fbpx

PGA Tour: Brian Gay prevale nel playoff

  21 Gennaio 2013 News
Condividi su:

Brian Gay (nella foto) ha vinto con 263 colpi (67 66 67 63, -25) l’Humana Challenge disputato con formula pro am (un pro e un amateur) sui tre percorsi del PGA West (La Quinta GC, Nicklaus Course, Palmer Course, tutti par 72) a La Quinta in California. Il 42enne texano ha ottenuto il quarto titolo nel PGA Tour battendo con un birdie alla seconda buca di spareggio Charles Howell III (263 – 67 65 67 64) e David Lingmerth (68 64 69 62), con i quali aveva concluso alla pari le 72 buche della gara. Al quarto posto con 264 (-24) James Hahn e Scott Stallings, al quale non sono bastati cinque colpi di vantaggio dopo tre giri per conquistare il suo terzo successo. In realtà ha segnato uno score troppo alto (70, -2) in una giornata in cui solo altri due giocatori sono andati allo stesso ritmo con un 70 e un 71 (-1) peggior score del turno. In particolare il trio di testa ha operato il sorpasso con un 63, -9 (Gay), un 62, -10 (Lingmerth) e un 64, -8 (Howell III). In sesta posizione con 265 (-23) Nicholas Thompson, Ryan Palmer e Kevin Chappell, in decima con 267 (-21) Stewart Cink, in 16ª con 268 (-20) Matt Kuchar e Ricky Barnes e solo in 37ª con 271 (-17) Phil Mickelson, al debutto stagionale. Al vincitore sono andati 1.008.000 dollari su un montepremi di 5.600.000 dollari. Terzo giro – Phil Mickelson, 53° con 205 colpi (72 67 66, -11), prosegue a fatica il suo cammino nell’Humana Challenge dove fa il suo debutto stagionale nel PGA Tour, ma con una paziente rimonta ha almeno superato il taglio dopo 54 buche. La gara si disputa con formula pro-am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del PGA West (La Quinta GC, Nicklaus Course, Palmer Course, tutti par 72) a La Quinta in California. Ha posto una seria ipoteca sul terzo titolo in carriera Scott Stallings, 27enne del Massachusetts, che con lo score di 194 (66 65 63, -22) ha preso cinque colpi di margine sugli immediati inseguitori: Roberto Castro, Stewart Cink, Charles Howell III, John Rollins e Charley Hoffman. Seguono otto concorrenti al settimo posto con 200 (-16) tra i quali vi sono Kevin Stadler e Ryan Palmer, mentre accusano un ritardo maggiore Zach Johnson e Ricky Barnes, 19.i con 202 (-14). Stallings ha girato sul Nicklaus Course in 63 (-9) colpi con due eagle e cinque birdie e non ha segnato bogey nei tre turni realizzando altri 13 birdie nei primi due. Per Mickelson un 66 (-6) al Palmer Course con sei birdie. Il montepremi è di 5.600.000 dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari. Secondo giro – Phil Mickelson, da 122° a 91° con 139 colpi (72 67, -5), è rimasto in bassa classifica nell’Humana Challenge dove fa il suo debutto stagionale nel PGA Tour. Il torneo si disputa con formula pro am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del PGA West (La Quinta GC, Nicklaus Course, Palmer Course, tutti par 72) a La Quinta in California. Sono rimasti al comando con 130 (-14) colpi Roberto Castro (63 67) e James Hahn (63 67), che precedono di misura Darron Stiles, Scott Stallings e Richard H. Lee (131, -13). E’ sceso in sesta posizione con 132 (-12) Jason Kokrak, in vetta dopo un giro insieme ai due leader, che ha la folta compagnia di Zach Johnson, Lee Williams, David Lingmerth, Kevin Stadler, Charles Howell III, Charley Hoffman e degli australiani Aaron Baddeley e Greg Chalmers. Roberto Castro, 27enne texano, ha segnato sette birdie e due bogey per il 67 (-5) al Palmer Course e Hahn, 31enne nato a Seoul in Corea ma americano a tutti gli effetti, ha concluso in 67 (-5) al La Quinta con un eagle, quattro birdie e un bogey. Stesso score anche per Mickelson al Nicklaus Course con sette birdie e due bogey. Il montepremi è di 5.600.000 dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari. Primo giro – Inizio sotto tono per Phil Mickelson (nella foto), 122° con 72 (par) colpi, nell’Humana Challenge dove fa il suo debutto stagionale nel PGA Tour. Il torneo si disputa con formula pro am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del PGA West (La Quinta GC, Nicklaus Course, Palmer Course, tutti par 72) a La Quinta in California. Sono in vetta con 63 (-9) Roberto Castro, Jason Kokrak e James Hahn che precedono di misura Russell Henley, Doug LaBelle II e gli australiani Aaron Baddeley e Greg Chalmers (64, -8). All’ottavo posto con 65 (-7) nove giocatori tra i quali Ricky Barnes e Jeff Maggert, al 17° con 66 (-6) diciassette concorrenti di cui i più noti sono Zach Johnson e Stewart Cink. Roberto Castro, 27enne texano, ha realizzato nove birdie al Nicklaus Course e altrettanti ne ha messi a segno al Palmer Course James Hahn, 31enne nato a Seoul, ma americano a tutti gli effetti così come Kokrak, 27enne nato in Canada, che ha realizzato due eagle e cinque birdie al La Quinta. I tre leader non hanno successi nel circuito. Per Mickelson tre birdie, un bogey e un doppio bogey al La Quinta. Il montepremi è di 5.600.000 dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari. Prologo – Phil Mickelson fa il suo debutto stagionale nell’Humana Challenge (17-20 gennaio), terzo torneo in calendario nel PGA Tour che si svolge con formula pro am (un pro e un amateur) sui tre percorsi del PGA West (La Quinta GC, Nicklaus Course, Palmer Course, tutti par 72) a La Quinta in California. Nel field anche Zach Johnson, Webb Simpson, Brandt Snedeker, David Toms, il colombiano Camilo Villegas, il canadese Mike Weir e il sudafricano Tim Clark. Il montepremi è di 5.600.000 dollari con prima moneta di 1.008.000 dollari.

 

I risultati