fbpx

Symetra: nel Mission Health Molinaro, bel sesto posto LPGA Tour: primo titolo per la rookie Minjee Lee

  18 Maggio 2015 News
Condividi su:

SYMETRA TOUR: GIULIA MOLINARO SESTA NEL MISSION HEALTH WELLNESS CLASSIC VINTO DALLA COREANA JIMIN KANG –  Ancora una bella prova di Giulia Molinaro (nella foto), che si è classificata al sesto posto con 207 colpi (69 70 68, -9) nel Mission Health Wellness Classic, terzo suo piazzamento stagionale tra le top ten nel Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense.   Sul percorso del Country Club of Asheville (par 72), ad Asheville nel North Carolina, si è imposta con 201 (67 67 67, -15) la coreana Jimin Kang, con cinque colpi di margine su Lacey Agnew, Brianna Do, Daniela Iacobelli e su Brittany Benvenuto. Ha affiancato l’azzurra Mary Narzisi e sono terminate in ottava posizione con 208 (-8) Casey Grice, Alice H. Kim e le canadesi Samantha Richdale e Maude-Aimee Leblanc.   La Kang, 35 anni e un buon passato nel LPGA Tour dove ha vinto due gare, ha concluso la sua corsa vincente con il terzo 67 (-5) consecutivo frutto di cinque birdie. Nessun bogey nelle ultime 36 buche e un uno solo in tutto l’evento. Per lei 15.000 dollari su un montepremi di 100.000 dollari. La Molinaro ha girato in 68 (-4), recuperando sette posizioni con sei birdie e due bogey. In precedenza si era classificata seconda nel Guardian Retirement e terza nel Gateway Classic.   Secondo giro Giulia Molinaro,  13ª con 139 colpi (69 70, -5), ha perso tre posizioni, ma è rimasta in alta classifica nel Mission Health Wellness Classic (54 buche), torneo del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense, che si conclude sul percorso del Country Club of Asheville (par 72), ad Asheville nel North Carolina.   E’ rimasta da sola al comando con 134 (67 67, -10), liberandosi della compagnia di altre cinque concorrenti, la coreana Jimin Kang, 35 anni e buoni trascorsi nel LPGA Tour dove ha vinto due gare. La seguono con 136 (-8) la connazionale Hye-Min Kim e Brittany Benvenuto e con 137 (-7) Daniela Iacobelli e Mary Narzisi. Al sesto posto con 138 (-6) Megan Grehan, Brianna Do, Lindsay Gahm, Kendall Wright, Emily Tubert e le canadesi Samantha Richdale e Anne-Catherine Tanguay.   La Kang ha raddoppiato il 67 (-5) iniziale con un eagle e tre birdie, la Molinaro ha girato in 70 (-2) colpi con tre birdie e l’unico bogey in 36 buche. Il montepremi è di 100.000 euro.   Primo giro Giulia Molinaro ha effettuato una bella partenza collocandosi al decimo posto con un parziale di 69 (-3) colpi nel Mission Health Wellness Classic, torneo del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense.   Sul percorso del Country Club of Asheville (par 72), ad Asheville nel North Carolina, la classifica ha un aspetto piuttosto insolito, perché sono in vetta con 67 (-5) ben sei giocatrici: Brittany Benvenuto, Ashleigh Albrecht, Emily Tubert, Lee Lopez, la norvegese Marita Engzelius e la coreana Jimin Kang, che ha conosciuto giorni migliori nel LPGA Tour, dove ha vinto due gare. Al settimo posto con 68 (-4) Katie Kempter, Kim Welch e la coreana Hye-Min Kim. La Molinaro, un titolo nel circuito (Friends of Mission Classic, 2014) e un ottimo inizio di stagione 2015 con un secondo (Guardian Retirement) e un terzo posto (Gateway Classic), ha segnato tre birdie, senza bogey. Il montepremi è di 100.000 euro.   Prologo Giulia Molinaro prende parte al Mission Health Wellness Classic (15-17 maggio, 54 buche), torneo del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense.   Sul percorso del Country Club of Asheville, ad Asheville nel North Carolina, mancherà la messicana Alejandra Llaneza, leader della money list, e pertanto proveranno ad avvicinarla, o a sorpassarla in caso di vittoria, Lee Lopez, Brianna Do e Augusta James che la seguono in graduatoria. La Molinaro, undicesima, è anche lei tra le favorite dopo l’ottimo inizio di stagione con un secondo e un terzo posto. Il montepremi è di 100.000 euro. I risultati   LPGA TOUR: PRIMO TITOLO PER L’AUSTRALIANA MINJEE LEE – L’australiana Minjee Lee ha vinto con 269 colpi (68 67 69 65, -15) il Kingsmill Championship, torneo del LPGA Tour svoltosi sul percorso del River Course at Kingsmill Resort (par 71), a Williamsburg in Virginia, senza la partecipazione di giocatrici italiane. La gara ha avuto una coda di lunedì, perché il quarto giro è stato sospeso per l’oscurità quando otto giocatrici dovevano ancora completarlo.   La Lee era a tre buche dal traguardo con quattro colpi di vantaggio e nel prosieguo gliene sono rimasti solo due sulla coreana So Yeon Ryu (271, -13), comunque sufficienti per cogliere il primo titolo nel circuito a 18 anni, 11 mesi e 21 giorni, dove è approdata vincendo la Qualifying School, alla pari con Alison Lee, e quindi passando di categoria all’inizio del 2015. Nella passata stagione, da amateur, aveva battuto le proettes nel Victorian Open, torneo del tour  femminile australiano (ALPG). Prima di uscire dal campo alla sospensione aveva segnato un eagle, sei birdie e un bogey, poi alla ripresa ha aggiunto un altro bogey per il 65 (-6) che gli ha regalato un assegno di 195.000 dollari su un montepremi di 1.300.000 dollari.   Ha occupato il terzo posto con 272 (-2) Alison Lee e al quarto si è classificata con 273 (-11) la francese Perrine Delacour, leader dopo tre turni. Hanno chiuso al quinto con 274 (-10) Paula Creamer, la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Hyo Joo Kim e all’ottavo con 276 (-8) Lexi Thompson, la taiwanese Candie Kung e la scozzese Catriona Matthew.   Non si sono espresse ai loro livelli la neozelandese Lydia Ko,  numero uno mondiale, e la coreana Inbee Park, numero due, 16.e con 279 (-5), e Stacy Lewis, numero tre, 25ª con 281 (-3).   Quarto giro sospeso  – E’ stato sospeso per l’oscurità il quarto giro del Kingsmill Championship, evento del LPGA Tour che si sta disputando sul tracciato del River Course at Kingsmill Resort (par 71), a Williamsburg in Virginia, senza la partecipazione di giocatrici italiane.   Devono concludere la gara otto giocatrici, ma forse i giochi sono già fatti in favore della giovane australiana Minjee Lee, che è stata fermata dopo 15 buche sul punteggio di “meno 16”. Infatti ha quattro colpi di vantaggio su Alison Lee, stoppata alla 14ª sul “meno 12”, e sono sul “meno 10” e praticamente impossibilitate a recuperare Paula Creamer (14ª), le coreane Hyo Joo Kim (16ª) e So Yeon Ryu (14ª) e la francese Perrine Delacour (14ª), che era leader dopo tre turni. Occupano tutte, al momento, il terzo posto insieme alla norvegese Suzann Pettersen, che ha terminato con 274.   All’ottavo con 276 la taiwanese Candie Kung e la scozzese Catriona Matthew e hanno lo stesso “meno 8” Angela Stanford  e Lexi Thompson (entrambe a due buche dal traguardo), le altre due proette che torneranno in campo. Classificate in 16ª posizione con 279 (-5) la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, e la coreana Inbee Park, numero due, e in 25ª con 281 (-3) Stacy Lewis, numero 3. Il montepremi è di 1.300.000 dollari. Terzo giro – La francese Perrine Delacour è la nuova leader con 202 colpi (67 68 67, -11) del Kingsmill Championship, evento del LPGA Tour che si sta disputando sul tracciato del River Course at Kingsmill Resort (par 71), a Williamsburg in Virginia, dove non sono presenti giocatrici italiane.   La 21enne transalpina ha sorpassato Alison Lee, ora seconda con 203 (-10), e nella corsa verso il titolo avrà la concorrenza anche di Paula Creamer, della coreana So Yeon Ryu e dell’australiana Minjee Lee, terze con 204 (-9), di Lexi Thompson, sesta con 205 (-8), di Angela Stanford, della norvegese Suzann Pettersen e delle coreane Hyo Joo Kim e Jing Yan, settime con 206 (-7).   Non hanno possibilità la coreana Inbee Park, numero due del Rolex Ranking, 16ª con 209 (-4), e la neozelandese Lydia Ko, numero uno, 20ª con 210 (-3) insieme alla giapponese Ai Miyazato. Deludente Stacy Lewis, numero tre, 47ª con 213 (par). Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Secondo giro – La ventenne californiana Alison Lee, rookie nel LPGA Tour, conduce con 133 colpi (66 67, -9) il Kingsmill Championship sul tracciato del River Course at Kingsmill Resort (par 71), a Williamsburg in Virginia, dove non sono presenti giocatrici italiane.   Al secondo posto con 135 (-7) altre due giovani da poco approdate nel circuito, l’australiana Minjee Lee e la francese Perrine Delacour, al quarto con 136 (-6) la coreana So Yeon Ryu. Hanno recuperato la norvegese Suzann Pettersen, da 53ª a quinta con 137 (-5) alla pari con Christina Kim, con la scozzese Catriona Matthew e con la coreana Jing Yan, e Lexi Thompson, da 53ª a nona con 138 (-4), la quale è affiancata da Paula Creamer, Angela Stanford e dalla paraguaiana Julieta Granada.   In risalita anche la coreana Inbee Park, numero due mondiale, 13ª con 139 (-3), e la neozelandese Lydia Ko, numero uno, 22ª con 140 (-2), che viaggia insieme alla 17enne canadese Brooke M. Henderson, altra rookie rampante, e alla francese Joanna Klatten, leader dopo un turno e scivolata con un 75 (+4). In affanno Stacy Lewis, 51ª con 143 (-1), e fuori al taglio, caduto a 144 (+2), l’australiana Karrie Webb, 82ª con 145 (+3). Si è ritirata Michelle Wie. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Primo giro  – La francese Joanna Klatten guida a sorpresa con 65 (-6) colpi il Kingsmill Championship (LPGA Tour), iniziato al River Course at Kingsmill Resort (par 71) di Williamsburg, in Virginia, e al quale non partecipano giocatrici italiane. Inseguono la leader, con un colpo di ritardo, Pat Hurst, Alison Lee e Morgan Pressel (66, -5) e con due Paula Creamer, Jacqui Concolino, la transalpina Perrine Delacour e la coreana So Yeon Ryu (67, -4).   Poco dietro Stacy Lewis, 17ª con 69 (-2), mentre accusano un ritardo già consistente la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, 40ª con 71 (par) affiancata dalla 17enne canadese Brooke M. Henderson appena passata di categoria e rivelazione di questo inizio d’anno, e la coreana Inbee Park, numero due, 53ª con 72 (+1), stesso score di Lexi Thompson e della norvegese Suzann Pettersen. Più defilata l’australiana Karrie Webb, 76ª con 73 (+2), e quasi in coda Michelle Wie, 139ª con 78 +7). Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Prologo – Nessuna giocatrice italiana sarà in campo nel Kingsmill Championship (14-17 maggio), evento in calendario nel LPGA Tour che si svolge al River Course at Kingsmill Resort, a Williamsburg in Virginia.   Calamitano l’attenzione la neozelandese Lydia Ko, la coreana Inbee Park e Stacy Lewis, ossia le prime tre classificate nel Rolex Ranking, ma vi saranno numerose concorrenti pronte a ostacolare la loro corsa al titolo tra le quali ricordiamo Paula Creamer, Cristie Kerr, Lexi Thompson, Michelle Wie e Lizette Salas, campionessa uscente, l’inglese Charley Hull, la coreana Ha Na Jang, la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen e l’australiana Karrie Webb. Presente anche Brooke M. Henderson, 17 canadese, appena passata di categoria e rivelazione di questo inizio d’anno. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   I risultati