fbpx

Progetto “Protocollo nazionale Club 54”

  05 Maggio 2013 News
Condividi su:

Visualizza la locandina in formato più grande

E’ partito dal 2 aprile “Club 54”, il nuovo progetto patrocinato dalla FIG e dalla PGA Italiana, che si propone di incrementare sensibilmente il numero dei giocatori e futuri soci di circolo. Lo slogan “20 ore ed è subito golf” sintetizza l’obiettivo principale dell’iniziativa: agevolare l’accesso al gioco, accelerando i tempi dell’apprendimento di base.

Grazie alla sinergia tra Federgolf, circoli aggregati ed affiliati e professionisti di golf, “Club 54” offre un modello unico di formazione, chiaro, veloce e dal risultato garantito. Questo iter formativo si differenzia da quello di altri pacchetti promozionali introduttivi alla disciplina, perché immette direttamente il neofita nel mondo del golf a pieno titolo, seguendolo nella sua crescita come farebbe un vero e proprio tutor. Attraverso corsi collettivi ed individuali, con un massimo di venti ore di lezione concentrate in un periodo di tre mesi, il neofita potrà da subito giocare in completa autonomia in tutti i circoli aderenti all’iniziativa con il nuovo status “hcp 54 nazionale non agonistico”, recentemente approvato dalla Federazione. I golfisti con hcp 54 potranno partecipare solo a gare specifiche loro riservate e avranno la possibilità di usufruire di condizioni economiche particolari nei suddetti club aderenti. Questo cammino si concluderà o al conseguimento dello status di N.C. oppure quando il golfista stesso deciderà di associarsi ad un circolo. “Club 54” prende spunto dai programmi di avviamento al golf già sperimentati da anni in nazioni a noi vicine come Francia, Austria, Germania e Olanda, che con la loro attuazione hanno visto aumentare notevolmente il numero dei praticanti. Se è vero che le due domande più frequenti da parte di chi intende accostarsi al gioco sono: “Quanto tempo mi occorre per giocare sul campo?” e “Quanto costa l’apprendistato?”, il progetto “Club 54” fornisce  finalmente una risposta concreta.