fbpx

Symetra, a sorpresa Erica Popson. LETAS: Avanzo terza

  16 Maggio 2016 News
Condividi su:

Vittoria a sorpresa di Erica Popson con 208 colpi (70 68 70, -8) rinvenuta nel finale del Symetra Classic, sesto evento stagionale del Symetra Tour svoltosi sul percorso del Raintree Country Club (par 72), a Charlotte nel North Carolina, dove  Silvia Cavalleri, 79ª con 147 colpi (74 73, +3), non ha superato il taglio.

La Popson, formatasi all’University of Tennessee e frequentato senza fortuna il LPGA Tour nel 2014, sta ora ripartendo dal secondo circuito statunitense. E lo ha fatto con profitto superando un due colpi Jenni Jenq, Kendall Dye e l’australiana Emma de Groot (210, -6). Al quinto posto con 211 (-5) Mindy Kim, la thailandese Sherman Santiwiwatthanaphong, la coreana Min-G Kim e le canadesi Sara-Maude Juneau, Anne-Catherine Tanguay e Augusta James. La vincitrice ha percepito un assegno di 22.500 dollari su un montepremi di 150.000 dollari.
Secondo giro – Silvia Cavalleri, 79ª con 147 colpi (74 73, +3), non ha superato il taglio nel Symetra Classic, sesto evento stagionale del Symetra Tour – il secondo circuito femminile statunitense – in svolgimento sul percorso del Raintree Country Club (par 72), a Charlotte nel North Carolina.
Cambio della guardia in vetta dove è salita  con 134 (69 65, -10) Kendall Dye, ma nella volata finale avrà quale temibile concorrente la forte canadese Augusta James (135, -9). Difficile che possano recuperare le altre immediate inseguitrici: Erica Popson, terza con 138 (-6), Allie Knight, Mindy Kim, la venezuelana Veronica Felibert e l’australiana Emma de Groot, quarte con 139 (-5).
E’ uscita al taglio, con lo stesso score della Cavalleri anche la svedese Madelene Sagstrom, un inizio di tour travolgente con due successi, un secondo posto, un terzo e un quinto che ha già praticamente un piede nel prossimo LPGA Tour.
Kendall Dye ha rimontato dalla settima piazza con nove birdie e due bogey per il 65 (-5) e Silvia Cavalleri ha concluso con tre birdie e quattro bogey  per un 73 (+1). E’ la terza volta che non arriva al termine su cinque gare disputate. Il montepremi è di 150.000 dollari.
Primo giro Silvia Cavalleri è all’82° posto con 74 (+2) colpi dopo il giro iniziale del Symetra Classic, sesto evento stagionale del Symetra Tour – il secondo circuito femminile statunitense – in svolgimento sul percorso del Raintree Country Club (par 72), a Charlotte nel North Carolina.
Guida la graduatoria con 67 (-5) la tedesca Isi Gabsa, lo scorso anno in grande evidenza sul LET Access europeo con due vittorie, che precede di misura Marissa Steen, Mindy Kim, la canaderse Augusta James, l’australiana Emma de Groot e la boliviana Susy Benavides (68, -4). Tra le nove concorrenti al settimo posto con 69 (-3) la canadese Sara-Maude Juneau. Rischia il taglio la svedese Madelene Sagstrom, stesso score della Cavalleri, dopo un inizio di circuito travolgente con due successi, un secondo posto, un terzo e un quinto.
Isi Gabsa ha ottenuto il 67 con sei birdie e un bogey, Silvia Cavalleri è andata due colpi sopra par con due birdie e quattro bogey. Il montepremi è di 150.000 dollari.
Prologo Silvia Cavalleri sarà tra le concorrenti che daranno vita al Symetra Classic (13-15 maggio, 54 buche), sesto evento stagionale del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense.
Sul percorso del Raintree Country Club, a Charlotte nel North Carolina, sarà ancora una volta favorita la svedese Madelene Sagstrom, che praticamente si è già assicurata una delle “dieci” carte per il LPGA Tour 2017. Infatti guida la money list con 93.714 dollari, una cifra incredibile dati i montepremi piuttosto bassi del tour, opera della sua marcia imperiosa con due successi, un secondo posto, un terzo e un quinto nelle precedenti gare. Ha oltre 60.000 dollari di vantaggio sulla canadese Samantha Richdale ($ 30.476) che rientra dopo un’escursione proprio nel circuito maggiore.
In campo anche le altre sei proette che seguono nell’ordine di merito: la thailandese Wichanee Meechai, Ally McDonald, l’altra thailandese Sherman Santiwiwatthanaphong, la tedesca Sophia Popov, Marissa Steen e la canadese Augusta James.
Silvia Cavalleri dovrà dare un seguito ai sintomi di ripresa palesati nelle ultime due uscite, dopo le prime due terminate al taglio. Il montepremi è di 150.000 dollari.
LET ACCESS: STEFANIA AVANZO TERZA, VINCE LA FRANCESE MARION DUVERNAYCon un’ottima prestazione Stefania Avanzo si è classificata al terzo posto con 133 colpi (67 66, -3) nel Ribeira Sacra Patrimonio de la Humanidad International Ladies Open (LET Access), che si è disputato sul percorso dell’Augas Santas Balneario & Golf Resort (par 68), a Lugo in Spagna.
Ha vinto con 132 colpi (65 67, -4) la francese Marion Duvernay,(nella foto), che ha superato nello spareggio la scozzese Michele Thomson (132 – 65 67) con la quale aveva terminato alla pari la gara, ridotta da 54 a 36 buche per il maltempo che non ha consentito il gioco nella seconda giornata.
Stefania Avanzo ha condiviso la posizione con l’islandese Valdis Thora Jonsdottir, con la transalpina Emilie Alonso, con l’inglese Emma Goddard e con la finlandese Sara Nuutinen. E’ terminata al 32° posto con 140 (70 70, +4) la dilettante Lucrezia Colombotto Rosso, mentre non ha superato il taglio, fissato insolitamente dopo un giro, Elisabetta Bertini, 67ª con 72 (+4).
Secondo giro annullato – La pioggia torrenziale ha allagato il percorso dell’Augas Santas Balneario & Golf Resort (par 68), a Lugo in Spagna, e ha impedito lo svolgimento del secondo giro del Ribeira Sacra Patrimonio de la Humanidad International Ladies Open (LET Access), che pertanto sarà ridotto da 54 a 36 buche.
Il gioco riprenderà con la finlandese Sanna Nuutinen in vetta con 64 (-4), inseguita a un colpo dalla spagnola Piti Martinez Bernal, dalla francese Marion Duvernay e dalla scozzese Michele Thomson (65, -3). All’ottavo posto con 67 (-1) Stefania Avanzo, al 35ª con 70 (+2) la dilettante Lucrezia Colombotto Rosso e al 57ª con 72 (+4) Elisabetta Bertini. Il montepremi è di 35.000 euro.
Primo giroStefania Avanzo, confermando il suo buon momento di forma, ha iniziato all’ottavo posto con 67 (-1) colpi il Ribeira Sacra Patrimonio de la Humanidad International Ladies Open, terzo evento stagionale del LET Access, che sta avendo luogo sul percorso dell’Augas Santas Balneario & Golf Resort (par 68), a Lugo in Spagna. In media classifica le altre due italiane in gara, la dilettante Lucrezia Colombotto Rosso, 35ª con 70 (+2), ed Elisabetta Bertini, 57ª con 72 (+4), nella foto.
E’ al comando con 64 (-4) la finlandese Sanna Nuutinen, inseguita a un colpo dalla spagnola Piti Martinez Bernal, dalla francese Marion Duvernay e dalla scozzese Michele Thomson (65, -3) e a due dalla svizzera Caroline Rominger, dall’islandese Valdis Thora Jonsdottir e dall’amateur iberica Maria Parra (66, -2). Sanna Nuutinen si è espressa con sei birdie e due bogey, Stefania Avanzo è scesa sotto par con quattro birdie e tre bogey e sono andate sopra Lucrezia Colombotto Rosso con un birdie, un bogey e un doppio bogey, ed Elisabetta Bertini con due birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 35.000 euro.
Prologo Stefania Avanzo, Elisabetta Bertini e la dilettante Lucrezia Colombotto Rosso saranno sul tee di partenza del Ribeira Sacra Patrimonio de la Humanidad International Ladies Open (11-13 maggio, 54 buche), terzo evento stagionale del LET Access, il secondo circuito femminile europeo.
Sul percorso dell’Augas Santas Balneario & Golf Resort, a Lugo in Spagna, saranno numerose e molto agguerrite le giocatrici di casa  tra le quali ricordiamo Carmen Alonso, Mireia Prat, Maria Beautell, Virginia Espejo e l’amateur Luna Sobron, vincitrice  del Terre Blanche Open, la gara d’apertura del tour.
Tra le altre possibili protagoniste le svedesi Emma Westin ed Emma Nilsson, le scozzesi Michele Thomson e Kelsey McDonald, la norvegese Tonje Daffinrud, la finlandese Sanna Nuutinen, la belga Manon De Roey, l’inglese Kiran Matharu, la svizzera Anais Maggetti e la marocchina Maha Haddioui. Il montepremi è di 35.000 euro.