fbpx

Stefano Mazzoli e Lorenzo Scalise all’Arnord Palmer Cup

Stefano Mazzoli
  15 Marzo 2018 News
Condividi su:

Stefano Mazzoli e Lorenzo Scalise disputeranno l’Arnold Palmer Cup, la sfida sul modello Ryder Cup tra formazioni di 12 studenti statunitensi e 12 del resto del mondo che frequentano college americani. L’evento, con tornei maschile e femminile, avrà luogo dal 6 all’8 luglio sul percorso dell’Evian Resort Golf Club a Evians-les-Bains in Francia.

Sia per gli uomini che per le ragazze sei elementi di ciascuna selezione internazionale si sono qualificati automaticamente attraverso le classifiche americane di college e altri sono stati scelti da un apposito Committee. Stefano Mazzoli, che studia presso la Texas Christian University, e Lorenzo Scalise, che frequenta l’University of Tennesee, hanno avuto accesso diretto insieme allo svedese Fredrik Nilehn (Texas Tech), al norvegese Viktor Hovland (Oklahoma State), al messicano Alvaro Ortiz (Arkansas) e al sudafricano Jovan Rebula (Auburn). Il Committee ha poi scelto l’inglese Harry Hall (UNLV), il coreano Jiwon Jeon (Daytona State), il thailandese  KK Limbhasut (California) e il tedesco Hurly Long (Texas Tech). Completeranno la formazione il vincitore del prossimo R&A Foundation Scholars Tournament  e un giocatore a cui assegnerà una wild card il canadese Herb Page (Kent State) coach dell’International Team, che sarà coadiuvato dal connazionale Jan Dowling (Michigan).

Gli Stati Uniti opporranno Justin Suh (Southern California), Collin Morikawa (California), Matthew Wolff (Oklahoma State), Davis Riley (Alabama), Shintaro Ban (UNLV) e Brad Dalke (Oklahoma), primi nel ranking. Il Committee ha selezionato Zach Bauchou (Oklahoma State), SM Lee (Dalton State), Chandler Phillips (Texas A&M), Sahith Theegala (Pepperdine) e Braden Thornberry (Ole Miss). Il dodicesimo giocatore  sarà scelto dal coach Ryan Hybl (Oklahoma State). Assistente Ryan Blagg (Baylor)
Il torneo, che avrà il supporto dell’Arnie’s Army Charitable Foundation, è dedicato al grande campione scomparso nel 2016 all’età di 87 anni. Ha vinto 95 tornei in carriera dei quali 62 nel PGA Tour, comprensivi di sette major (4 Masters, 2 Open Championship e un US Open).