fbpx

Nel FRASSANELLE OPEN presented by LYONESS coppia al comando Maestroni e Terragni terzi

  20 Maggio 2015 News
Condividi su:

Andrea Maestroni e Cristiano Terragni (nella foto) sono al terzo posto con 66 (-5) colpi, insieme allo scozzese Scott Stewart-Cation, dopo la prima giornata del FRASSANELLE OPEN presented by LYONESS, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour che si sta disputando sul percorso veneto del Golf Club Frassanelle (par 71).   Sono in vetta con 65 (-6) lo spagnolo Gerard Piris e il francese Sidney Wolf e in sesta posizione con 67 (-4) altri due italiani, Emmanuele Lattanzi e il dilettante Lorenzo Filippo Scalise, alla pari con l’olandese Jurrian Van der Vaart, con il transalpino Damien Perrier e con l’inglese Matt Wallace. In alta classifica anche Enrico Di Nitto, reduce dal successo nell’Alps Tour Colli Berici, e Lorenzo Scotto, 11.i con 68 (-3), e Nicolò Gaggero, Joon Kim e il dilettante Jacopo Vecchi Fossa, 21.i con 69 (-2). Entro la linea del taglio Luca D’Andreamatteo, Federico Maccario e Tommaso Orzalesi, 27° con 70 (-1), Corrado De Stefani, Nunzio Lombardi, Andrea Zani, Aron Zemmer, Gregory Molteni, Luca Fenoglio e gli amateur Jacopo Guasconi, Federico Zucchetti, Davide Longhini e Gianmaria Rean Trinchero.   Montepremi – Dopo il secondo giro il taglio lascerà in gara i primi 40 classificati, dei 138 partenti, e i pari merito al 40° posto, insieme ai dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi di 40.000 euro dei quali 5.800 euro destinati al vincitore. Ingresso gratuito per il pubblico.   Hanno detto Andrea Maestroni è rimasto molto soddisfatto della sua prestazione: “Sulle prime nove buche mi sono espresso con un colpo sopra par, poi ho accelerato chiudendo con un bel cinque sotto par. Domani proverò a mantenere alta la qualità di gioco, senza farmi condizionare dalla pressione”. Enrico Di Nitto alla 15ª buca era insieme ai leader grazie a cinque birdie consecutivi,  poi è arretrato con tre bogey: “Dopo un avvio senza sussulti, nella seconda parte di gara avevo trovato un’ottima continuità realizzativa. Il finale hanno appesantito il mio score, ma il torneo non è compromesso”.   Gli Sponsor – L’Italian Pro Tour il circuito allestito sul territorio nazionale dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG – ha il supporto per tutta la stagione di Colmar, Unopiù, Frosecchi, Martin Argenti e Konica Minolta. Media Partner: Sky; Charity Partner: Fondazione Maria Letizia Verga. Sponsor istituzionali: Federazione Italiana Golf, Alps Tour, Italian Pro Tour. Per il secondo anno consecutivo, inoltre, i giocatori potranno usufruire del servizio di Physio Team, a cura di Giuseppe Plebani, specializzato nella prevenzione e nella riabilitazione post infortunio dei golfisti. Il FRASSANELLE OPEN, supportato da Lyoness, ha il sostegno di Solid Works e degli altri seguenti sponsor: Kpmg, Golf Club Frassanelle, Hotel Bristol Buja, Consorzio Prosciutto di Montagnana, Comune di Rovolon, Comune di Padova.   Presentazione Hole in One – Nella club house del Golf Club Frassanelle è stato presentato il progetto «Hole in One!», corso di formazione per manager a cura di Niuko Innovation & Knowledge, in collaborazione con Play 54, rete che promuove il Golf della Montecchia, il Golf Frassanelle e il Golf Terme di Galzignano. Nel meeting si è evidenziato come la pratica golfistica possa essere di aiuto nella gestione dei carichi emotivi e del problem solving in ambito imprenditoriale.   Progetto Alps Tour contro il fumo – Il Comitato Organizzatore aderisce al progetto Alps Tour “contro il fumo”, unico circuito al mondo impegnato in questa campagna di prevenzione (allo studio anche dell’European Tour). Durante il torneo è vietato fumare (comprese sigarette elettroniche e tabacco) sul percorso e nelle aree del driving range, del putting green e del chipping green.   I risultati