fbpx

PGA Tour: a Chris Kirk il Crowne Plaza secondo Jordan Spieth

  25 Maggio 2015 News
Condividi su:

Chris Kirk (nella foto) ha centrato il quarto titolo in carriera imponendosi con 268 colpi (68 69 65 66, -12) nel Crowne Plaza Invitational (PGA Tour) disputato sul percorso del Colonial CC (par 70), a Fort Worth in Texas.   Il trentenne di Atlanta (Georgia) ha avuto ragione per un colpo di Jordan Spieth, Jason Bohn e di Brandt Snedeker (269, -11). Al quinto posto con due colpi di ritardo Pat Perez, Kevin Kisner, George McNeill, l’inglese Ian Poulter e il canadese Adam Hadwin (270, -10) e solo al decimo con 271 (-9) Kevin Na, che aveva iniziato al comando il turno conclusivo e messo fuori gioco da un 72 (+2).   Dopo una bella rimonta fino alla decima piazza l’australiano Adam Scott, campione uscente, ha ceduto terminando al 24° posto con 274 (-6), preceduto da Zach Johnson, 19° con 273 (-7), e seguito a Patrick Reed, 33° con 276 (-4). In bassa classifica l’inglese Paul Casey e il fijiano Vijay Singh, 43.i con 278 (-2), Hunter Mahan, 53° con 279 (-1), e l’argentino Angel Cabrera, 65° con 282 (+2). Si è ritirato dopo 54 buche il sudafricano Louis Oosthuizen.   Chris Kirk ha iniziato con eagle, ha frenato con un birdie e ha avuto la meglio con tre birdie per il 66 (-4). E’ rimasto corto di un colpo Jordan Spieth, che ha provato a tornare al successo dopo il Masters partendo dalla decima piazza, ma il 65 (-5 con sei birdie e un bogey) non è bastato. Stessa sorte per Jason Bohn, autore di un gran 63 (-7) con otto birdie, di cui sei di fila, e un bogey, e per Brandt Snedeker, che ha girato in 67 (-3) con sei birdie e tre bogey. In vincitore ha percepito un assegno di 1.170.000 dollari su un montepremi di 6.500.000 dollari.     TERZO GIRO – Kevin Na ha mantenuto la leadership con 199 colpi (64 66 69, -11) nel Crowne Plaza Invitational (PGA Tour) in svolgimento sul percorso del Colonial CC (par 70), a Fort Worth in Texas. E’ rimasto sulla sua scia l’inglese Ian Poulter (200, -10), che gli ha recuperato un colpo, ed è salito al terzo posto Charley Hoffman con 201 (-9). Al quarto con 202 (-8) Chris Kirk e Brandt Snedeker e al sesto con 203 (-7) Kevin Kisner, Brian Harman, George McNeill e il sudafricano Rory Sabbatini.   I giocatori citati sono tutti in grado di competere per il titolo, ma si è messo in corsa anche l’australiano Adam Scott, campione uscente, che dopo una pessima partenza (86° con 72, +2), ha recuperato fino al decimo posto con 204 (-6), grazie a due 66 (-4), e cinque colpi di ritardo non sono impossibili da recuperare, anche se l’impresa non è semplice. Con le stesse possibilità Jordan Spieth, Jerry Kelly, Boo Weekley, i canadesi Nick Taylor e Adam Hadwin e il fijiano Vijay Singh, che lo affiancano.   Nessuna chance per Zach Johnson, 24° con 206 (-4), e per Patrick Reed, 30° con 207 (-3), e prestazione in grigio di Hunter Mahan, 52° con 209 (-1), del sudafricano Louis Oosthuizen, 62° con 210 (par), e dell’argentino Angel Cabrera, 68° con 211 (+1). Per Kevin Na 69 (-1) colpi con tre birdie e due bogey. Il montepremi è di 6.500.000 dollari con prima moneta di 1.170.000 dollari.

 

SECONDO GIRO Kevin Na ha attaccato anche nel secondo giro ed è rimasto da solo con 130 colpi (64 66, -10) in vetta al Crowne Plaza Invitational (PGA Tour), sul percorso del Colonial CC (par 70), a Fort Worth in Texas.

Il 32enne leader, nato a Seoul in Corea, ma statunitense a tutti gli effetti e con un solo titolo nel palmares (Shriners Hospitals, 2011), è inseguito dall’inglese Ian Poulter (132, -8) e da Boo Weekley (133, -7). In quarta posizione con 134 (-6) George McNeill e Brian Harman e in sesta con 135 (-5) Charley Hoffman, il canadese Adam Hadwin, l’australiano Marc Leishman, il neozelandese Danny Lee e il fijiano Vijay Singh, rinvenuto dalla 40ª.   Ha ceduto un po’ a sorpresa Jordan Spieth, da primo a 15° con 137 (-3) dopo un 73 (+3), e ha risalito la classifica di 61 gradini l’australiano Adam Scott, campione uscente, 25° con 138 (-2), grazie a un 66 (-4), alla pari con Hunter Mahan, con il canadese Graham DeLaet e con il giapponese Ryo Ishikawa, che dopo il primo giro affiancava Na insieme a Weekley e al citato Spieth. Non brillano Zach Johnson, Patrick Reed e il sudafricano Louis Oosthuizen, 37.i con 139 (-1), e l’argentino Angel Cabrera, 66° con 141 (+1).   Na ha girato in 66 colpi con cinque birdie e un bogey e Scott lo ha imitato con quattro birdie. Il montepremi è di 6.500.000 dollari con prima moneta di 1.170.000 dollari.   PRIMO GIRO – L’australiano Adam Scott, campione uscente, ha perso parecchie chances di riconfermare il titolo nel Crowne Plaza Invitational (PGA Tour) con un primo giro sotto tono in 72 (+2) colpi che l’ha collocato all’86° posto. Sul percorso del Colonial CC (par 70), a Fort Worth in Texas, sono in testa al gruppo con 64 (-6) Jordan Spieth, che cerca di riprendere il passo perduto dopo il vittorioso Masters, Kevin Na, Boo Weekley e il giapponese Ryo Ishikawa con un colpo di margine su George McNeill e sull’inglese Ian Poulter (65, -5),   Seguono nove concorrenti al settimo posto con 66 (-4) tra i quali Charley Hoffman, Ben Martin e l’australiano Marc Leishman e altri dieci al 16° con 67 (-3) compresi Hunter Mahan, Brandt Snedeker e Kevin Kisner. Al 40° con 69 (-1) il fijiano Vijay Singh e l’inglese Paul Casey, al 56° con 70 (par) Zach Johnson, Patrick Reed, il canadese Graham DeLaet e l’argentino Angel Cabrera e al 74° con 71 (+1) il sudafricano Louis Oosthuizen. Sei birdie e nessun bogey per Spieth, Weekley e Ishikawa e sette birdie, ma con un bogey, per Na. Il montepremi è di 6.500.000 dollari con prima moneta di 1.170.000 dollari.   PROLOGO – L’australiano Adam Scott difende il titolo nel Crowne Plaza Invitational (PGA Tour, 21-24 maggio), che si svolge sul tracciato del Colonial CC a Fort Worth in Texas.   Pur con le defezioni di molti big, il field è buono per la presenza di Jordan Spieth, Zach Johnson, Patrick Reed, Jason Dufner, Brandt Snedeker, Jimmy Walker, Kevin Kisner, Hunter Mahan, degli inglesi Paul Casey e Ian Poulter, del sudafricano Louis Oosthuizen, del canadese Graham De Laet, del fijiano Vijay Singh e dell’argentino Angel Cabrera. Il montepremi è di 6.500.000 dollari con prima moneta di 1.170.000 dollari. I risultati