fbpx

QS Eurotour Stage2: Ravano vince e va in finale con Rota e Bergamaschi

  10 Novembre 2012 News
Condividi su:

Nicolò Ravano (nella foto) ha vinto con 272 colpi (69 68 70 65, -12) sul percorso di El Valle Golf Resort (par 71), a Murcia, una delle quattro gare in cui si è articolato la Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour disputato su quattro tracciati spagnoli. Insieme al ligure hanno avuto accesso alla finale (in totale 73 promossi su 304 partecipanti) anche il dilettante Filippo Bergamaschi, 13° con 280 (74 66 70 70, -4) sullo stesso campo, e Andrea Rota, ottavo con 277 (69 68 68 72, -7) al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante. Tra gli esclusi Andrea Pavan e Federico Colombo, che in questa stagione hanno giocato nell’European Tour.

 

La finale avrà luogo dal 24 al 29 novembre al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona, sempre in Spagna. Dopo le 108 buche in cui si articola il torneo saliranno nell’European Tour 2013 i primi 25 e i pari merito al 25° posto con la categoria 11b.

 

Ravano, che è stato sempre nelle prime posizioni, ha superato di un colpo lo svedese Jacob Glennemo (273, -11), e di quattro lo scozzese Callum MacAulay e gli inglesi Sam Little e Sam Hutsby (276, -8). Non sono entrati tra i 18 qualificati Niccolò Quintarelli, 29° con 284 (71 75 70 68, par), Andrea Perrino, 35° con 285 (75 68 71 71, +1), e Federico Colombo, 67° con 295 (77 71 76 71, +11). Anche Andrea Rota è stato continuamente all’avanguardia, poi nel giro finale ha giocato con molta prudenza, badando soprattutto a mantenersi tra i 18 ammessi perdendo quattro posizioni del tutto ininfluenti. Al proscenio gli olandesi con successo di Tim Sluiter (268 – 67 70 65 66, -16) e secondo posto di Daan Huizing (269, -15). Al terzo con 273 (-11) il coreano Byeong-hun An e lo statunitense Luke Hickmott. Out Alberto Campanile, 71° con 296 (82 73 74 67, +12), rimasto in retrovia per tutta la gara. Disco rosso al Campo de Golf El Saler (par 72), di Valencia, per Alessio Bruschi, 43° con 296 (76 73 73 74, +8), per Andrea Pavan, 51° con 298 (83 74 70 71, +10), e per Andrea Zanini, 55° con 300 (78 79 71 72, +12). Lo scozzese Jamie McLeary (278 – 72 73 67 66, -10) ha guidato il gruppo dei 19 qualificati seguito dallo spagnolo Adrian Otaegui (281, -7) e dallo svedese Pelle Edberg (282, -6). Infine al Lumine G&BC (par 71) di Tarragona (18 qualificati), dove non vi erano italiani, si è imposto con 267 (64 68 70 65, -17) il gallese Liam Bond, che aveva già vinto una prova dello Stage 1. Alle sue spalle gli inglesi Paul Maddy (270, -14) e Lloyd Kennedy (271, -13). Terzo giro – Nello Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour, che si conclude su quattro percorsi spagnoli, Andrea Rota, Nicolò Ravano e il dilettante Filippo Bergamaschi sono in lotta per un posto nella finale. Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante, Rota (205 – 69 68 68, -8) è sceso dal primo al quarto posto, dove è affiancato dallo statunitense Daniel Im, ma ha mostrato buona condizione con regolarità di gioco e di punteggio rimanendo il pole position per superare il turno. Nulla da fare, invece, per Alberto Campanile, 76° con 229 (82 73 74, +16). E’ da solo al comando con 202 colpi (67 70 65, -11) l’olandese Tim Sluiter, seguito con 204 (-9) dal connazionale Daan Huizing e dall’australiano Luke Hickmott. Sul percorso di El Valle Golf Resort (par 71), a Murcia, Nicolò Ravano ha mantenuto il secondo posto con 207 colpi (69 68 70, -6), stesso score anche dell’inglese Sam Little e dello svedese Ake Nilsson. Il trio ha un colpo di ritardo dall’inglese Thomas Haylock, leader con 206 (72 65 69, -7). Con un corposo giro sotto par potrebbero recuperare Andrea Perrino, 32° con 214 (75 68 71, +1), e Niccolò Quintarelli, 40° con 216 (71 75 70, +3), mentre è out Federico Colombo, 70° con 227 (77 71 76, +11). Al Campo de Golf El Saler (par 72), di Valencia, chances al lumicino per Alessio Bruschi, 41° con 222 (76 73 73, +6), e giochi chiusi per Andrea Pavan, 58° con 227 (83 74 70, +11) e per Andrea Zanini, 61° con 228 (78 79 71, +12). Cambio della guardia al vertice dove si sono portati con 210 (-6) colpi l’irlandese Simon Thornton (73 71 66) e l’inglese Jason Timmis (72 70 68), che precedono lo svedese Pelle Edberg e lo spagnolo Adrian Otaegui (211, -5). Infine al Lumine G&BC (par 71) di Tarragona, dove non vi sono italiani, il gallese Liam Bond, in vetta per due giri, è sceso al secondo posto con 202 (-11), agganciato dal sudafricano Dylan Frittelli e dall’inglese Pau Maddy. Guida la graduatoria con 201 (-12) l’inglese Martin Sell (67 67 67) Ai tornei prendono parte 304 concorrenti, 193 provenienti dallo Stage 1 e 111 ammessi di diritto. Al termine accederanno alla finale almeno 17 giocatori in ciascuna gara, ma il numero esatto verrà stabilito solo dopo il South African Open (15-18 novembre), penultimo appuntamento dell’European Tour. La finale avrà luogo dal 24 al 29 novembre al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona, sempre in Spagna. Dopo le 108 buche in cui si articola il torneo saliranno nell’European Tour 2013 i primi 25 e i pari merito al 25° posto con la categoria 11b. Secondo giro – Tre giocatori italiani sono tra i top ten dopo la seconda giornata dello Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour, che si sta svolgendo su quattro percorsi spagnoli. Al Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante, Andrea Rota )nella foto) è salito dal sesto al primo posto con 137 colpi (69 68, -5) dove ha la compagnia degli olandesi Taco Remkes (67 70) e Tim Sluiter (67 70), dell’australiano Luke Hickmott (69 68) e del 41enne inglese Warren Bennett (72 65), che nel 1998 ha stabilito il record di vittorie stagionali nel Challenge Tour con cinque. Al sesto posto con 138 (-4) lo scozzese Wallace Booth, lo svedese Jens Dantorp e l’olandese Daan Huizing e al 75° Alberto Campanile con 155 (82 73, +13). Sul tracciato di El Valle Golf Resort (par 71), a Murcia, in ascesa Nicolò Ravano, da quinto a secondo con 137 (69 68, -5), il dilettante Filippo Bergamaschi, da 39° a ottavo con 140 (74 66, -2), e Andrea Perrino da 48° a 23° con 143 (75 68, +1), mentre è sceso dal 14° al 43° posto Niccolò Quintarelli con 146 (71 75, +4) ed è rimasto praticamente stabile Federico Colombo, da 60° a 59° con 148 (77 71, +6). E’ in vetta con 135 (71 64, -7) lo svedese Ake Nilsson seguito, oltre che da Rota, anche dal connazionale Jacob Glennemo e dagli inglesi Thomas Haylock e Sam Little. Al Campo de Golf El Saler (par 72), di Valencia, non hanno fatto progressi Alessio Bruschi, 35° con 149 (76 73, +5), Andrea Pavan (83 74) e Andrea Zanini (78 79), 66.i con 157 (+13). Guidano la graduatoria con 141 (-3) l’amateur tedesco Moritz Lampert (72 69), lo spagnolo Adrian Otaegui (71 70) e il cinese Ou Yang Zheng (72 69) con un colpo di margine sullo statunitense Chan Kim, sullo svedese Pontus Leijon e sull’inglese Jason Timmis (142, -2). Infine al Lumine G&BC (par 71) di Tarragona, dove non vi sono italiani, il gallese Liam Bond (132 – 64 68, -10) è rimasto da solo al vertice inseguito dagli inglesi Paul Maddy (133, -9) e Martin Sell (134, -8). Ai tornei prendono parte 304 concorrenti, 193 provenienti dallo Stage 1 e 111 ammessi di diritto. Al termine accederanno alla finale almeno 17 giocatori in ciascuna gara, ma il numero esatto verrà stabilito solo dopo il South African Open (15-18 novembre), penultimo appuntamento dell’European Tour. La finale avrà luogo dal 24 al 29 novembre al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona, sempre in Spagna. Dopo le 108 buche in cui si articola il torneo saliranno nell’European Tour 2013 i primi 25 e i pari merito al 25° posto con la categoria 11b. Primo giro – Su quattro percorsi spagnoli è iniziato lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour al quale partecipano 309 giocatori compresi dieci italiani. Sul percorso di El Valle Golf Resort (par 71), a Murcia, Nicolò Ravano è al quinto posto con 69 (-2) colpi, uno di ritardo dal quartetto in vetta composto dagli inglesi Chris Gane, Sean Whiffin, dallo svedese Jacob Glennemo e dal dilettante tedesco Max Roehrig (68, -3). In buona posizione Niccolò Quintarelli, 14° con 71 (par), in media classifica l’amateur Filippo Bergamaschi, 39° con 74 (+3), e Andrea Perrino, 48° con 75 (+4), in bassa Federico Colombo, 60° con 77 (+6). Quanto a Ravano è affiancato dall’inglese Stuart Davis, dall’australiano Daniel Gaunt, dallo svedese Krister Eriksson e dallo scozzese Callum MacAulay. Al Campo de Golf El Saler (par 72), di Valencia, giornata difficile per Alessio Bruschi, 39° con 76 (+4), per Andrea Zanini, 54° con 78 (+6), e soprattutto per Andrea Pavan, 69° con 83 (+11). Al comando con 69 (-3) lo statunitense Chan Kim seguito con 70 (-2) dallo svedese Pontus Leijon e dal tedesco Daniel Wuensche. Sul tracciato del Las Colinas G&CC (par 71) di Alicante, bella partenza di Andrea Rota, sesto con 69 (-2), mentre è quasi in coda Alberto Campanile, 77° con 82 (+11). Guidano la graduatoria con 67 (-4) colpi il tedesco Florian Fritsch e gli olandesi Tim Sluiter e Taco Remkes, Subito dietro con 68 (-3) lo svedese Philip Eriksson e il finlandese Markus Ervasti. Infine al Lumine G&BC (par 71) di Tarragona, dove non vi sono italiani, con un ottimo 64 (-7) sono al vertice il gallese Liam Bond e l’inglese Jamie Abbott che hanno due colpi di margine sullo svedese Johan Wahlqvist e sull’inglese Francis McGuirk (66, -5). Il numero dei concorrenti ammessi alla finale verrà comunicato in corso d’opera, ma ne passeranno almeno una ventina in ciascuna gara. La finale avrà luogo dal 24 al 29 novembre al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona, sempre in Spagna. Dopo le 108 buche in cui si articola il torneo saliranno nell’European Tour 2013 i primi 25 e i pari merito al 25° posto con la categoria 11b. Prologo – Su quattro percorsi spagnoli si disputa lo Stage 2 della Qualifying School dell’European Tour (7-10 novembre) al quale prenderanno parte 309 giocatori compresi dieci italiani. Alessio Bruschii, Andrea Pavan e Andrea Zanini saranno di scena sul percorso del Campo de Golf El Saler, a Valencia; Alberto Campanile e Andrea Rota giocheranno al Las Colinas G&CC di Alicante; Federico Colombo, Niccolò Quintarelli, Andrea Perrino (nella foto), Nicolò Ravano e il dilettante Filippo Bergamaschi saranno a El Valle Golf Resort di Murcia. Nessun azzurro, invece, al Lumine G&BC di Tarragona. Il numero dei concorrenti che ammessi alla finale verrà comunicato in corso d’opera, ma ne passeranno almeno una ventina in ciascuna gara. La finale avrà luogo dal 24 al 29 novembre al PGA Catalunya Resort, nei pressi di Girona, sempre in Spagna. Dopo le 108 buche in cui si articola il torneo saliranno nell’European Tour 2013 i primi 25 e i pari merito al 25° posto con la categoria 11b.   I risultati