fbpx

PGA Tour: Hunter Mahan vince il The Barclays e guida la FedEx Cup

  25 Agosto 2014 News
Condividi su:

Hunter Mahan (nella foto) ha vinto con 270 colpi (66 71 68 65, -14) il The Barclays (PGA Tour), la prima delle quattro gare che conducono all’assegnazione dei 10 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup e che è disputata al Ridgewood CC (par 71), a Paramus nel New Jersey. Il 32enne californiano di Orange con un gran finale in 65 (-6, con sette birdie e un bogey) ha debellato la concorrenza e si è portato anche al comando della graduatoria della FedEx Cup con 3.276 punti, davanti al nordirlandese Rory McIlroy (2.810), leader prima di questo evento, a Jimmy Walker (2.493), a Matt Kuchar (2.421) e a Bubba Watson (2.360). Mahan ha avuto ragione per due colpi di Cameron Tringale e degli australiani Jason Day e Stuart Appleby (272, -12). Al quinto posto con 273 (-11) William McGirt, Matt Kuchar e il sudafricano Ernie Els, all’ottavo con 274 (-10) Jim Furyk, al 15° con 277 (-7) l’australiano Adam Scott. Ha navigato a metà graduatoria Rory McIlroy, 22° con 279 (-5), alla pari con Zach Johnson, con l’argentino Angel Cabrera e con l’inglese Paul Casey. Più indietro Bubba Watson e il sudafricano Charl Schwartzel, 30.i con 280 (-4), il nordirlandese Graeme McDowell, 38° con 281 (-3), Keegan Bradley, 53° con 283 (-1), lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Lee Westwood, 57.i con 284 (par), e il fijano Vijay Singh, 68° con 289 (+5). Al vincitore è andato un assegno di 1.440.00 dollari su un montepremi di otto milioni di dollari. Dopo questa gara, alla quale hanno preso parte 122 dei primi 125 classificati in FedEx Cup, alla seconda, il Deutsche Bank Championship (29 agosto-1 settembre) saranno ammessi i primi 100. Sono usciti, tra gli altri Westwood, Steve Stricker, Nick Watney, Retief Goosen e Louis Oosthuizen. Ulteriori tagli porteranno a 70 i partecipanti al BMW Championship (4-7 settembe) e a 30 quelli al Tour Championship (11-14 settembre). Prima di tale torneo i punti verranno resettati e si partirà da una nuova classifica con 2.500 punti assegnati a primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Terzo giro – Nuovo cambio in vetta alla classifica del The Barclays (PGA Tour), la prima delle quattro gare che conducono all’assegnazione dei 10 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup e che si sta disputando al Ridgewood CC (par 71), a Paramus nel New Jersey. Sono infatti passati a condurre con 204 colpi (-9) Jim Furyk (66 69 69) e l’australiano Jason Day (72 64 68), che precedono di un colpo Hunter Mahan (205, -8). Al quarto posto con 206 (-7) Matt Kuchar, Morgan Hoffmann, Kevin Na, Bo Van Pelt, Brendon Todd, Kevin Chappell e Cameron Tringale, all’11° con 207 (-6) lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e il sudafricano Ernie Els, al 16° con 208 (-5) gli inglesi Justin Rose e Paul Casey. Non decolla il nordirlandese Rory McIlroy, leader nella speciale graduatoria della FedEx Cup, 23° con 209 (-4) insieme al connazionale Graeme McDowell, a Bubba Watson, all’argentino Angel Cabrera e all’australiano Adam Scott, in vetta dopo due turni insieme a Tringale e precipitato con un 75 (+4). Non brillano neanche Zach Johnson, il sudafricano Charl Schwartzel e l’iberico Sergio Garcia, 30.i con 210 (-3), Keegan Bradley, 44° con 211 (-2), il sudafricano Retief Goosen, 51° con 212 (-1), il fijano Vijay Singh, 61° con 213 (par), e l’inglese Lee Westwood, 68° con 214 (+1). E’ uscito al secondo taglio Phil Mickleson, 78° con 218 (+5). Con questa classifica al comando della FedEx Cup passerebbe Furyk, seguito da Day e da McIlroy, mentre Goosen e Westwood rimarrebbero fuori dai primi 100 in graduatoria ammessi alla seconda prova, il Deutsche Bank Championship (29 agosto-1 settembre). Ulteriori tagli porteranno a 70 i partecipanti al BMW Championship (4-7 settembe) e a 30 quelli al Tour Championship (11-14 settembre). Prima di questo evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova classifica con 2.500 punti assegnati a primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Il montepremi del The Barclays è di 8.000.000 di dollari e complessivamente in questo quartetto di gare si distribuiranno 67.000.000 di dollari, 32 milioni di premio per i tornei e 35 milioni messi in palio globalmente per la FedEx Cup. Il torneo su Sky – La giornata finale del The Barclays andrà in onda in diretta e in esclusiva sulla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Nicola Pomponi e di Massimo Scarpa.   Secondo giro – L’australiano Adam Scott (134 – 69 65, -8) e Cameron Tringale (135 – 66 68) sono al vertice nel The Barclays (PGA Tour), la prima delle quattro gare che conducono all’assegnazione dei 10 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup, che si sta disputando al Ridgewood CC (par 71), a Paramus nel New Jersey. In una classifica molto corta sono al terzo posto con 135 (-7) Kevin Chappell, Brendon Todd e Jim Furyk e al sesto con 136 (-6) Bo Van Pelt, che era in vetta dopo un turno, Kevin Na, lo svedese Henrik Stenson, campione uscente della FedEx Cup, il sudafricano Ernie Els, lo scozzese Russell Knox e l’australiano Jason Day. Al 12° con 137 (-5) Paul Casey, 118° in FedEx, che ha necessità di un gran risultato per entrare tra i primi 100 dell’apposita graduatoria ammessi dalla seconda prova, il Deutsche Bank Championship (29 agosto-1 settembre). Ulteriori tagli porteranno a 70 i partecipanti al BMW Championship (4-7 settembe) e a 30 quelli al Tour Championship (11-14 settembre). Prima di questo evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova classifica con 2.500 punti assegnati a primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Tornando al The Barclays, sono in 16ª posizione con 138 (-4) Zach Johnson, Matt Kuchar, Bubba Watson, il nordirlandese Graeme McDowell, l’inglese Justin Rose e il sudafricano Retief Goosen e si è portato in 27ª con 139 (-3), effettuando un gran recupero dalla 90ª, il nordirlandese Rory McIlroy, leader della FedEx Cup, autore di un 65 (-6), che ha la compagnia degli spagnoli Sergio Garcia e Gonzalo Fernandez Castaño e del sudafricano Charl Schwartzel. Quasi in coda al gruppo Keegan Bradley, 50° con 141 (-1), il fijano Vijay Singh, 59° con 142 (par), Phil Mickleson e Lee Westwood, 68.i con 143 (+1), che hanno evitato il taglio con l’ultimo punteggio utile. Sono usciti gli inglesi Ian Poulter (144, +2) e Luke Donald (145, +3), Jimmy Walker (145), secondo nella classifica FedEx, il sudafricano Louis Oosthuizen (145), che in tal modo è fuori dalle prossime gare, e il tedesco Martin Kaymer (148). Con l’attuale classifica Scott andrebbe in vetta alla FedEx Cup, con Tringlale secondo e McIlroy terzo, mentre Westwood rimarrebbe escluso dal Deutsche Bank. Il montepremi del The Barclays è di 8.000.000 di dollari e complessivamente in questo quartetto di gare si distribuiranno 67.000.000 di dollari, 32 milioni di premio per i tornei e 35 milioni messi in palio globalmente per la FedEx Cup. Il torneo su Sky – Il The Barclays va in onda in diretta e in esclusiva sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 23 agosto, dalle ore 19 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 24, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Nicola Pomponi e di Massimo Scarpa.   Primo giro – Sul percorso del Ridgewood CC (par 71), a Paramus nel New Jersey, Bo Van Pelt è il leader con 65 (-6) colpi nel The Barclays (PGA Tour), la prima delle quattro gare che conducono all’assegnazione dei 10 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup. Dei giocatori in corsa per il ricco bottino solamente Jim Furyk (5° nell’apposita graduatoria) ha tenuto alta la guardia portandosi al secondo posto con 66 (-5), dove ha la compagnia di Hunter Mahan, Cameron Tringale, Brendon Todd, Charles Howell III, Ben Martin, di Brendon de Jonge dello Zimbabwe e dell’inglese Paul Casey, che essendo 118° nella classifica FedEx Cup ha necessità di un gran risultato per entrare tra i primi 100 ammessi dalla seconda prova, il Deutsche Bank Championship (29 agosto-1 settembre). Ulteriori tagli porteranno a 70 i partecipanti al BMW Championship (4-7 settembe) e a 30 quelli al Tour Championship (11-14 settembre). Prima di questo evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova classifica con 2.500 punti assegnati a primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Tornando alla gara sono al 13° posto con 68 (-3) Zach Johnson, Keegan Bradley, Matt Kuchar (4° in FedEx), l’inglese Justin Rose e il sudafricano Ernie Els, al 32° con 69 (-2) l’australiano Adam Scott, i sudafricani Charl Schwartzel e Retief Goosen e il fijano Vijay Singh e al 45° con 70 (-1) il nordirlandese Graeme McDowell e altri due concorrenti in predicato di uscire, l’inglese Lee Westwood (107°) e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño (119°). A metà graduatoria Phil Mickelson, Jimmy Walker (2° in FedEx), il tedesco Martin Kaymer, l’inglese Luke Donald, lo spagnolo Sergio Garcia e l’argentino Angel Cabrera, 56.i con 71 (par), l’inglese Ian Poulter e lo svedese Henrik Stenson, vincitore lo scorso anno del trofeo e dei 10.000.000 di dollari, 73.i con 72 (+1), Giornata difficile per il sudafricano Louis Oosthuizen, 90° con 73 (+2), e per il nordirlandese Rory McIlroy, primo in FedEx, che ha chiuso con un 74 (+3) in 102ª posizione. Il montepremi del The Barclays è di 8.000.000 di dollari e complessivamente in questo quartetto di gare si distribuiranno 67.000.000 di dollari, 32 milioni di premio per i tornei e 35 milioni messi in palio globalmente per la FedEx Cup. Il torneo su Sky – Il The Barclays va in onda in diretta e in esclusiva sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: venerdì 22 agosto, dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 23, dalle ore 19 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 24, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Nicola Pomponi e di Massimo Scarpa.   Prologo – Con il The Barclays (21-24 agosto), sul percorso del Ridgewood CC, a Paramus nel New Jersey, inizia il ciclo delle quattro gare che portano all’assegnazione della primo premio di 10 milioni di dollari della FedEx Cup. In campo 122 dei primi 125 della speciale classifica, maturata con i punteggi acquisiti durante la stagione del PGA Tour, che poi si ridurranno a 100 nel Deutsche Bank Championship (29 agosto-1 settembre), a 70 nel BMW Championship (4-7 settembe) e a 30 per la volata finale nel Tour Championship (11-14 settembre). In questi quattro tornei il punteggio della FedEx Cup verrà variato: al vincitore saranno assegnati 2.500 punti, contro i 500/600 dell’annata regolare, il secondo ne riceverà 1.500 e il terzo 1.000, il quarto 750 e così via a scendere. Dal 2009 è stata adottata la nuova formula che prevede il reset dei punti prima dell’ultima gara, allo scopo di evitare che gli eventi conclusivi divenissero quasi ininfluenti dopo quanto era accaduto nel 2007 con Tiger Woods e nel 2008 con il fijano Vijay Singh che praticamente avevano acquisito i 10.000.000 dollari di prima  moneta già con il vantaggio maturato durante la stagione regolare o dopo il The Barclays. Da quando è entrata in vigore tale norma, per la quale si annullano i punteggi precedenti e vengono assegnati 2500 punti al primo, 2250 al secondo 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, norma che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti, un solo giocatore è riuscito ad arrivare da leader al Tour Championship e poi a vincere la FedEx Cup: Tiger Woods nel 2009. Ultima vittima proprio Tiger Woods, lo scorso anno superato dallo svedese Henrik Stenson, che lo seguiva in classifica. Nella stagione precedente era toccato invece al nordirlandese Rory McIlroy cedere il titolo a Brandt Snedeker, quinto al via. Nel 2011, invece, il ricco bottino finì nelle mani di Bill Haas, che aveva iniziato il Tour Championship al 25° posto. Complessivamente in questo gran finale del PGA Tour sono in palio 67.000.000 milioni di dollari, 35 milioni per la FedEx Cup e 32 milioni per i quattro tornei con un montepremi di otto milioni di dollari ciascuno. Al Ridgwood CC si comincerà con Rory McIlroy al comando della graduatoria FedEx Cup con 2.582 punti, seguito da Jimmy Walter (2.493), da Bubba Watson (2.173), da Matt Kuchar (1.921) e da Jim Furyk (1.851). In settima posizione lo spagnolo Sergio Garcia (1.700), in 11ª Zach Johnson (1.552), in 15ª Adam Scott (1.479), campione uscente della gara, in 45ª Phil Mickelson (921) e in 70ª Henrik Stenson (720). Tra i giocatori a rischio di lasciare subito la FedEx Cup il sudafricano Louis Oosthuzen (123° in classifica), lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño (119°), l’inglese Paul Casey (118°), Lee Westwood (107°) e Steve Stricker (103°). Il torneo su Sky – Il The Barclays andrà in onda in diretta e in esclusiva sulla TV satellitare Sky con i seguenti orari: giovedì 21 agosto, dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD); venerdì 22, dalle ore 20 alle ore 24 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 23, dalle ore 19 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD); domenica 24, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Nicola Pomponi e di Massimo Scarpa   I risultati