fbpx

LPGA Tour: secondo titolo per Haru Nomura Molinaro out al taglio

  25 Aprile 2016 News
Condividi su:

La giapponese Haru Nomura (279 – 65 70 71 73, -9) ha conseguito il secondo titolo stagionale nel LPGA Tour facendo suo lo Swinging Skirts Classic sul tracciato del Lake Merced Golf Club (par 72), a San Francisco in California, dove è uscita al taglio Giulia Molinaro, unica italiana in gara, 130ª con 155 (80 75, +11).
Si è classificata al secondo posto la sudafricana Lee-Anne Pace (283, -5) alla quale evidentemente è giovato il rodaggio sul circuito femminile di casa in cui ha colto quattro vittorie tra dicembre e febbraio. Al terzo con 284 (-4) Gerina Piller e la coreana Na Yeon Choi, al quinto con 286 (-2) l’altra coreana So Yeon Ryu e al sesto con 287 (-1) la neozelandese Lydia Ko (nella foto), numero uno mondiale e campionessa uscente, Lexi Thompson, numero tre del Rolex Ranking, rinvenuta dal 21°, la canadese emergente Brooke M. Henderson e le coreane Jenny Shin e Mi Jung Hur. Subito dietro l’australiana Minjee Lee, 11ª con 288 (par), e piuttosto sotto tono Stacy Lewis e le cinesi Shanshan Feng e Xi Yu Lin, 27.e con 293 (+5). Si è ritirata dopo tre turni Michelle Wie.
Haru Nomura, 23enne di Yokohama, è stata piuttosto altalenante nel giro finale che ha chiuso in 73 (+1) colpi dopo cinque birdie e sei bogey, ma il suo successo non è stato mai a rischio. Nel suo palmares l’Australian Open, centrato a inizio anno, un titolo nel LPGA of Japan (Bridgestone Ladies Open, 2011) e uno nel LPGA of Korea Tour (Hanwha Finance Cassic, 2015). Per lei 300.000 dollari su un montepremi di due milioni di dollari.
TERZO GIRO – La giapponese Haru Nomura (206 – 65 70 71, -10) ha mantenuto i tre colpi di vantaggio sulle prime inseguitrici a un giro dal termine dello Swinging Skirts Classic (LPGA Tour) sul tracciato del Lake Merced Golf Club (par 72), a San Francisco in California, dove è uscita al taglio Giulia Molinaro, unica italiana in gara, 130ª con 155 (80 75, +11).
La Nomura è inseguita con 209 (-7) dalla coreana Na Yeon Choi e dalla sudafricana Lee-Anne Pace e con 211 (-5) da Gerina Piller, dalla canadese Brooke M. Henderson, dalla scozzese Catriona Matthew e dalla coreana So Yeon Ryu.
Sarà difficile recuperare sei colpi per l’australiana Minjee Lee e per la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale e campionessa uscente, ottave con 212 (-4), mentre non hanno fornito una prestazione adeguata alle loro qualità Lexi Thompson, numero tre del Rolex ranking, 21ª con 216 (par), Stacy Lewis, 39ª con 219 (+3), e Michelle Wie, 53ª con 221 (+5).
Haru Nomura, 23enne di Yokohama, può ottenere il secondo titolo le LPGA Tour dopo essersi già imposta quest’anno nell’Australian Open e arricchire un palmares che comprende anche un successo nel LPGA of Japan (Bridgestone Ladies Open, 2011) e uno nel LPGA of Korea Tour (Hanwha Finance Cassic, 2015). Per lei 71 (-1) colpi con tre birdie e due bogey. Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.
SECONDO GIRO – La giapponese Haru Nomura, da qualche tempo in evidenza, conduce con 135 colpi (65 70, -9) nello Swinging Skirts Classic (LPGA Tour) sul tracciato del Lake Merced Golf Club (par 72), a San Francisco in California. E’ uscita al taglio Giulia Molinaro, unica italiana in gara, 130ª con 155 (80 75, +11).
La Nomura ha sorpassato la coreana So Yeon Ryu, ora al secondo posto con 138 (-6), dove è stata agganciata dalla connazionale Na Yeon Choi e dall’australiana Minjee Lee, risalita con un 65 (-7) dal 59°. Ha recuperato una posizione Lydia Ko, numero uno mondiale e campionessa uscente, quinta con 139 (-5) insieme a Gerina Piller, a Brittany Lang e alla francese Karine Icher.
Avranno difficoltà a rientrare in corsa per il titolo la canadese Brooke M. Henderson, 16ª con 142 (-2), e la cinese Shanshan Feng, 23ª con 143 (-1), mentre sono praticamente già fuori gioco Michelle Wie e Lexi Thompson, numero tre del Rolex ranking, 48.e con 146 (+2), e Stacy Lewis, 65ª con 148 (+4). Out Paula Creamer, 91ª con 150 (+6).
Haru Nomura ha operato il sorpasso con un 70 (-2) dovuto a tre birdie e a un bogey. Giulia Molinaro, che praticamente non aveva più chances di rimanere in gara dopo l’80 (+8) d’apertura, ha terminato con un 75 (+3) segnando tre birdie, due bogey e un “8” alla buca 16, par 4. Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.
PRIMO GIRO – La coreana So Yeon Ryu, con un ottimo primo giro in 63 (-9) colpi, è al vertice dello Swinging Skirts Classic, evento in calendario nel LPGA Tour che si sta svolgendo sul tracciato del Lake Merced Golf Club (par 72), a San Francisco in California. Falsa partenza di Giulia Molinaro, 140ª con 80 (+8), che ha confermato le difficoltà incontrate in questo inizio d’anno.
La Ryu ha un vantaggio di due colpi sulla giapponese Haru Nomura e sulla taiwanese Candie Kung (65, -7) e di quattro sulla cinese Xi Yu Lin e sull’olandese Christel Boeljon (67,-5). E’ al sesto posto con 68 (-4) la neozelandese Lydia Ko, numero uno del Rolex Ranking e campionessa uscente, affiancata da Rachel Rohanna, dalla coreana Na Yeon Choi e dalla scozzese Catriona Matthew.
E’ già pesante il ritardo di altre candidate al titolo: la canadese Brooke M. Henderson, 26ª con 71 (-1), Lexy Thompson, numero tre mondiale, Paula Creamer, Stacy Lewis e la coreana Sei Young Kim, 37.e con 72 (par), Michelle Wie e l’australiana Minjee Lee, a segno la scorsa settimana nel Lotte Championship, 59.e con 73 (+1), e la cinese Shanshan Feng, 81ª con 74 (+2).
So Yeon Ryu, 26 anni, tre titoli nel circuito comprensivi di un major e fino a qualche tempo addietro tra le top ten della classifica mondiale, ha realizzato nove birdie, di cui cinque consecutivi. Giulia Molinaro, che nei primi sei eventi a cui ha preso parte è uscita per quattro volte al taglio, ha segnato un birdie, sette bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.
PROLOGO – La neozelandese Lydia Ko (nella foto), numero uno mondiale e assoluta dominatrice della scena nel golf femminile, difende il titolo nello Swinging Skirts Classic (21-24 aprile), evento in calendario nel LPGA Tour che avrà luogo sul tracciato del Lake Merced Golf Club, a San Francisco in California. Unica italiana in campo Giulia Molinaro, mentre sarà assente Giulia Sergas, che tornerà in prossimi tornei.
Proveranno a impedire il bis a Lydia Ko, che nell’ultima apparizione è sembrata un po’ affaticata dopo aver vinto due gare di fila, major compreso (ANA Inspiration), Lexi Thompson  numero tre del Rolex ranking, Stacy Lewis, numero quattro, Michelle Wie, Paula Creamer, le coreane Na Yeon Choi, In Gee Chun, Ha Na Jang e Sei Youg Kim, l’australiana Minjee Lee, reduce dal successo nel Lotte Championship, la norvegese Suzann Pettersen, la giapponese Haru Nomura, le cinesi Shanshan Feng e Xi Yu Lin e la canadese Brooke M. Henderson.
Ha necessità di una prova di livello Giulia Molinaro, che nelle prime sei uscite stagionali ha ottenuto solo due piazzamenti in bassa classifica e la cui posizione nella money list comincia a destrare qualche preoccupazione, anche se l’annata è ancora lunga. Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.