PGA Tour: Stewart Cink torna a vincere dopo undici anni

Stewart Cink
  14 Settembre 2020 News
Condividi su:

Stewart Cink è tornato al successo dopo undici anni imponendosi con 267 (67 70 65 65, -21) colpi nel Safeway Open, torneo con cui è iniziata la stagione 2020-2021 del PGA Tour, sul percorso del Silverado Resort & Spa North (par 72), a Napa in California.

Il 47enne di Huntsville (Alabama) si era fermato nel 2009, dopo aver vinto un major, l’Open Championship, il sesto dei suoi sette titoll, e sono dovuti passare 4.074 giorni prima del ritorno sul gradino più alto del podio, alla 596ª gara disputata in una carriera in cui è giunto per cento volte tra i top ten. Un ruolo in questo exploit lo ha avuto anche il figlio 23enne Reagan che, nell’occasione, gli ha fatto da caddie. Cink (nella foto) ha avuto la meglio con un giro finale in 65 (-7 colpi) con otto birdie e un bogey che li ha permesso di piegare la tenace resistenza di Harry Higgs, secondo con 269 (-19), e di ricevere un assegno di 1.188.000 su un montepremi di 6.600.000 dollari.

Al terzo posto con 270 (-18) Doc Redman, autore di un 62 (-10) miglior score della giornata e suo personale sul giro, Chez Reavie, Kevin Streelman e Brian Stuard, al settimo con 271 (-17) Sam Burns e il norvegese Kristoffer Ventura e bella prova del 19enne Akshay Bhatia, giovane di cui si attendono ottime cose, nono con 272 (-16), che non aveva mai superato il taglio in otto presenze sul circuito, tutte possibili attraverso inviti non avendo ancora la ‘carta’.

Quattro giri senza bogey non sono bastati a Mark D. Anderson per avere almeno una buona classifica, perché 12 birdie hanno fatto 36° posto con 276 (-12). L’ultimo a non vincere dopo una gara senza bogey era stato Scott Piercy nel 2019. In media classifica Phil Mickelson, 44° con 278 (–10), che ha avuto parecchi problemi dal tee e che, comunque, è riuscito a realizzare una sequenza di 48 buche senza birdie, una in meno del suo primato personale in materia. Per lui importante appuntamento con l’US Open, unico major assente nel suo palmarès per completare il Grande Slam e dove è giunto per sei volte secondo, che inizia giovedì 17 settembre a Mamaroneck (New York). Ci sarà Renato Paratore.

I RISULTATI