fbpx

Stage 1 QS Eurotour: a Bogogno sei italiani promossi allo Stage 2

  27 Settembre 2013 News
Condividi su:

Sei giocatori italiani hanno superato lo Stage 1, Section C, della Qualifying School dell’European Tour che si è disputato sul percorso del Circolo Golf Bogogno (par 72), a Bogogno (NO), e sono stati ammessi allo Stage 2, in programma dal 2 al 5 novembre su quattro percorsi spagnoli. La finale, invece, avrà luogo dal 10 al 15 novembre al PGA  Catalunya Resort, a Girona, sempre in Spagna. Ha effettuato un ottimo torneo Alessio Bruschi (nella foto), leader nei primi tre turni e giunto secondo con 273 colpi (64 69 69 71, -15) alla pari con il dilettante svizzero Joel Girrbach, entrambi superati nel giro conclusivo dallo statunitense Philip Francis (271 – 70 66 68 67, -17). Con il toscano si sono qualificati Domenico Geminiani (71 68 68 71) e Andrea Maestroni (70 69 68 71), sesti con 278 (-10), Andrea Bolognesi (68 69 73 72) e Francesco Laporta (73 68 67 74), 14.i con 282 (-6), e Andrea Romano, 20° con 285 (69 71 72 73, -3). Non sono entrati tra i 25 promossi il dilettante Enrico Di Nitto, 26° con 286 (-2) e fuori per un colpo, Alessandro Grammatica, 33° con 288 (par), Nino Bertasio, Lorenzo Guanti e Corrado De Stefani (am), 43.i con 291 (+3), Gregory Molteni, 48° con 292 (+4), Alberto Campanile, Federico Maccario (am) e Francesco Testa (am), 50.i con 293 (+5), Carlo Guaraldi e Michele Cea (am), 56.i con 294 (+6), e Lorenzo Scotto, 61° con 300 (+12). Al termine del terzo giro sono usciti al taglio, che ha lasciato fuori i giocatori con più di sette colpi di distacco dal 24° posto: Paolo Terreni e Giorgio De Filippi (am), 62.i con 222 (+6), Federico Colombo, 67° con 223 (+7), Leonardo Motta, 70° con 224 (+8), Pietro Ricci, 77° con 226 (+10), Andrea Perrino, 85° con 230 (+14), e Kevin Bozzi, 99° con 244 (+28). Si è ritirato Federico Celano. Oltre al sestetto italiano che ha ottenuto il pass a Bogogno, andrà allo Stage 2 anche Aron Zemmer che si era qualificato, terminando al decimo posto, nello Stage 1, Section A, svoltosi al Golfclub Schloss Ebreichsdorf in Austria. Al Ribagolfe (par 72) di Lisbona, in Portogallo, dove è svota l’altra prova della Section C, non è riuscito a qualificarsi l’unico italiano in campo, Giacomo Tonelli, 48° con 298 (76 69 77 76, +10). Anche su questo tracciato si è imposto uno statunitense, Daniel Berger, che ha concluso con 278 colpi (67 70 72 69, -10), precedendo il belga Thomas Pieters (282, -6), lo spagnolo Carlos Rodiles e il danese Rasmus Hjelm (284, -4), e il messicano Carlos Ortiz (286, -2). Promossi allo Stage 2 ventisei concorrenti. Terzo giro – Alessio Bruschi (202 – 64 69 69, -14) è stato raggiunto in vetta alla classifica dal dilettante svizzero Joel Girrbach (202 – 65 69 68) nel terzo giro dello Stage 1, Section C, della Qualifying School dell’European Tour che si sta disputando sul percorso del Circolo Golf Bogogno (par 72), a Bogogno (NO). E’ rimasto al terzo posto con 204 (-12) lo statunitense Philip Francis, è al quarto con 206 (-10) il francese Adrien Saddier e sono saliti al quinto con 207 (-9) Andrea Maestroni (70 69 68) e Domenico Geminiani (71 68 68). Balzo in avanti anche di Francesco Laporta, settimo con 208 (73 68 67, -8), e sono al momento tra i 24 che passeranno allo Stage 2, insieme ai pari merito al 24° posto, anche Andrea Bolognesi, 12° con 210 (68 69 73, -8), Alessandro Grammatica (73 68 71) e Andrea Romano (69 71 72), 16.i con 212 (-4), e il dilettante Enrico Di Nitto, 24° con 214 (73 73 68, -2). Hanno possibilità di recuperare Nino Bertasio, 32° con 215 (-1), Gregory Molteni e Federico Maccario (am), 35.i con 216 (par), Michele Cea (am), 45° con 218 (+2), Lorenzo Guanti e Lorenzo Scotto, 47.i con 219 (+3). Più difficile, ma non impossibile, un ritorno di Alberto Campanile, Carlo Guaraldi, Francesco Testa (am) e Corrado De Stefani (am), 53.i con 220 (+4). Sono usciti al taglio, che ha lasciato fuori i giocatori con più di sette copi di distacco dal 24° posto: Paolo Terreni e Giorgio De Filippi (am), 62.i con 222 (+6), Federico Colombo, 67° con 223 (+7), Leonardo Motta, 70° con 224 (+8), Pietro Ricci, 77° con 226 (+10), Andrea Perrino, 85° con 230 (+14), e Kevin Bozzi, 99° con 244 (+28). Si è ritirato Federico Celano. Al Ribagolfe (par 72) di Lisbona, in Portogallo, dove si svolge l’altra prova della Section C, l’unico italiano in campo, Giacomo Tonelli, è sceso dal 21° al 32° posto con 222 colpi (76 69 77, +6). Nuovo leader è lo statunitense Daniel Berger con 209 (67 70 72, -7) che ha recuperato i cinque colpi di ritardo dal belga Thomas Pieters, ora secondo con 212 (-4) dopo un pesante 80 (+8). Al terzo posto con 213 (-3) lo spagnolo Gerard Piris Mateu e il danese Rasmus Hjelm. Secondo giro – Alessio Bruschi (133 – 64 69, -11), ha mantenuto la leadership nel secondo giro dello Stage 1, Section C, della Qualifying School dell’European Tour che si sta disputando sul percorso del Circolo Golf Bogogno (par 72), a Bogogno (NO). E’ rimasto al secondo posto l’amateur svizzero Joel Girrbach (134, -10) e si è portato al terzo con 136 (-8) lo statunitense Philip Francis. Sono in ottima posizione Andrea Bolognesi, quarto con 137 (68 69, -7) alla pari con gli americani Max Scodro e Connor Arendell, quindi seguono Andrea Maestroni (70 69) e Domenico Geminiani (71 68), decimi con 139 (-5), Andrea Romano, 16° con 140 (69 71, -4), Alessandro Grammatica (73 68) e Francesco Laporta (73 68), 18.i con 141 (-3). Non è stato ancora stabilito quanti saranno gli ammessi allo Stage 2, ma gli italiani citati sono al momento dentro. Poco oltre Nino Bertasio e Gregory Molteni, 24.i con 142 (-2), e il dilettante Michele Cea, 32° con 144 (par). Debbono cambiare sicuramente passo gli altri per risalire la classifica: Lorenzo Guanti, Alberto Campanile ed Enrico Di Nitto (am), 47.i con 146 (+2), Pietro Ricci e Francesco Testa (am), 53.i con 147 (+3), Lorenzo Scotto, Federico Colombo e Federico Maccario (am), 60.i con 148 (+4), Carlo Guaraldi e Leonardo Motta, 65.i con 149 (+5), Corrado De Stefani (am) e Giorgio De Filippi (am), 70.i con 150 (+6), Mattia Miloro e Paolo Terreni, 76.i con 151 (+7), Federico Celano, Andrea Perrino e Kevin Bozzi, 93.i con 156 (+12). Al Ribagolfe (par 72) di Lisbona, in Portogallo, dove sono in gara 102 concorrenti contro i 104 di Bogogno, l’unico italiano in campo, Giacomo Tonelli, ha operato un bel recupero risalendo dal 68° al 21° posto con 145 (76 69, +1), grazie a un parziale di 69 (-3). E’ rimasto in vetta il belga Thomas Pieters (132 – 67 67, -12), che ha cinque colpi di vantaggio sull’americano Daniel Berger (137, -7) e sette sullo spagnolo Gerard Piris Mateu (139, -5). Anche in questo caso il numero degli ammessi allo Stage 2 sarà comunicato in corso d’opera. Primo giro – Ottimo inizio dei giocatori italiani impegnati nello Stage 1, Section C, della Qualifying School dell’European Tour che si sta disputando sul percorso del Circolo Golf Bogogno (par 72), a Bogogno (NO). Infatti è al comando con 64 (-8) colpi Alessio Bruschi, e sono in alta classifica Andrea Bolognesi, terzo con 68 (-4), Andrea Romano, sesto con 69 (-3), e Andrea Maestroni, 11° con 70 (-2). Bruschi precede di un colpo il dilettante svizzero Joel Girrbach (65, -7), mentre Bolognesi è affiancato dall’altro elvetico Nicolas D’Incau e dallo statunitense Michael Jansen. Al torneo prendono parte 104 giocatori, tra i quali 27 italiani, Sono in buona posizione anche Domenico Geminiani, 17° con 71 (-1), Lorenzo Guanti, Leonardo Motta e Gregory Molteni, 26.i con 72 (par), Seguono Alessandro Grammatica, Francesco Laporta, Paolo Terreni e gli amateur Michele Cea ed Enrico Di Nitto, 36.i con 73 (-1), Carlo Guaraldi e Alberto Campanile, 52.i con 74 (+2), Nino Bertasio, Federico Colombo, Kevin Bozzi e i dilettanti Giorgio De Filippi e Francesco Testa, 57.i con 75 (+3), Lorenzo Scotto, Mattia Miloro, Pietro Ricci, Federico Maccario (am)  Corrado De Stefani (am), 71.i con 76 (+4), Andrea Perrino, 89° con 78 (+6), e Federico Celano, 95° con 80 (+8). Altri 102 concorrenti sono impegnati al Ribagolfe (par 72) di Lisbona, in Portogallo, dove ha preso il comando il belga Thomas Pieters con 65 (-7). Al secondo posto con 67 (-5) il cileno Martin Ureta e lo statunitense Daniel Berger, al quarto con 68 (-4) il canadese Jordan Krantz e gli spagnoli Vicente Blazquez, Eduardo Larrañaga e Diego Suazo. L’unico italiano in gara, Giacomo Tonelli, è 68° con 74 (+4). Il numero degli ammessi allo Stage 2 in ciascuna prova sarà comunicato in corso d’opera. Prologo – Sul percorso del Golf Club Bogogno, a Bogogno (NO), prende il via una delle prove dello Stage 1, Section C, della Qualifying School dell’European Tour. Vi prendono parte 104 concorrenti tra i quali 27 giocatori italiani. Tra costoro Gregory Molteni, Alessio Bruschi, Paolo Terreni, Andrea Maestroni, Domenico Geminiani, Nino Bertasio e Federico Colombo. Altri 102 concorrenti saranno in campo al Ribagolfe  di Lisbona, in Portogallo, dove è impegnato Giacomo Tonelli. Il numero degli ammessi alla seconda fase, in ciascun torneo, verrà comunicato in corso d’opera.   I risultati