fbpx

PlayOffs: strepitoso McIlroy vince il BMW Championship

  10 Settembre 2012 News
Condividi su:

Uno strepitoso Rory McIlroy (nella foto) ha ottenuto il secondo successo consecutivo nei PlayOffs imponendosi con 268 colpi (64 68 69 67, -20) nel BMW Championship, dopo aver vinto la settimana scorsa il Deutsche Bank Championship. Nella corsa ai 10.000.000 di dollari, che gratificheranno il primo nella classifica a punti della FedEx Cup, il 23enne nordirlandese di Holywood ha rafforzato la sua posizione di leader con 7.299 punti contro i 4.047 di Tiger Woods, secondo, ma per la quarta e ultima prova dei PlayOffs (Tour Championship, 20-23 settembre) i punti saranno resettati e McIlroy ne avrà solo 2.500 contro i 2.250 di Woods, i 2.000 di Nick Watney, i 1.800 di Phil Mickelson, i 1.600 di Brandt Snedeker e fino ai 210 di Scott Piercy l’ultimo dei 30 ammessi alla gara conclusiva. In sostanza la grande volata di McIlroy rischia di essere vanificata dal regolamento (adottato dopo che nelle prime due edizioni la lotta era finita dopo il primo o secondo PlaOffs), ma sarà sicuramente un finale degno di una competizione a grandissimo livello tecnico e agonistico.

 

Sul percorso del Crooked Stick GC (par 72) a Carmel nell’Indiana, McIlroy ha piazzato due birdie alle buche 15 e 16 (in totale sei birdie e un bogey per il 67, -5) e ha salutato la compagnia lasciando a due colpi l’inglese Lee Westwood e Phil Mickelson (270, -18), a tre Tiger Woods e Robert Garrigurs (271, -17). Al sesto posto con 272 (-16) Dustin Johnson e l’australiano Adam Scott, all’ottavo con 273 (-15) il fijano Vijay Singh, leader con Mickelson dopo 54 buche e che ha ceduto con un 73 (+1), al nono con 274 (-14) Jim Furyk. Sotto tono, ma comunque tra i finalisti, l’inglese Justin Rose e il sudafricano Louis Oosthuizen, 16.i con 278 (-10), lo spagnolo Sergio Garcia, 24° con 279 (-9), e l’inglese Luke Donald, 28° con 281 (-7) insieme al sudafricano Charl Schwartzel, che è rimasto fuori dai magnifici trenta. Stessa sorte per l’inglese Ian Poulter, malgrado il 12° posto acquisito con 276 (-12), per l’irlandese Padraig Harrington (16°) e per il nordirlandese Graeme McDowell, 34° con 282 (-6). McIlroy, al sesto successo negli USA (con due major), ha guadagnato 1.440.00 dollari sugli otto milioni in palio e ha rafforzato la sua posizione nell’ordine di merito americano, dove è quasi impossibile ora superarlo, ma contemporaneamente è anche in vetta a quello europeo, al ranking mondiale, oltre che in FedEx Cup, e potrebbe compiere un’impresa mai riuscita a nessuno facendo quaterna. Lo scorso anno Donald siglò la tripletta (numero uno al mondo, nell’ordine di merito europeo e statunitense).

 

Westwood ha concluso con un parziale di 69 (-3) con cinque birdie e due bogey; Mickelson in 70 (-2) con cinque birdie e tre bogey; Woods in 68 (-4) con cinque birdie e un bogey.   I risultati