fbpx

Masters: grande partenza di Francesco Molinari (4°)

  05 Aprile 2012 News
Condividi su:

 

  Francesco Molinari (nella foto) ha iniziato nel migliore dei modi il 76° Masters Tournament, il primo major stagionale che si sta svolgendo sul percorso dell’Augusta National (par 72) ad Augusta in Georgia: in torinese, infatti, ha girato in 69 colpi, tre sotto par, collocandosi al quarto posto. E’ preceduto dall’inglese Lee Westwood, leader con 67 (-5), dal sudafricano Louis Oosthuizen e dallo svedese Peter Hanson, secondi con 68 (-4). Giornata difficile, invece, per Edoardo Molinari, 64° con 75 (+3). Francesco Molinari ha la compagnia di Jason Dufner, di Ben Crane, di Bubba Watson, dello scozzese Paul Lawrie, dello spagnolo di Miguel Angel Jimenez. In buona posizione Jim Furyk, Zach Johnson, Scott Stallings e il fijano Vijay Singh decimi con 70 (-2), e un colpo in più per il nordirlandese Rory McIlroy e per l’argentino Angel Cabrera (14.i). Ha girato nei 72 colpi del par Tiger Woods, 29° alla pari con Hunter Mahan, con il tedesco Martin Kaymer, con l’inglese Justin Rose, con il sudafricano Charl Schwartzel, campione uscente, e con lo spagnolo Sergio Garcia. Ha sofferto molto Phil Mickelson, 55° con 74 (+2), messo particolarmente in affanno da un triplo bogey alla buca 10 dove ha perso la palla in un turno in cui è andato comunque in altalena. Strada decisamente in salita per l’australiano Adam Scott, per l’inglese Luke Donald, numero uno mondiale, e per il nordirlandese Graeme McDowell, che hanno lo stesso score di Edoardo Molinari. Westwood ha messo insieme sette birdie, di cui quattro consecutivi dalla buca 5 alla 8, contro due bogey. Alla 15 ha rischiato di finire in acqua e poi ha sbagliato clamorosamente l’approccio, ma è comunque riuscito a salvare il par. Gran finale, invece, per Louis Oosthuizen: dopo tre birdie e altrettanti bogey tra la 7 e la 13, ha inanellato quattro birdie sulle ultime cinque buche. Sei birdie e due bogey per Peter Hanson. Francesco Molinari ha segnato un birdie alla buca 2, è tornato in par con un bogey alla 12, ma nelle successive quattro buche ha realizzato tre birdie che hanno fissato il punteggio. Tre bogey per Edoardo Molinari. Ha chiuso con due bogey Tiger Woods dopo tre birdie e un bogey nelle prime 10 buche. Gli errori sono nati tutti da drive erranti. “Sono veramente felice – ha detto Francesco Molinari – per come sono andate le cose. Ho espresso un gioco solido per tutto il giro. Sono stato un po’ infastidito dal vento nella parte finale, ma non è stato determinante. Anzi sono venuti i birdie decisivi per lo score: in particolare ho messo a segno due putt lunghi alle buche 15 e 16. L’anno scorso mi sono un po’ lasciato prendere la mano dalla voglia di fare, quest’anno sono rimasto molto più calmo: sono rilassato e penso solo a colpire più fairway e green possibili. Ho avuto un bell’inizio di stagione, il gioco c’è e ho solo bisogno di essere paziente e attendere il momento giusto. Mi auguro di essere in corsa domenica prossima. Si, mi sento pronto per vincere un campionato importante. Del resto lo ha già dimostrato in Cina nel WGC Hsbc Champions. In un major la pressione è diversa e ci sono tante piccole cose che debbono combinarsi, ma se continuo così penso che, se non è questa volta, nei prossimi anni potrà toccare anche a me di vincerne uno. No, non sono nella stessa casa con mio fratello. Abbiamo fatto insieme i giri di pratica e ci siamo scambiati delle opinioni e gli ho chiesto qualche consiglio” Nella seconda giornata Edoardo Molinari salirà sul tee alle ore 8,23 (ora locale) con il gallese Ian Woosnam e con Kevin Chappell. Penultima partenza per Tiger Woods alle 13,42, con lo spagnolo Miguel Angel Jimenez e con il coreano Sang-Moon Bae, e ultima alle ore 13,53 per Francesco Molinari insieme a Luke Donald e a Nick Watney. Al termine del secondo turno rimarranno in gara i primi 44 giocatori e i pari merito al 44° posto e anche coloro che saranno entro dieci colpi dal primo in classifica. Sono in palio otto milioni di dollari. Il Masters su Sky in HD e in 3D – Il Masters va in onda in diretta e in esclusiva sulla TV satellitare Sky. Le due giornate finali saranno teletrasmesse, oltre che in HD, anche in 3D sul canale 150. Questi gli orari delle dirette (canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD): venerdì 6 aprile, dalle ore 21 alle ore 1,30; sabato 7, dalle ore 21,30 alle ore 1,30; domenica 8 dalle ore 20 alle ore 1,30. In 3D collegamenti sabato 7 aprile dalle ore 21,30 alle ore 1,30; domenica 8, dalle ore 23,15 alle ore 1,30. Repliche: prima giornata, venerdì 6 dalle ore 16,15 (Sky Sport 2 e 2HD); seconda giornata, sabato 7 dalle ore 14,15 (Sky Sport 2 e 2HD); terza giornata, domenica 8 dalle ore 16,45 (Sky Sport Extra e Extra HD); quarta giornata, lunedì 9 aprile dalle ore 20,45 (Sky Sport 3 e 3HD) Le dirette saranno precedute, trenta minuti prima, da Studio Golf condotto da Lorenzo Dallari con vari ospiti in studio tra i quali Matteo Manassero (sabato 7). Si alterneranno per il commento Silvio Grappasonni, Alessandra Caramico, Nicola Pomponi, Roberto Zappa, Alberto Binaghi e Massimo Scarpa.     I risultati