fbpx

PGA Tour: nello Houston Open vittoria di J.B. Holmes Francesco Molinari 57°

  06 Aprile 2015 News
Condividi su:


Francesco Molinari è terminato al 57° posto con 285 colpi (70 70 74 71, -3), guadagnando sei posizioni nel giro finale dello Shell Houston Open, torneo del PGA Tour disputato sul percorso GC of Houston (par 72), a Humble nel Texas, e che ha preceduto il Masters (9-12 aprile), primo major stagionale.

Ha vinto con 272 (65 70 73 64, -16) J.B. Holmes (nella foto), il quale dopo aver concluso il torneo alla pari con Johnson Wagner (272 – 69 68 66 69) e con Jordan Spieth (272 – 69 66 67 70), li ha superati in due buche di spareggio.

 

Luci e ombre per Mickelson – Al quarto posto con 274 (-14) Russell Henley, al quinto con 275 (-13) Keegan Bradley, Cameron Tringale, Charles Howell III e Brendon de Jonge dello Zimbabwe, al nono con 276 (-12) l’inglese Paul Casey. Luci e ombre nella prestazione di Phil Mickelson, 17° con 279 (-9) insieme a Patrick Reed e al francese Victor Dubuisson, e solo un buon rodaggio in vista del Masters per l’inglese Justin Rose e per lo spagnolo Sergio Garcia, 37.i con 281 (-7), per il sudafricano Charl Schwartzel, 42° con 282 (-6), e per il connazionale Ernie Els, stesso score di Molinari. 

Molto deludenti l’irlandese Padraig Harrington, 67° con 287 (-1), Matt Kuchar, 70° con 288 (par), e Rickie Fowler, 71° e ultimo con 291 (+3). Non hanno superato il taglio, caduto a 140 (-4), il sudafricano Louis Oosthuizen, 72° con 141 (-3), l’inglese Lee Westwood, 87° con 142 (-2), l’argentino Angel Cabrera, 98° con 143 (-1), il tedesco Martin Kaymer e l’australiano Matt Jones, campione uscente, 109° con 144 (par), e il nordirlandese Darren Clarke, 130° con 148 (+4).

J.B. Holmes, 35enne di Campbellsville (Kentucky), che rendeva sei colpi a Spieth in vetta dopo tre turni, ha effettuato un gran giro finale in 64 (-8,) con nove birdie, di cui sette sulle prime otto buche, e con un bogey ed è entrato da leader in club house attendendo in campo pratica per oltre un’ora l’arrivo degli altri. Spieth, che nelle quattro volte in cui ha iniziato il turno conclusivo al comando ha sempre perso, lo ha agganciato alla buca 14 dopo tre birdie e un bogey per il 70 (-2) e poi ha fatto un miracolo sull’ultima per salvare il par, così come Wagner che invece si è guadagnato lo spareggio con un putt chilometrico per il birdie (69, -3 con quattro birdie e un bogey). Alla prima buca supplementare è uscito Spieth con un bogey e alla seconda Holmes ha colto il quarto titolo in carriera con il secondo par di fila contro il bogey di Wagner. Il vincitore che in stagione era giunto secondo nel Farmers Insurances, superato nel playoff dall’australiano Jason Day, e secondo anche nel WGC Cadillac Championship, ha ricevuto un assegno di 1.188.000 dollari su un montepremi di 6,6 milioni di dollari.

Molinari, che per accedere al Masters aveva la sola chances della vittoria, ha affidato il suo messaggio a Twitter: “Mi spiace non essere presente al mio sesto Masters consecutivo. Spero di tornare presto protagonista”. Ha concluso con un 71 (-1) segnando quattro birdie e tre bogey.


TERZO GIRO – Francesco Molinari
, 63° con 214 colpi (70 70 74, -2), ha perso undici posizioni nel terzo giro dello Shell Houston Open, che si sta svolgendo sul percorso GC of Houston (par 72), a Humble nel Texas. E’ passato a condurre con 202 (69 66 67, -14) Jordan Spieth con un colpo di vantaggio su Johnson Wagner, Scott Piercy e su Austin Cook.   Al quinto posto con 204 (-12) Shwan Stefani, al sesto con 205 (-11) Russell Henley, Charles Howell III e gli inglesi Paul Casey e Kelvin Day, al 10° con 206 (-10) Patrick Reed e Keegan Bradley, al 12° lo spagnolo Sergio Garcia, Ha ceduto Phil Mickelson, da secondo a 18° con 208 (-8) dopo un 75 (+3). Il montepremi è di 6,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.188.000 dollari.
Il torneo su Sky – La giornata finale dello Shell Houston Open andrà in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione sulla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 21 all  e ore 24 (Sky Sport 3 HD).   SECONDO GIRO – Francesco Molinari, 52° con 140 (70 70, -4), ha superato il taglio con l’ultimo punteggio utile nello Shell Houston Open, che si sta svolgendo sul percorso GC of Houston (par 72), a Humble nel Texas. Nel torneo del PGA Tour che precede il Masters (9-12 aprile) primo major stagionale, ha preso il comando con 132 colpi (67 65, -12) Andrew Putnam, che proprio nelle ultime buche ha sorpassato un brillante Phil Mickelson (133 – 66 67, -11), affiancato al secondo posto da Austin Cook (68 65).   Al quarto con 134 (-10) Luke Guthrie e il canadese Graham DeLaet, al sesto con 135 (-9) Jordan Spieth, Hunter Mahan, Shawn Stefani, J.B. Holmes, Mark Wilson e il francese Victor Dubuisson. Appena dietro Keegan Bradley, 12° con 136 (-8), e gli inglesi Paul Casey e Justin Rose, 18.i con 137 (-7). Sembrano interessati soprattutto a fare un buon rodaggio prima del major il sudafricano Charl Schwartzel e gli spagnoli Sergio Garcia e Gonzalo Fernandez Castaño, 28.i con 138 (-6), Matt Kuchar, Patrick Reed e l’irlandese Padraig Harrington, 41.i con 139 (-5) e il sudafricano Ernie Els, stesso punteggio di Molinari.   Tagli eccellenti – Non hanno superato il taglio il sudafricano Louis Oosthuizen, 72° con 141 (-3), l’inglese Lee Westwood, 87° con 142 (-2), l’argentino Angel Cabrera, 98° con 143 (-1), il tedesco Martin Kaymer e l’australiano Matt Jones, campione uscente, 109° con 144 (par), e il nordirlandese Darren Clarke, 130° con 148 (+4).   Andrew Putnam, 26enne di Tacoma (Washington) con un titolo nel Web.com Tour, ha infilato sette birdie senza bogey per il 65 (-7) e ha superato Mickelson approfittando del secondo bogey di giornata del mancino di San Diego alla buca 17, che ha siglato un 67 (-5) grazie a sette birdie. Molinari ha effettuato un giro molto accorto con sedici par e due birdie per il secondo 70 (-2) di fila. In totale ha segnato cinque birdie e un solo bogey in 36 buche. Il montepremi è di 6,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.188.000 dollari.   Il torneo su Sky – Lo Shell Houston Open va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione  sulla TV satellitare Sky con collegamenti ai seguenti orari: sabato 4 aprile, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD); domenica 5, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD).     PRIMO GIRO – Sul percorso GC of Houston (par 72), a Humble nel Texas, Francesco Molinari ha condotto il giro iniziale dello Shell Houston Open in 70 (-2) colpi e si trova al 50° posto nella classifica guidata da Scott Piercy, autore di un ottimo 63 (-9).   Nel torneo del PGA Tour che anticipa il Masters (9-12 aprile) primo major stagionale, Piercy, 37enne di Las Vegas con due titoli nel circuito e una carriera da regolarista, precede di due colpi J.B. Holmes e il tedesco Alex Cejka (65, -7). Sicuramente buona la prova di Phil Mickelson, che fino a questo momento non aveva mai convinto molto, quarto con 66 (-6) insieme a Luke Guthrie, Charles Howell III e a Shawn Stefani e subito dietro, all’ottavo posto con 67 (-5), Hunter Mahan, Matt Kuchar, Andrew Putnam, Alex Prugh, lo spagnolo Sergio Garcia, il canadese Graham DeLaet e il francese Victor Dubuisson.   Al 15° con 68 (-4) Patrick Reed e l’inglese Paul Casey, al 28° con 69 (-3) Jordan Spieth e l’inglese Justin Rose e con lo stesso score di Molinari, Keegan Bradley, i sudafricani Ernie Els e Charl Schwartzel, il tedesco Martin Kaymer e l’iberico Gonzalo Fernandez Castaño. Più attardati il nordirlandese Darren Clarke, il sudafricano Louis Oosthuizen, l’inglese Lee Westwood e l’irlandese Padraig Harrington, 65.i con 71 (-1), l’australiano Matt Jones, campione uscente, 88° con 72 (par), e l’argentino Angel Cabrera, 117° con 74 (+2).   Piercy, che andando a premio per otto volte nei primi dodici tornei stagionali disputati ha già intascato oltre un milione di dollari, è partito dalla buca 10 ed è arrivato al giro di boa con tre birdie, poi si è scatenato nel rientro aggiungendone altri sei nello score. Mickelson di birdie ne ha messi insieme sette con un bogey.   Molinari, che è stato incerto fino all’ultimo momento se prendere il via a causa dell’infortunio al polso che l’aveva costretto al ritiro la scorsa settimana nel Valero Texas Open, ha accusato subito un bogey, poi non ha commesso più errori ed è sceso di due colpi sotto par con tre birdie. Il montepremi è di 6,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.188.000 dollari.   Il torneo su Sky – Lo Shell Houston Open va in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione  sulla TV satellitare Sky con collegamenti ai seguenti orari: venerdì 3 aprile, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD); sabato 4, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD); domenica 5, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD).

 

PROLOGO – Francesco Molinari ha fugato gli ultimi dubbi relativi al problema al polso e sarà in campo nello Shell Houston Open (2-5 aprile) torneo del PGA Tour che sul percorso del Golf Club of Houston, a Humble nel Texas, precede il Masters, primo major maschile stagionale (Augusta National, 9-12 aprile). “Ho provato alcuni tiri – ha scritto il torinese su Twitter – e ritengo l’arto all’80% dell’efficienza. E’ in continuo miglioramento e dovrebbe essere a posto al momento del via”.   Matt Jones defender – Difende il titolo l’australiano Matt Jones, in una gara che nessuno vorrebbe vincere, almeno chi segue la scaramanzia, perché statisticamente è molto difficile fare poi doppietta con il Masters. C’è comunque l’eccezione, Phil Mickelson, che in passato ha sfatato il tabù e che sarà regolarmente al via cercando di mettere a punto la forma che in questo frangente appare un po’ labile. Insieme a lui sono stati parecchi i big che hanno preferito non riposare per poi trasferirsi ad Augusta ben caldi, mentre qualche altro invece spera di pescare il jolly per trovare posto in extremis nel major entrando tra i primi 50 del world ranking, nello specifico lo stesso Molinari.   Il field comprende, tra gli altri, Keegan Bradley, Matt Kuchar, Hunter Mahan, Jordan Spieth, Patrick Reed, Rickie Fowler, Russell Henley, il tedesco Martin Kaymer, il gallese Jamie Donaldson, il francese Victor Dubuisson, i sudafricani Ernie Els, Louis Oosthuizen e Charl Schwartzel, gli spagnoli Sergio Garcia e Gonzalo Fernandez Castaño  l’argentino Angel Cabrera, gli inglesi Justin Rose, Lee Westwood e Paul Casey, l’irlandese Padraig Harrington e il nordirlandese Darren Clarke impegnato soprattutto nella sua nuova veste di capitano della selezione europea per la prossima Ryder Cup (2016). Nel turno iniziale Molinari sarà in terna con l’argentino Andres Romero e con Shawn Stefani. Il montepremi è di 6,6 milioni di dollari con prima moneta di 1.188.000 dollari.   Il torneo su Sky – Lo Shell Houston Open andrà in onda in diretta, in esclusiva e in alta definizione  sulla TV satellitare Sky con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 2 aprile e venerdì 3, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD); sabato 4, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 HD); domenica 5, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD).   I risultati