fbpx

Stage 2 QS Eurotour: Maestroni, Quintarelli e Ravano in finale

  06 Novembre 2013 News
Condividi su:

Anche Andrea Maestroni, dopo Niccolò Quintarelli (nella foto) e Nicolò Ravano, ha superato lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour (313 concorrenti al via), disputata su quattro percorsi spagnoli. I tre italiani parteciperanno alla Final Qualifying Stage (10-15 novembre) che si svolgerà al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna, e con loro vi saranno anche Marco Crespi, Lorenzo Gagli e Matteo Delpodio qualificati di diritto. Si giocherà sulla distanza di 108 buche – con la partecipazione di 156 giocatori, 71 provenienti dallo Stage 2 e 85 ammessi di diritto – al termine delle quali i primi 25 classificati riceveranno altrettante ‘carte’ per il circuito 2014. Maestroni ha operato una paziente rimonta e ha ottenuto il pass classificandosi all’11° posto con 275 colpi (68 70 69 68, -9) sul percorso del Valle Romano Golf (par 71) di Estepona (81 nel field, 18 promossi) dove la gara si è protratta di un giorno a causa del maltempo, cosa accaduta anche sul tracciato del Lumine G&Beach Club (par 71), a Tarragona (78 in gara, 18 ammessi). Non si è qualificato Andrea Rota, 36° con 284 (71 70 75 68, par), e si sono ritirati dopo il terzo giro Alessandro Tadini, che era 42° con 215 (69 73 73, +2), e Andrea Romano, che si trovava in 64ª posizione con 219 (72 73 74, +6). Si è imposto con 269 colpi (66 70 68 65, -15) l’inglese Andrew Johnston davanti al cileno Hugo Leon e all’australiano Scott Arnold, secondi con 272 (-12), e agli statunitensi Gregory Main e Connor Arendell, allo svedese Alexander Bjork e al francese Edouard España, quarti con 273 (-11). Al Lumine G&Beach Club è rimasto fuori per un solo colpo Aron Zemmer, 19° con 280 (71 65 73 71, -4), mentre non è mai stato in corsa Domenico Geminiani, 54° con 293 (72 72 73 76, +9). Ha vinto l’inglese Chris Hanson con 269 (64 70 67 68, -15) con largo margine sullo scozzese Raymond Russell e sul dilettante inglese Callum Shinkwin (274, -10). Al quarto posto con 275 (-9) lo svedese Patrik Sjoland, vincitore di un Open d’Italia (1998), e gli inglesi Ben Evans e Luke Goddard. Niccolò Quintarelli ha ottenuto la qualificazione con il terzo posto (286 – 67 70 72 77, -2), alla pari con il francese Thomas Linard, al Campo de Golf El Saler (par 72) a Valencia (77 al via, 18 in finale), dove si è imposto con 280 (70 67 72 71, -8) lo spagnolo Carlos Del Moral davanti all’inglese Jason Barnes (285, –3). Non qualificato Alessio Bruschi, 26° con 294 (70 72 75 77. +6). Nicolò Ravano è terminato ottavo con 277 (70 71 68 68, -7) al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante (77 partenti, 17 ammessi) dove ha prevalso l’inglese James Heath (269 – 64 66 64 75, -15) che ha dilapidato un margine di sette colpi, ma è riuscito a mantenerne uno prezioso sul sudafricano Brandon Stone (270, -14). In terza posizione con 271 (-13) il gallese Liam Bond, in quarta con 272 (-12) l’inglese James Robinson. Sono rimasti fuori Francesco Laporta, 36° con 286 (72 74 71 69, +2), Filippo Bergamaschi, 67° con 297 (73 74 69 81, +13), e Andrea Bolognesi, 69° con 299 (71 75 75 78, +15).   Quarta giornata – Niccolò Quintarelli e Nicolò Ravano hanno superato lo Stage2 della Qualifying School dell’European Tour, in svolgimento su quattro percorsi spagnoli, e prenderanno parte alla Final Qualifying Stage (10-15 novembre) che si svolgerà al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna. Si giocherà sulla distanza di 108 buche – con la partecipazione di 156 giocatori, 69 provenienti dallo Stage 2 (313 concorrenti) e 87 ammessi di diritto – al termine delle quali i primi 25 classificati riceveranno altrettante ‘carte’ per il circuito 2014. Quintarelli si è classificato terzo con 286 colpi (67 70 72 77, -2), alla pari con il francese Thomas Linard al Campo de Golf El Saler (par 72), a Valencia (77 al via, 17 in finale), dove si è imposto con 280 (70 67 72 71, -8) lo spagnolo Carlos Del Moral davanti all’inglese Jason Barnes (285, –3). Non qualificato Alessio Bruschi, 26° con 294 (70 72 75 77. +6). Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante (77 partenti, 17 ammessi) con un’ottima rimonta iniziata dal 28° posto iniziale, Nicolò Ravano si è portato fino all’ottavo con 277 (70 71 68 68, -7) guadagnandosi la chance per entrare nel tour maggiore. Successo dell’inglese James Heath (269 – 64 66 64 75, -15) che ha dilapidato un margine di sette colpi, ma è riuscito a mantenerne uno prezioso sul sudafricano Brandon Stone (270, -14). In terza posizione con 271 (-13) il gallese Liam Bond, in quarta con 272 (-12) l’inglese James Robinson. Sono rimasti fuori Francesco Laporta, 36° con 286 (72 74 71 69, +2), Filippo Bergamaschi, 67° con 297 (73 74 69 81, +13), e Andrea Bolognesi, 69° con 299 (71 75 75 78, +15). Sul tracciato del Lumine G&Beach Club (par 71), a Tarragona (78 in gara, 17 ammessi), il gioco è stato sospeso per maltempo. Dopo tre giri Aron Zemmer è al 30° posto con 209 (71 65 73, -4) e Domenico Geminiani al 63° con 217 (72 72 73, +4). Inglesi al proscenio con Chris Hanson leader con 201 (64 70 67, -12), con Daniel Gavins secondo con 203 (-10) e con Ben Evans, Luke Goddard e con il dilettante Callum Shinkwin terzi con 204 (-9) alla pari con lo svedese Jacob Glennemo. Viaggia con un giorno di ritardo, a causa delle intemperie, il torneo al Valle Romano Golf (par 71) di Estepona (81 nel field, 18 promossi) dove Andrea Maestroni è salito dal 26° al 13° posto con 207 (68 70 69, -6) rimettendosi in corsa per il passaggio del turno. Difficile recupero per Alessandro Tadini, 42° con 215 (69 73 73, +2), per Andrea Rota, 51° con 216 (71 70 75, +3) e per Andrea Romano, 64° con 219 (72 73 74, +6). Guida la classifica con 201 (67 67 67, -12) il regolarissimo francese Edouard España, che precede l’australiano Scott Arnold e lo svedese Alexander Bjork (203, -10).   Terza giornata – Niccolò Quintarelli (nella foto) è rimasto al comando con 209 colpi (67 70 72, -7), alla pari con lo spagnolo Carlos Del Moral (70 67 72, -7), al Campo de Golf El Saler (par 72), a Valencia (77 al via, 17 ammessi alla finale), uno dei quattro percorsi spagnoli sui quali si sta svolgendo lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour al quale prendono parte 313 giocatorii, compresi 12 italiani. Complessivamente saranno promossi alla Final Qualifying Stage (10-15 novembre), che si svolgerà al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna, 69 concorrenti che si aggiungeranno agli 87 ammessi di diritto. Si giocherà sulla distanza di 108 buche al termine delle quali i primi 25 classificati riceveranno altrettante ‘carte’ per il circuito 2014. Quintarelli e Del Moral sono seguiti a due colpi dallo scozzese Neil Fenwick (211, -5) e a tre dal francese Thomas Linard (212, -4). E’ nella parte buona della graduatoria Alessio Bruschi, 16° con 217 (70 72 75, +1). Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante (77 partenti, 17 ammessi) Nicolò Ravano, 17° con 209 (71 70 68, -4), ha risalito la graduatoria di altri quattro gradini e ha ottime chances di qualificarsi per la finale. In difficoltà Filippo Bergamaschi, 53° con 216 (73 74 69, +3), Francesco Laporta, 58° con 217 (72 74 71, +4), e Andrea Bolognesi, 72° con 221 (71 75 75, +8). Ha mantenuto il comando l’inglese James Heath (194 – 64 66 64, -19) che ha portato a sette colpi il margine sul gallese Liam Bond e sul sudafricano Brandon Stone (201, -12). Sul tracciato del Lumine G&Beach Club (par 71), a Tarragona (78 in gara, 17 ammessi), Aron Zemmer è scivolato dal quinto al 30° posto con 209 (71 65 73, -4) dopo un 73 (+2), ma ha ancora possibilità di fare il viaggio a Girona. Fuori gioco, invece, Domenico Geminiani, 63° con 217 (72 72 73, +4). Dominano gli inglesi con Chris Hanson leader con 201 (64 70 67, -12), con Daniel Gavins secondo con 203 (-10) e con Ben Evans, Luke Goddard e il dilettante Callum Shinkwin terzi con 204 (-9) alla pari con lo svedese Jacob Glennemo. Il forte vento ha impedito il gioco al Valle Romano Golf (par 71) di Estepona (81 nel field, 18 promossi) e il torneo di dilungherà di un giorno. Si riprenderà con Andrea Maestroni, 26° con 138 (68 70, -4), Andrea Rota, 46° con 141 (71 70, -1), Alessandro Tadini, 50° con 142 (69 73, par), e Andrea Romano, 68° con 145 (72 73, +3). Al comando un terzetto con 132 (-10) composto dall’americano Lee Bedford (67 65), dal danese Nikolai E. Nissen (65 67) e dal francese Gary Stal (67 65). Subito dietro il transalpino Damien Perrier e gli svedesi Richard Pettersson e Oscar Zetterwall (133, -9).   Seconda giornata – Su quattro percorsi spagnoli si è svolta la seconda giornata dello Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour al quale seguirà la Final Qualifying Stage (10-15 novembre) al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna, dove verranno assegnate le 25 ‘carte’ per il circuito 2014. Sono impegnati 12 giocatori italiani su un totale di 314 concorrenti. Niccolò Quintarelli (nella foto) è salito dalla seconda alla prima posizione con 137 colpi (67 70, -7), che condivide con lo spagnolo Carlos Del Moral (70 67), sul tracciato del Campo de Golf El Saler (par 72), a Valencia (78 al via), dove è rimasto in alta classifica anche Alessio Bruschi, 13° con 142 (70 72, -2). La coppia di testa è seguita con 138 (-6) dallo scozzese Neil Fenwick e con 139 (-5) dall’americano Brad Hopfinger, dall’inglese Richard McEvoy e dal messicano Carlos Ortiz. Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante (77 partenti) ha recuperato sette posizioni Nicolò Ravano, 21° con 141 (70 71, -1), e sono nella seconda metà della graduatoria Andrea Bolognesi (71 75) e Francesco Laporta (72 74), 55.i con 146 (+4), e Filippo Bergamaschi, 61° con 147 (73 74, +5). In vetta con 130 (64 66, -12) l’inglese James Heath davanti al sudafricano Brandon Stone (133, -9), al gallese Liam Bond (134, -8) e allo statunitense Jason Knutzon (136, -6). Sul percorso del Lumine G&Beach Club (par 71), a Tarragona (78 in gara), Aron Zemmer grazie a un ottimo 65 (-6) è balzato dal 41° al quinto posto con 136 colpi (71 65, -6), mentre è attardato Domenico Geminiani, 55° con 144 (72 72, +2). Guida la graduatoria con 134 (64 70, -8) l’inglese Chris Hanson che precede di un colpo il connazionale Daniel Gavins, lo scozzese Raymond Russell e lo statunitense Joey McLister (135, -7). Infine sul tracciato del Valle Romano Golf (par 71), a Estepona (81 nel field), hanno perso posizioni i quattro italiani in campo: Andrea Maestroni, 26° con 138 (68 70, -4), Andrea Rota, 46° con 141 (71 70, -1), Alessandro Tadini, 50° con 142 (69 73, par), e Andrea Romano, 68° con 145 (72 73, +3). E’ al comando un terzetto con 132 (-10) composto dall’americano Lee Bedford (67 65), dal danese Nikolai E. Nissen (65 67) e dal francese Gary Stal (67 65). Subito dietro il transalpino Damien Perrier e gli svedesi Richard Pettersson e Oscar Zetterwall. Il numero dei concorrenti qualificati su ciascun percorso verrà annunciato in corso d’opera.   Prima giornata – Su quattro percorsi spagnoli è iniziato lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour al quale seguirà la Final Qualifying Stage (10-15 novembre) al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna, dove verranno assegnate le 25 ‘carte’ per il circuito 2014. Niccolò Quintarelli, secondo con 67 colpi (-5, con sei birdie e un bogey) sul percorso del Campo de Golf El Saler (par 72), a Valencia (78 al via), è l’italiano meglio classificato tra i 12 impegnati nell’occasione. E’ all’11° posto con 70 (-2, con tre birdie e un bogey) Alessio Bruschi. In vetta con 66 (-6) lo svedese Pelle Edberg e al terzo posto con 68 (-34) l’olandese Floris De Vries, il francese Thomas Linard e il sudafricano Jaco Ahlers. Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante (77 partenti) sono al comando con 64 (-7) l’inglese James Heath, il francese Guillaume Cambis e il sudafricano Brandon Stone seguiti con 66 (-5) dall’austriaco Leo Astl, dal danese Daniel Lokke, dal belga Pierre Relecom e dall’australiano Stephen Allan. In media classifica  Nicolò Ravano, 28° con 70 (-1), Andrea Bolognesi, 35° con 71 (par), Francesco Laporta, 43° con 72 (+1), e Filippo Bergamaschi, 55° con 73 (+2). Sul tracciato del Lumine G&Beach Club (par 71), a Tarragona (78 in gara), Aron Zemmer è in 41ª posizione con 71 (par) colpi e Domenico Geminiani in 52ª con 72 (+1). Leaders con 64 (-7) l’inglese Chris Hanson e l’austriaco Lukas Nemecz, quindi con 65 (-6) lo statunitense Joey McLister e con 66 (-5) lo svedese Patrik Sjoland e gli inglesi Sam Hutsby e Tom Murray. Infine al Valle Romano Golf (par 71), a Estepona (81 nel field), Andrea Maestroni occupa il 15° posto con 68 (-3), Alessandro Tadini il 25° con 69 (-2), Andrea Rota il 45° con 71 (par) e Andrea Romano il 51° con 72 (+1). Guida la graduatoria con 64 (-7) lo svedese Pontus Widegren che ha un colpo di vantaggio sul danese Nikolai E. Nissen e sullo svedese Alexander Bjork (65, -6) e due sull’inglese Andrew Johnston e sul francese Damien Perrier. Il numero dei concorrenti qualificati su ciascun percorso verrà annunciato in corso d’opera.   Prologo – La Qualifying School dell’European Tour è alle battute decisive. Si disputa, infatti, lo Stage 2 (2-5 novembre), su quattro percorsi spagnoli, al quale seguirà la Final Qualifying Stage (10-15 novembre) al PGA Catalunya, a Girona sempre in Spagna, dove verranno assegnate le 25 ‘carte’ per il circuito 2014. Alle Stage 2 prendono parte dodici giocatori italiani nel contesto di 314 ammessi (200 provenienti dallo Stage 1 e 114 qualificati di diritto). Al Las Colinas G&CC di Alicante (77 partenti) saranno impegnati Filippo Bergamaschi, Andrea Bolognesi, Francesco Laporta e Nicolò Ravano; al Campo de Golf El Saler, a Valencia (78 al via), Alessio Bruschi e Niccolò Quintarelli; al Lumine G&Beach Club di Tarragona (78 in gara) giocheranno Domenico Geminiani e Aron Zemmer; al Valle Romano Golf, a Estepona (81 nel field), scenderanno in campo Andrea Maestroni, Andrea Romano, Andrea Rota e Alessandro Tadini. Il numero dei concorrenti qualificati su ciascun percorso verrà annunciato in corso d’opera.   I risultati