fbpx

Symetra: Giulia Molinaro termina al 52° posto

  19 Agosto 2013 News
Condividi su:

Giulia Molinaro (nella foto) ha concluso al 52° posto con 221 colpi (74 72 75, +5) l’Eagle Classic, terz’ultimo torneo del Symetra Tour, il secondo circuito femminile americano, disputato sul percorso del Richmond Country Club (par 72), a Richmond in Virginia. Ha ottenuto la seconda vittoria stagionale e la quarta in carriera con 208 (67 70 71, -8) Christine Song, che ha lasciato a tre colpi Jean Chua, Stefanie Kenoyer, Kendall Dye e la francese Perrine Delacour (211, -5) e a quattro Alexandra Casi (212, -4). La Molinaro, che ha girato in 75 (+3) con tre bogey, ha guadagnato appena 428 dollari (alla vincitrice 16.500 dollari su un montepremi di 110.000 dollari)  ed è scesa dall’undicesimo al 13° posto nell’ordine di merito. Ha ancora due gare a disposizione, che si svolgeranno nella seconda parte del mese di settembre e che concluderanno il circuito, per cercare di entrare tra le prime dieci della money list alle quali andrà una ‘carta’ per il LPGA Tour.

Secondo giro – Giulia Molinaro, da 71ª a 53ª con 146 (74 72, +2) colpi, ha evitato il taglio nel secondo giro dell’Eagle Classic e potrà continuare ad alimentare le sue speranze di ottenere a fine stagione una delle dieci ‘carte’ per il LPGA Tour assegnata alle prime dieci classificate nell’ordine di merito, in cui attualmente è undicesima.

Sul percorso del Richmond Country Club (par 72) di Richmond in Virginia, dove si sta disputando il terz’ultimo torneo del Symetra Tour, il secondo circuito femminile americano, è rimasta da sola al comando con 137 colpi (67 70, -7) Christine Song, che precede di un colpo Kelsey Vines (138, -6). Al terzo posto con 139 (-5) Kendall Dye, Joy Trotter, Alexandra Casi e le francesi Isabelle Boineau e Perrine Delacour. Il montepremi è di 110.000 dollari. Primo giro – Giulia Molinaro è al 71° posto con 74 (+2) colpi nell’Eagle Classic, terz’ultimo torneo stagionale del Symetra Tour – il secondo circuito femminile statunitense – che si sta disputando al Richmond Country Club (par 72) di Richmond in Virginia. Sono al comando con 67 (-5) Christine Song e l’australiana Breanna Elliott, che hanno un colpo di vantaggio su Kelsey Vines, Kendall Dye e sulla coreana Misun Cho. Seguono con 69 (-3) Joy Trotter, Jackie Stoelting e le francesi Isabelle Boineau e Fiona Puyo. La Molinaro, che ha segnato un birdie e tre bogey, ha assolutamente necessità di evitare il taglio ed entrare in zona premio, altrimenti potrebbe compromettere le sue possibilità di acquisire una delle dieci ‘carte’ per il LPGA Tour che spetteranno alle prime dieci classificate nell’ordine di merito dove la veneta, attualmente, è undicesima. Il montepremi è di 110.000 dollari. Prologo – Continua la corsa di Giulia Molinaro verso una delle dieci ‘carte’ per il LPGA Tour che saranno assegnate alle prime classificate nella money list del Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense. Mancano tre gare al termine e la veneta, dopo il bel settimo posto della scorsa settimana nel IOA Golf Classic, è all’undicesimo posto dell’ordine di merito con un ritardo di 1.122 dollari dalla decima (Hannah Jun), ma ha anche a tiro Melissa Eaton, che occupa la settima posizione con un vantaggio di 1.563 dollari, e le altre che sono subito dietro in ottava (Kim Kauffman) e in nona (Laura Kueny). Il tredicesimo dei quindici eventi in calendario è l’Eagle Classic (16-18 agosto), che si svolge al Richmond Country Club di Richmond in Virginia. Poi vi sarà oltre un mese di pausa prima degli ultimi due, Il Volvik Championship (20-22 settembre) e il Simetra Tour Championship (26-29 settembre). A Richmond, naturalmente, non mancherà nessuna delle prime dieci della money list, a iniziare dalla leader, la thailandese P.K. Kongkraphan, che praticamente ha già la ‘carta’ in tasca, così come sono quasi al sicuro le altre cinque che la seguono. La Molinaro, dunque, farà corsa sulle quattro che la precedono, ma dovrà anche guardarsi alle spalle, perché vi sono almeno altre cinque concorrenti da tenere a bada. Il montepremi è di 110.000 dollari.   I risultati