fbpx

RYDER CUP 2022: L’ITALIA HA CONSEGNATO IL DOSSIER DELLA CANDIDATURA

  30 Aprile 2015 News
Condividi su:

Il dossier della candidatura italiana per la Ryder Cup del 2022 è stato consegnato in Inghilterra a Wentworth in occasione della conferenza delle Federazioni golfistiche europee sullo sviluppo del golf. Un altro passo in avanti importante per il progetto della FIG, che ha designato come sede di gioco il percorso romano del Marco Simone Golf & Country Club. La candidatura dell’Italia sarà esaminata dal Bid Management Team e verrà confrontata con quelle degli altri Paesi concorrenti: Austria Germania e Spagna.  A ottobre il verdetto.                                                                        I complimenti del CONI – Il dossier della candidatura italiana, che ieri ha ricevuto l’elogio del Presidente del Coni Giovanni Malagò per l’“eccellente” lavoro compiuto, è stato consegnato da Stefano Manca, Segretario Generale della Federazione Italiana Golf, a George O’Grady, Chief Executive dell’European Tour. Per la FIG era presente anche Marco Durante, Consigliere Federale in rappresentanza degli atleti professionisti.    Il golf verso Rio 2016 – Il meeting golfistico internazionale, indetto dall’European Tour, ha visto la partecipazione dei dirigenti di 16 federazioni europee  e dei rappresentanti delle principali istituzioni golfistiche mondiali. Il ritorno del golf fra gli sport olimpici a Rio de Janeiro 2016 ha fatto da sfondo al convegno, durante il quale sono state affrontate tutte le tematiche legate alla crescita del movimento, professionistico e amatoriale.   Che cos’è la Ryder Cup – La Ryder Cup, nata nel 1927, vede rinnovarsi ogni due anni la sfida Europa e Stati Uniti: la competizione viene assegnata alternativamente ogni due anni a una città europea o americana. Il 2022 sarà la volta dell’Europa. L’edizione del 1997 in Spagna e quella che si disputerà nel 2018 in Francia rappresentano gli unici due casi europei in cui la Ryder Cup viene disputata al di fuori del Regno Unito. La diffusione capillare del golf nel mondo (61 milioni di praticanti in oltre 120 nazioni), sommata alla presenza in campo dei più forti golfisti continentali, fanno della Ryder Cup un appuntamento unico.  Per l’Italia e per Roma ospitare la Ryder Cup del 2022 costituirebbe un’opportunità unica, considerato che per esposizione mediatica e indotto (pari a 500 milioni di Euro secondo gli studi di KPMG) la più importante manifestazione golfistica internazionale è il terzo evento sportivo al mondo dopo le Olimpiadi e la Coppa del Mondo di calcio.  In termini di esposizione mediatica, questa manifestazione è il terzo evento sportivo dopo i Campionati Mondiali di calcio e le Olimpiadi: circa 300.000 spettatori provenienti da 96 diverse nazioni; 192 Paesi collegati attraverso un network di 53 emittenti televisive per un totale di più di 500 milioni di case raggiunte per ciascun giorno di gara.