fbpx

Meg Mallon capitana della squadra USA di Solheim Cup

  26 Gennaio 2012 News
Condividi su:

​Meg Mallon (nella foto), vincitrice di diciotto tornei del LPGA Tour compresi quattro major, dopo aver partecipato come giocatrice della selezione statunitense a otto edizioni della Solheim Cup e a una in veste di assistente, sarà alla guida della squadra degli Stati Uniti nella prossima Solheim Cup, che avrà luogo dal 16 al 18 agosto 2013 al Colorado Golf Club di Parker in Colorado. L’annuncio è stato dato durante il PGA Merchandise Show.

Meg Mallon si è mostrata entusiasta della nomina: “Per me è un onore esser stata scelta come capitana per la prossima Solheim Cup. Ogni volta  che ho preso parte alla gara ho provato una grandissima emozione, ma viverla da capitana sarà sicuramente il momento più alto della mia carriera. Darò tutta me stessa per riportare il trofeo negli Stati Uniti”.

 

La Mallon, 48enne originaria del Massachusetts che ha vinto da giocatrice sei volte la Solheim Cup, in 24 anni di carriera sul LPGA Tour ha guadagnato oltre nove milioni di dollari. Ha iniziato la sua striscia di successi nel 1991, aggiudicandosi quattro titoli, fra i quali due major, l’U.S. Women’s Open e il LPGA Championship. John A. Solheim, presidente della Ping, si è detto certo che la scelta di nominare la Mallon capitana sia stata la migliore possibile: “Meg, la cui carriera parla da sola, ha sempre mostrato grande entusiasmo in tutte le sue partecipazioni alla Solheim Cup. Lo scorso autunno ha condotto alla vittoria da capitana la selezione giovanile americana alla Junior Solheim Cup ed è universalmente stimata e rispettata da tutte le sue colleghe”. Anche Michael Whan, Commissioner LPGA, ha condiviso la nomina della Mallon: “So quanto Meg ami la Solheim Cup ed è per noi motivo di orgoglio sapere che avrà l’onore e l’onere di essere la prima rappresentante della selezione statunitense”. La 13ª edizione della Solheim Cup si disputerà sul percorso del Colorado Golf Club disegnato da Ben Crenshaw. Misura 7,604 yard e nel 2006 ha ricevuto dalla rivista “Golf Magazine’s” il titolo di “Best New Private Course”.