Ryder Cup: in USA si cambia. Sei wild card per il capitano

Stricker Steve
  10 Giugno 2020 News
Condividi su:

Cambiano i criteri di qualificazione per la compagine statunitense che sarà impegnata nella prossima Ryder Cup in programma al Whistling Straits GC di Sheboygan, nel Wisconsin.

La PGA of America, infatti, preso atto della cancellazione di undici tornei e del calendario che ha subito numerose variazioni ha deciso di portare da quattro a sei le wild card a disposizione del capitano Steve Stricker. Pertanto saranno solo sei i giocatori che si qualificheranno di diritto attraverso l’apposita classifica a punti con la corsa che sin protrarrà fino al BMW Championship (Olympia Fields, Illinois, 27-30 agosto), penultima gara prima della chiusura della stagione 2019-2020 e dell’assegnazione della FedEx Cup che avverrà nel successivo Tour Championship (East Lake GC, Atlanta, 4-7 settembre). Stricker comunicherà le sue scelte il 2 o 3 settembre alla vigilia di questo evento.

Nell’attuale graduatoria sono ai primi sei posti, nell’ordine, Brooks Koepka, Dustin Johnson, Patrick Reed, Gary Woodland, Xander Schauffele e Webb Simpson, ma hanno chances di poter rientrare almeno i primi quattro inseguitori che sono Justin Thomas, Tiger Woods, Tony Finau e Matt Kuchar. I concorrenti sia americani che europei potranno contare su un solo major (PGA Championship, TPC Harding Park, San Francisco, 6-9 agosto) per raccogliere punti pesanti.

Al momento il capitano europeo, l’irlandese Padraig Harrington, dispone di tre sole wild card.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube