulghany (213, -3). Al 14° posto Alessia Nobilio, nella foto, con 220 (+4) e al 23° con 228 (+12) Emilie Alba Paltrinieri. Accompagnano le azzurre il capitano Giovanni Bartoli e l’allenatore Luigi Zappa.

Nel torneo maschile, al quale non partecipano italiani, gli Stati Uniti (610, -29 su campo par 71) si sono liberati della compagnia della Thailandia (621, -18), che ha perso undici colpi, ora insidiata dal Sudafrica (623, -16) e dalla Germania (624, -15) per la conquista del secondo posto. Nell’individuale il sudafricano Dylan Naidoo guida con 199 (-14) davanti al thailandese Kousuke Hamamoto e all’americano Matthew Wolff (204, -9).