fbpx

Nel major femminile una svedese al proscenio

Holmqvist Dani 2020
  21 Agosto 2020 News
Condividi su:

Classifica rivoluzionata nell’AIG Women’s Open, nuova denominazione del British Open, primo dei quattro major stagionali femminili (cancellato il quinto, l’Evian Championship) organizzato da LPGA Tour e Ladies European Tour sul percorso del Royal Troon Golf Club (par 71), a Troon in Scozia, dove non vi sono giocatrici italiane.

Nuova leader con 141 (71 70, -1) colpi, unica giocatrice sotto par, è la svedese Dani Holmqvist (nella foto), che però dovrà gestire una situazione difficile in una graduatoria molto corta dove le rendono un colpo Austin Ernst e la tedesca Sophia Popov (142, par).

Compongono il gruppetto al quarto posto con 143 (+1) Lindsey Weaver, l’australiana Minjee Lee, la neozelandese Lydia Ko, ben decisa a riemergere dopo un lungo periodo buio, la thailandese Jasmine Suwannapura e la danese Emily Pedersen. In nona posizione con 144 (+2) Nelly Korda, numero quattro mondiale, e la giapponese Haru Nomura.

Potrebbe ancora recuperare la thailandese Ariya Jutanugarn, 21ª con 147 (+5), mentre è scivolata dal primo al 33° posto con 148 (+6), dopo un devastante 81 (+10) Amy Olson. Bassa graduatoria per Danielle Kang, numero due del Rolex Ranking, 52ª con 150 (+8), e per la nipponica Nasa Hataoka, numero 5 al mondo, 64ª con 151 (+9), ultimo punteggio utile per rimanere in gara. Sogni di gloria svaniti per alcune favorite uscite al taglio: la canadese Brooke M. Henderson, 75ª con 152 (+10), al rientro dopo il lockdown, Lexi Thompson e Stacy Lewis, vincitrice la scorsa settimana dello Scottish Open, 91.e con 153 (+11).

Il montepremi è di 4.500.000 dollari, il terzo più alto in assoluto dopo quelli dell’US Women’s Open ($ 5.500.000), ultimo major dell’anno (10-13 dicembre), e del CME Group Tour Championship ($ 5.000.000) che chiuderà il LPGA Tour (17-20 dicembre).

I RISULTATI