fbpx

Nel WGC Cadillac Championship Tiger Woods allunga ancora 41° F. Molinari, 49° Manassero

  10 Marzo 2013 News
Condividi su:

 

Francesco Molinari, da 44° a 41° con 216 (78 66 72, par), ha guadagnato tre posizioni, e Matteo Manassero, da 32° a 49° con 217 (71 71 75), ne ha perse diciassette nel terzo giro del WGC Cadillac Championship, secondo torneo stagionale dei quattro del World Golf Championships che si sta disputando sul tracciato del TPC Blue Monster (par 72), al Doral Resort di Miami in Florida. Tiger Woods (198 – 66 65 67, -18), nella foto, ha continuato il suo show con un parziale di 67 (-5), miglior score di giornata ottenuto anche da altri tre concorrenti, e ha raddoppiato il vantaggio sul nordirlandese Graeme McDowell (202 – 66 67 69, -14) portandolo a quattro lunghezze che sono diventate cinque per Phil Mickelson e Steve Stricker, rimasti in terza posizione (203, – 13). Sono risaliti in quinta con 205 (-11) Michael Thompson e lo spagnolo Sergio Garcia, anche loro autori di un 67, Keegan Bradley e il sudafricano Charl Schwartzel, ma sono troppo lontani dal leader per poter sperare di competere per il titolo nel turno conclusivo. Il belga Nicolas Colsaerts, quarto a entrare in club house con un 67, ha tratto giovamento dalla prodezza portandosi dal 32° al 16° posto con 209 (-7) e sopravanzando Webb Simpson, Hunter Mahan, l’australiano Adam Scott e gli inglesi Justin Rose, campione uscente, e Ian Poulter 19.i con 210 (-6). A metà classifica il nordirlandese Rory McIlroy, numero uno mondiale, e l’inglese Lee Westwood, 30.i con 213 (-3), e i sudafricani Ernie Els e Louis Oosthuizen, 32.i con 214 (-2). Sono insieme a Molinari l’irlandese Padraig Harrington, Matt Kuchar e l’australiano Geoff Ogilvy e affiancano Manassero l’inglese Luke Donald e il tedesco Martin Kaymer. Woods ha iniziato a manetta con tre birdie di fila, ha frenato con un bogey e poi ha ripreso la sua andatura sicura puttando quasi sempre per il birdie, trovandone altri quattro e perdendo un colpo alla 17 per una buona dose di sfortuna quando la pallina si è fermata sopra una palma. Importante, in particolare, il birdie alla buca 18 con il quale ha allungato ancora nei riguardi di McDowell, che aveva accorciato le distanze a tre colpi dai sei di ritardo accusati alla 14. Il nordirlandese non è stato da meno dell’avversario con un eagle e due birdie in sei buche, poi ha avuto una defaillance con un bogey e un doppio bogey (11ª e 14ª) per fissare a 69 (-3) lo score con un eagle alla 16ª. Anche Mickelson e Stricker hanno ottenuto lo stesso punteggio di McDowell, come già era accaduto nel turno precedente quando il trio aveva siglato un 67. Entrambi hanno realizzato cinque birdie, ma Mickelson associandovi un doppio bogey e Sticker due bogey. Molinari,dopo una falsa partenza con due bogey, ha guadagnato un colpo sul campo con un eagle e un birdie, ma con un bogey sull’ultima buca ha chiuso nel 72 del par. Avvio difficile anche per Manassero con due bogey sulle prime tre buche. Dopo un birdie alla nona sono arrivati altri due bogey per il 75 (+3). Il montepremi è di 8.750.000 dollari. Il torneo su Sky – La giornata finale del WGC Cadillac Championship sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 19 alle ore 24 (Sky Sport 3 e 3 HD). Replica lunedì 11 dalle ore 10 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Nicola Pomponi, Massimo Scarpa e di Roberto Zappa.   I risultati