fbpx

NCAA: giro record di Anna Zanusso in Arizona

Zanusso Anna 2
  24 Febbraio 2020 News
Condividi su:

Ancora una prodezza di Anna Zanusso, che ha segnato un 61 (-11, undici birdie) ed è salita al vertice della classifica con 130 (69 61, -14) colpi dopo il secondo giro del Westbrook Invitational, gara di College USA che si sta svolgendo al Westbrook Village Golf Course (par 72), a Peoria in Arizona. In tal modo l’azzurra, che studia alla University of Denver, ha eguagliato il record su un round nella Division I della NCAA, divenendo la quinta giocatrice della storia a segnare tale score dopo Mariah Stockhouse (2013, su par 71), Esther Lee (2016, par 72), Bianca Pagdanganan (2017, par 72) e Julia Johnson (2019, par 72).

Anna Zanusso (nella foto), che ha avuto bisogno di soli 25 putt e che ha realizzato complessivamente 14 birdie senza bgey sulle 36 buche, ha dichiarato: “”Mi sento davvero bene e non ho neanche sprecato energie più del necessario. Potrei continuare a giocare ancora. Una giornata splendida e un putter davvero caldo”. La sintesi della sua prova nelle parole dell’allenatrice Lindsay Kuhle: “Anna è stata incredibile e si è espressa in maniera impeccabile”.

L’azzurra, 19enne di Castelfranco Veneto che nello scorso settembre si è imposta nel Golfweek Conference Challenge, nel terzo e ultimo turno può puntare al secondo titolo negli eventi di College USA in quella che potrebbe essere una corsa finale a due con Kate Smith (Nebraska) seconda a un colpo. Infatti sembra pesante il ritardo di Ashley Gilliam (Mississippi State University), terza con 136 (-8), e di Ellen Secor e di Libby Winans, entrambe del’Oklahoma, quarte con 137 (-7).

Anna Zanusso sarà impegnata nell’Augusta National Women’s Amateur Championship (1-4 aprile, 54 buche), definito il Masters in rosa poiché il turno conclusivo si svolgerà sul percorso dell’Augusta National, sede del Masters il primo major stagionale maschile (9-12 aprile), insieme ad altre quattro azzurre: Caterina Don, Alessia Nobilio, Benedetta Moresco ed Emilie Alba Paltrinieri.

I RISULTATI