PGA Tour: nella stableford ci prova Troy Merritt

Merritt Troy
  02 Agosto 2020 News
Condividi su:

Classifica rivoluzionata anche nel terzo giro con Troy Merritt nuovo leader con 33 punti (8 11 14) del Barracuda Championship, torneo del PGA Tour che si sta svolgendo a porte chiuse al Tahoe Mt. Club (par 71) di Truckee in California, ma simili scossoni sono nella dinamica delle gare stableford. Infatti si sta giocando con tale formula, ma modificata, in cui vengono assegnati 8 punti per un albatross, cinque per un eagle, due per un birdie e zero per il par. e si perdono un punto per un bogey e tre per un doppio bogey o altro superiore.

Merritt, 34enne di Osage (Iowa), nella foto, a caccia del terzo titolo sul tour dove non vince dal 2018 (Barbasol Championship), ha segnato otto birdie e due bogey per il 14 di giornata ed è seguito con 29 punti da Maverick McNealy e dall’argentino Emiliano Grillo e con 28 dal Robert Streb. In una gara del genere è difficile stabilire chi sia fuori gioco, poiché può sempre accadere di tutto, e quindi possono nutrire speranze di titolo anche Joseph Bramlett e Richy Werenski, quinti con 26, l’irlandese Seamus Power, settimo con 25, e l’austriaco Matthias Schwab, ottavo con 24. Non impossibile anche un ritorno dello svedese Alex Noren, 15° con 21.

Rispetto agli altri eventi, oltre alla formula, in questa gara è diverso anche il montepremi che è di 3.500.000 dollari, ben al di sotto della media del circuito, ma comunque non certo da disprezzare.

Dopo il secondo giro è stato costretto al ritiro il sudafricano Branden Grace, che era secondo in classifica, risultato positivo al test del coronavirus, al quale si era sottoposto dopo aver accusato un’improvvisa stanchezza. Test anche il caddie, risultato negativo, ma comunque anch’egli messo in quarantena con il sudafricano. Lo staff medico ha poi fatto anche controlli a tutti coloro che avevano avuti contatti con Grace, senza trovare altri positivi.

I RISULTATI