fbpx

PGA Tour: Horschel vince il BMW Championship ora volata finale per la FedEx Cup

  08 Settembre 2014 News
Condividi su:

Billy Horschel (nella foto) ha vinto con 266 colpi (68 66 63 69, -14) il BMW Championship (PGA Tour), terzo dei quattro tornei finali che portano all’assegnazione dei 10 milioni di dollari della FedEx Cup al vincitore della speciale classifica a punti. Sul percorso del Cherry Hills CC (par 70), a Cherry Hills Village in Colorado, il 28enne di Grant (Florida)  ha conquistato il secondo titolo nel circuito contenendo nel giro finale gli attacchi portatigli da Bubba Watson, secondo con 268 (-12), e da Morgan Hoffmann, terzo con 269 (-11). Lo spagnolo Sergio Garcia, che era stato il suo interlocutore più pericoloso, è naufragato nel finale e ha concluso al quarto posto con 271 (-9) insieme a Jim Furyk, Rickie Fowler e a Ryan Palmer. All’ottavo con 272 (-8) Jordan Spieth, l’australiano Adam Scott e il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale, che ha buttato via buona parte delle sue chances di tornare in vetta alla graduatoria della FedEx Cup prendendo per due volte consecutive quattro putt alla buca 12 con la conseguenza di due doppi bogey. Il tentativo di ottenere una posizione in altissima classifica, per rimanere tra i primi trenta della FedEx ammessi all’ultima gara, il Tour Championship (11-14 settembre), non è riuscito all’argentino Angel Cabrera e al sudafricano Charl Schwartzel, 12.i con 274 (-6), all’altro sudafricano Ernie Els, 16° con 275 (-5) insieme al tedesco Martin Kaymer, allo svedese Henrik Stenson, campione FedEx uscente, 23° con 277 (-3), e al nordirlandese Graeme McDowell, 36° con 281 (+1) come Chris Kirk, che invece con questo piazzamento è rimasto in vetta alla FedEx. Sono usciti anche Phil Mickelson e Keegan Bradley, entrambi ritiratisi dopo due giri. Bradley lo ha fatto volontariamente dopo essere rimasto in dubbio sull’applicazione di una regola, anche se i giudici avevano dato parere positivo. Kirk ha assommato 4.314 punti contro i 4.305 di Horschel. Al terzo posto con 4.058 Watson, al quarto con 3.735 McIlroy, al quinto con 3.363 Hunter Mahan, quindi Jimmy Walker (3.073), Furyk (3.073), Matt Kuchar (2.736), Fowler (2.631) e l’australiano Jason Day (2.549). Per regolamento i punti verranno resettati e i partecipanti al Tour Championship inizieranno la gara con un punteggio diverso, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Kirk ne avrà 2.500, Horschel 2.250, Watson 2.000, McIlroy 1.800, Mahan 1.600 e quindi a scalare. Ognuno dei primi cinque potrà assicurarsi i 10.000.000 della FedEx in caso di vittoria, poiché con i 2.500 punti spettanti al primo non potrebbe essere sorpassato da nessuno. Tutti gli altri saranno legati a varie opzioni dettate dalla graduatoria di chi li precede. Horschel ha incamerato un assegno di 1.440.000 dollari su otto milioni in palio. Nel Tour Championship, oltre ai premi di classifica (ancora otto milioni di dollari di montepremi) verranno elargiti anche i 30 milioni globali della FedEx Cup. Nel caso di doppia vittoria, torneo e FedEx, il fortunato riceverà ben 11.440.000 dollari. Terzo giro – Continua a variare la classifica del BMW Championship (PGA Tour), il terzo dei quattro tornei finali che portano all’assegnazione dei 10 milioni di dollari della FedEx Cup al vincitore della speciale classifica a punti, e al quale stanno partecipando 69 dei 70 giocatori aventi diritto. Sul percorso del Cherry Hills CC (par 70), a Cherry Hills Village in Colorado, ha ceduto lo spagnolo Sergio Garcia, sesto con 204 (-6) dopo un 72 (+2), e ha lasciato il comando a Billy Horschel (197 – 68 66 63, -13), rinvenuto con un 63 (-7, con sette birdie). Il 28enne di Grant (Florida) cerca il secondo titolo nel circuito, che lo porterebbe anche in vetta alla FedEx Cup, partendo per il giro conclusivo con tre colpi di margine su Ryan Palmer (200, -10) e cinque su Bubba Watson e sul tedesco Martin Kaymer (202, -8). Al quinto posto con 203 (-7)  Rickie Fowler, al settimo con 205 (-5) Jim Furyk, Jordan Spieth e il canadese Graham DeLaet, al decimo con 206 (-4) l’australiano Adam Scott e il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale, che ha faticato parecchio nel terzo turno (72). Avrebbero bisogno di una posizione migliore i sudafricani Ernie Els e Charl Schwartzel, 17.i con 208 (-2), per entrare tra i primi 30 della graduatoria FedEx che saranno ammessi all’ultima prova, il Tour Championship (11-14 settembre). Prima di tale evento i punti verranno resettati e se ne assegneranno 2.500 al primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Stesso discorso per lo svedese Henrik Stenson, campione FedEx uscente, e per l’argentino Angel Cabrera, 23.i con 209 (-1), e per il nordirlandese Graeme McDowell, 49° con 214 (+4), mentre usciranno sicuramente Phil Mickelson, e molto probabilmente Keegan Bradley che si sono ritirati. Sono in difficoltà Chris Kirk, che ha iniziato la gara da leader della FedEx, 39° con 212 (+2), e Hunter Mahan (3°), 55° con 216 (+6). Con questa classifica andrebbe in testa alla FedEx, come detto, Horschel seguito da Kirk, McIlroy, Watson e Mahan. Nel BMW Championship il montepremi è di otto milioni di dollari dei quali 1.440.000 destinati al vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale del BMW Championship va in onda, in diretta e in esclusiva, sulla piattaforma satellitare Sky con collegamento dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Massimo Scarpa e di Nicola Pomponi.   Terzo giro – Cambio della guardia in vetta alla graduatoria del BMW Championship (PGA Tour) dove è salito lo spagnolo Sergio Garcia con 132 colpi (68 64, -8), grazie a un 64 (-6, con un eagle, cinque birdie e un bogey). Sul percorso del Cherry Hills CC (par 70), a Cherry Hills Village in Colorado, nel terzo dei quattro tornei finali che portano all’assegnazione dei 10 milioni di dollari della FedEx Cup al vincitore della speciale classifica a punti, e al quale stanno partecipando 69 dei 70 giocatori aventi diritto, l’iberico è inseguito da Ryan Palmer, secondo con 133 (- 7), da Billy Horschel e dal nordirlandese Rory McIlroy, terzi con 134 (- 6), che ha perso la leadership pur avendo girato in 67 (-3). Al quinto posto con 136 (-4) Bubba Watson, il canadese Graham DeLaet e il giapponese Hideki Matsuyama, all’ottavo con 137 (-3) lo svedese Henrik Stenson, l’australiano Adam Scott, Rickie Fowler e Jordan Spieth, quest’ultimo in vetta dopo un giro insieme a McIlroy e a Gary Woodland, ora 20° con 140 (par). Al 12° con 138 (-2) Jim Furyk, il sudafricano Charl Schwartzel e il tedesco Martin Kaymer. Sta risalendo il sudafricano Ernie Els, da 22° a 16° con 139 (-1), stesso score di Jimmy Walker. Il primo, come Stenson e Schwartzel, ha bisogno di un buon risultato per poter entrare tra i primi 30 classificati nella graduatoria FedEx che saranno ammessi all’ultima prova, il Tour Championship (11-14 settembre). Prima di tale evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova graduatoria con 2.500 punti assegnati al primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Sembrano a un passo dall’eliminazione l’argentino Angel Cabrera, 41° con 143 (+3), il nordirlandese Graeme McDowell, 58° con 145 (+5) come Hunter Mahan, e Phil Mickelson, 63° con 146 (+6). Il leader della FedEx Cup, Chris Kirk, è 29° con 141 (+1) e con questa classifica manterrebbe la posizione seguito da Garcia, McIlroy, Mahan e Walker. Il montepremi è di otto milioni di dollari dei quali 1.440.000 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Championship va in onda, in diretta e in esclusiva, sulla piattaforma satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 6 settembre e domenica 7, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Massimo Scarpa e di Nicola Pomponi.   Primo giro – Il nordirlandese Rory McIlroy è partito decisamente all’attacco e si è portato subito al comando con 67 (-3) colpi, alla pari con Gary Woodland e con Jordan Spieth, nel BMW Championship (PGA Tour) che si sta svolgendo sul tracciato del Cherry Hills CC (par 70), a Cherry Hills Village in Colorado. Nel terzo dei quattro tornei finali che portano all’assegnazione dei 10 milioni di dollari della FedEx Cup al vincitore della speciale classifica a punti, e al quale stanno partecipando 69 dei 70 giocatori aventi diritto, si profila un’intensa lotta tanto che ben 21 concorrenti sono raccolti nell’arco di due colpi. Il trio di testa ne ha uno di vantaggio su Billy Horschel, Russell Henley, Kevin Chappell, Chesson Hadley, Matt Every, sul tedesco Martin Kaymer, sullo spagnolo Sergio Garcia e sul canadese Graham De Laet (68), ma nel gruppo c’è anche con lo stesso “meno 2” lo svedese Henrik Stenson, uno dei nove giocatori che non hanno completato il turno, che ha ancora una buca da giocare e la possibilità di salire al vertice. Peraltro Stenson è a rischio di non entrare tra i primi 30 della graduatoria FedEx che saranno ammessi alla gara conclusiva, il Tour Championship (11-14 settembre). Prima di tale evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova graduatoria con 2.500 punti assegnati al primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Per non rimanere fuori devono terminare in alta classifica Phil Mickelson (56° in FedEx) e Ernie Els (44°), che sono al 22° posto con 70 (par) insieme a Jim Furyk, Bubba Watson e all’australiano Jason Day, mentre Chris Kirk, in vetta alla Fedex, 29° con 71 (+1), con questa graduatoria lascerebbe la leadership a McIlroy. Hanno lo stesso punteggio di Kirk anche Matt Kuchar, l’australiano Adam Scott e l’argentino Angel Cabrera, quest’ultimo a un passo dall’eliminazione (59° in FedEx). A ritmo lento Jimmy Walker, 45° con 72, e il sudafricano Charl Schwartzel, che è stato fermato sul medesimo “+2” alla buca 17 e che al momento è out così come il nordirlandese Graeme McDowell, 50° con “meno 3” (17ª buca). Quasi in coda Hunter Mahan, 64° con 75 (+5). McIlroy ha realizzato cinque birdie e due bogey, Spieth sei birdie e tre bogey e Woodland quattro birdie e un bogey. Il montepremi è di otto milioni di dollari dei quali 1.440.000 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Championship va in onda, in diretta e in esclusiva, sulla piattaforma satellitare Sky con i seguenti orari: venerdì 5 settembre, dalle ore 22 alle ore 2 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 6 e domenica 7, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Massimo Scarpa e Nicola Pomponi.   Prologo – La FedEx Cup si avvia alla stretta finale con la disputa del penultimo dei quattro tornei che portano all’assegnazione dei 10 milioni di dollari al vincitore della speciale classifica a punti, il BMW Championship (4-7 settembre) in onda sul tracciato del Cherry Hills CC, a Cherry Hills Village in Colorado. In campo 69 dei 70 aventi diritto, ossia i primi della graduatoria FedEx che si ridurranno a 30 per l’ultima gara, il Tour Championship (11-14 settembre). Prima di tale evento i punti verranno resettati e si partirà da una nuova graduatoria con 2.500 punti assegnati al primo, 2.250 al secondo, 2000 al terzo e via a scalare fino al 30°, accorgimento adottato dal 2009 che praticamente mette in corsa per il successo tutti o quasi i finalisti. Ci sarà lotta per la conquista del primo posto, ma anche per evitare il taglio proprio a un passo dall’arrivo. Dovrà difendere la leadership in FedEx Chris Kirk (p. 4.154), che è salito in vetta grazie ai 2.500 punti conquistati con il successo nel Deutsche Bank, ma appare quanto mai determinato a sorpassarlo il nordirlandese Rory McIlroy (3.335) e non staranno certamente a guardare gli altri che li seguono: Hunter Mahan (3.311), Jimmy Walker (2.823), Matt Kuchar (2.618), Bubba Watson (2.558), Jason Day (2.549), Jim Furyk (2.511), Jordan Spieth (2.117) e Rickie Fowler (2.069). Dovranno impegnarsi a fondo, tra gli altri, per evitare l’eliminazione i sudafricani Ernie Els (44° in FedEx) e Charl Schwartzel (52°), il nordirlandese Graeme McDowell (53°), lo svedese Henrik Stenson (55°), Phil Mickelson (56°) e l’argentino Angel Cabrera (59°). Il montepremi è di otto milioni di dollari dei quali 1.440.000 andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il BMW Championship andrà in onda, in diretta e in esclusiva, sulla piattaforma satellitare Sky con i seguenti orari: giovedì  4 settembre, dalle ore 22 alle ore 2 (Sky Sport 2 e 2 HD); venerdì 5, dalle ore 22 alle ore 2 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 6 e domenica 7, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Alessandro Lupi, Massimo Scarpa e Nicola Pomponi.   I risultati