fbpx

Symetra: Molinaro (19ª) perde la leadership nell’ordine di merito

  17 Agosto 2015 News
Condividi su:

Giulia Molinaro (nella foto) è terminata al 19° posto con 211 colpi (72 68 71, -2) nel W. B. Mason Championship e ha perso il comando nella money list del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense. Ora è terza con 52.630 dollari guadagnati, sorpassata da Lee Lopez ($ 53.642) e dalla messicana Alejandra Llaneza ($ 53.424). Nulla di compromesso nella corsa alla ‘carta’ per il LPGA Tour 2016, che ormai appare saldamente nelle mani della veneta, ma solo un avvicendamento in vista della volata finale per la prestigiosa prima posizione.   Sul percorso del Thorny Lea Golf Club (par 71), a Brockton nel Massachusetts, si è imposta con 200 colpi (67 65 68, -13) Vicky Hurst, davanti a Brittany Benvenuto e alla Llaneza, seconde con 203 (-10), e a Daniela Iacobelli, Annie Park e a Lindy Duncan, quarte con 204 (-9), E’ bastata l’ottava piazza con 206 (-7) a Lee Lopez per salire al vertice dell’ordine di merito.   Vicky Hurst, 25 anni, ha siglato il sesto titolo nel circuito dopo averne incamerati cinque nel 2008, anno del suo esordio tra le proette, quando il Symetra Tour si chiamava Future Tour. Ha mantenuto agevolmente la vetta con un 68 (-3) dovuto a cinque birdie e a due bogey. Per lei 16.500 dollari su un montepremi di 110.000 dollari.   Giulia Molinaro ha provato a risalire la china dal 16° posto ed era a buon punto alla 13ª buca, dopo quattro birdie e due bogey, poi un triplo bogey alla 14ª l’ha riportata indietro. Quinto birdie alla 17ª per il 71 (par).

 

SECONDO GIRO – Giulia Molinaro ha rimontato dal 36° al 16° posto con 140 colpi (72 68, -2) nel W. B. Mason Championship, torneo del Symetra Tour – secondo circuito femminile statunitense – in svolgimento sul percorso del Thorny Lea Golf Club (par 71), a Brockton nel Massachusetts.

  E’ al vertice con 132 (67 65, -10) con 132 (67 65, -10) Vicky Hurst che ha un buon margine su Brittany Benvenuto, su Lindy Duncan e sulla canadese Samantha Richdale (135, -7). In quinta posizione con 136 (-6) Nicole Jeray, Lee Lopez, Annie Park, Daniela Iacobelli e la messicana Alejandra Llaneza. Con questa classifica Giulia Molinaro perderebbe la leadership nell’ordine di merito ($ 51.225) a vantaggio di Lee Lopez, attualmente seconda con solo 81 dollari in meno.   La Hurst, 25 anni e cinque titoli in questo circuito conquistati nel 2008, anno del suo esordio tra le proette, quando si chiamava Future Tour, ha preso il largo con un 65 (-6) dovuto a sette birdie e a un bogey. Per la Molinaro 68 (-3) colpi con sei birdie e tre bogey. Il montepremi è di 110.000 dollari.   PRIMO GIRO – Giulia Molinaro ha iniziato al 36° posto con 72 (+1) colpi, il W. B. Mason Championship, torneo del Symetra Tour – secondo circuito femminile statunitense dove la veneta è leader dell’ordine di merito – sul percorso del Thorny Lea Golf Club (par 71), a Brockton nel Massachusetts.   Guida la graduatoria con 66 (-5) la filippina Dottie Ardina, che precede di un colpo Megan McChrystal, Heather Bowie, Annie Park, Daniela Iacobelli, Vicky Hurst e la messicana Margarita Ramos (67, -4). La Ardina ha condotto il giro con cinque birdie, senza bogey. Per la Molinaro due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 110.000 dollari.   PROLOGO   – Giulia Molinaro difende la sua leadership nell’ordine di merito del Symetra Tour – il secondo circuito femminile statunitense – nel W. B. Mason Championship (14-16 agosto, 54 buche) sul percorso del Thorny Lea Golf Club a Brockton nel Massachusetts.   La veneta, in vetta con 51.225 dollari, avrà contro le altre nove che la seguono e in particolare Lee Lopez, seconda con $ 51.144 che non è riuscita ad effettuare il soprasso nel torneo precedente, il PHC Classic, solo perché superata nel play off da Annie Park. In campo le altre in classifica nell’ordine: Daniela Iacobelli, la canadese Augusta James, la messicana Alejandra Llaneza, la cinese Haruka Morita-WanyaoLu, la stessa Annie Park, Casey Grice, Rachel Rohanna e l’altra canadese Maudee-Aimee Leblanc. Il montepremi è di 110.000 dollari.   I risultati