fbpx

LPGA Tour: nel Kia Classic Lydia Ko senza rivali Sergas e Molinaro in bassa classifica

  26 Marzo 2016 News
Condividi su:

La neozelandese Lydia Ko (nella foto), numero uno mondiale, si è imposta con 269 colpi (68 67 67 67, -19) nel Kia Classic (LPGA Tour), che ha avuto luogo sul tracciato dell’Aviara Golf Club (par 72), a Carlsbad in California, dove Giulia Sergas si è classificata 66ª con 291 (70 76 73 72, +3) e Giulia Molinaro 68ª con 292 (75 69 75 73, +4).
Ha tentato di opporsi alla supremazia della vincitrice la coreana Inbee Park, numero due del Rolex Ranking, ma non ha potuto evitare di essere battuta con un distacco abbastanza consistente di quattro colpi (273, -15). Il dominio della Ko è stato avallato anche dai numeri: infatti la giapponese Ai Miyazato, terza con 276 (-12) e da tempo assente dall’alta classifica, le ha reso sette colpi, sono finite a otto le coreane Sung Hyun Park e Jenny Shin, quarte con 277 (-11), e a nove Gerina Piller, Jessica Korda, la coreana Hyo Joo Kim e la cinese Shanshan Feng, seste con 278 (-10). Al 12° posto con 280 (-8) la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Na Yeon Choi, al 31° con 285 (-3) Stacy Lewis, al 35° con 286 (-2) Paula Creamer e al 43° con 288 (par) Lexi Thompson, numero tre della graduatoria mondiale, e l’australiana Karrie Webb. E’ uscita al taglio, caduto a 146 (+2), Cristie Kerr, campionessa in carica.
Lydia Ko, 19 anni, ha portato a undici i successi nel LPGA Tour, comprensivi di un major, a cui se ne aggiungono tre nel LET e uno nel Korean LPGA. E’ alla seconda vittoria stagionale, dopo quella ottenuta a febbraio nel LET (New Zealand Open), che le ha fruttato 255.000 dollari su un montepremi di  1.700.000 dollari. Nel suo 67 (-7) di chiusura sette birdie e tre bogey. Giulia Sergas ha girato in 72 (par) con cinque birdie e cinque bogey e Giulia Molinaro in 73 (+2) con tre birdie e quattro bogey.
TERZO GIRO – Giulia Molinaro (75 69 75) e Giulia Sergas (70 76 73) sono scese al 71° posto con 219 (+3) colpi nel Kia Classic (LPGA Tour), che si conclude con la disputa del quarto giro sul tracciato dell’Aviara Golf Club (par 72), a Carlsbad in California.
E’ passata a condurre con 202 (68 67 67, -14) la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, con tre colpi di vantaggio su Brittany Lang e sulle coreane Sung Hyun Park e Jenny Shin (205, -11), quest’ultima leader dopo due turni. Al quinto posto con 206 (67 69 70, -10) Inbee Park, numero due del Rolex ranking, al sesto con 207 (-9) Jessica Korda e al settimo con 208 (-8) la norvegese Suzann Pettersen, la giapponese Haru Nomura e le coreane Na Yeon Choi e Mi Jung Hur. Il montepremi è di 1.700.000 dollari.
SECONDO GIRO – Giulia MolinaroGiulia Molinaro, da 94ª a 42ª con 144 colpi (75 69, par), e Giulia Sergas, da 14ª a 66ª con 146 (70 76, +2), sono rimaste in gara nel Kia Classic (LPGA Tour), che si sta effettuando sul tracciato dell’Aviara Golf Club (par 72), a Carlsbad in California.
Cambio della guardia in vetta alla graduatoria dove si è portata con 134 (69 65, -10) la coreana Jenny Shin, ma le sono a ridosso Brittany Lang e la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, seconde con 135 (-9), e le coreane Inbee Park, numero due del Rolex ranking, e Hyo Joo Kim, quarte con 136 (-8). Al sesto posto con 137 (-7) Jessica Korda e Sung Hyun Park, al nono con 139 (-5) la coreana Na Yeon Choi e la giapponese Ai Miyazato.
Si barcamenano a metà classifica la cinese Shanshan Feng, 14ª con 140 (-4), la norvegese Suzann Pettersen, 24ª con 142 (-2), Stacy Lewis, la coreana Ha Na Yang e l’australiana Karrie Webb, 29.e con 143 (-1). In bassa Paula Creamer, 42ª come la Molinaro, e in 53ª con 145 (+1) Lexi Thompson, numero tre della graduatoria mondiale, che ha recuperato dalla 118ª piazza. E’ uscita al taglio, caduto a 146, Cristie Kerr, campionessa in carica, 99ª con 149 (+5).
Jenny Shin è salita al vertice con un 65 (-7) frutto di sette birdie senza bogey. Giulia Molinaro è risalita con cinque birdie e due bogey per il parziale di 69 (-3) e Giulia Sergas è scesa con due birdie, quattro bogey e un doppio bogey (76, +4). Il montepremi è di 1.700.000 dollari.
PRIMO GIRO – Per il secondo torneo consecutivo Giulia Sergas, 14ª con 70 (-2) colpi, ha effettuato una bella partenza navigando in alta classifica, con lo stesso score della norvegese Suzann Pettersen e di Michelle Wie, nel Kia Classic (LPGA Tour), che si sta effettuando sul tracciato dell’Aviara Golf Club (par 72), a Carlsbad in California. E’ al 94° posto con 75 (+3) Giulia Molinaro, l’altra azzurra in gara.
Ha preso il comando con 67 (-5) la coreana Inbee Park, numero due mondiale, affiancata da Brittany Lang, dalla giapponese Ai Miyazato e dall’inglese Jodi Ewart, ma non si è fatta sorprendere la neozelandese Lydia Ko, leader del Rolex ranking, quinta con 68 (-4) insieme a Jane Park e alla coreana Mi Jung Hur. Hanno ampia possibilità di recupero la coreana Ha Na Jang e la cinese Shanshan Feng, 26.e con 71 (-1), Paula Creamer e Stacy Lewis, 39.e con 72 (par), mentre si è fatto difficile il compito di Cristie Kerr, campionessa uscente, e dell’australiana Karrie Webb, 56.e con 73 (+1). Flop di Lexi Thompson, numero tre mondiale, 118ª con 77 (+5) e a un passo dal taglio.
Inbee Park ha fatto percorso netto con cinque birdie, così come Ai Miyazato, da tempo lontana dai vertici, che ha segnato un eagle e tre birdie. Jodi Ewart si è espressa con sette birdie e due bogey e Brittany Lang con un eagle, cinque birdie e due bogey. Per Giulia Sergas, che sta ricevendo consigli tecnici da Costantino Rocca, quattro birdie e due bogey, per Giulia Molinaro due birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 1.700.000 dollari.
PROLOGO – Giulia Sergas e Giulia Molinaro (nella foto) tornano subito in campo per disputare il Kia Classic (24-27 marzo), torneo del LPGA Tour in programma sul percorso dell’Aviara Golf Club, a Carlsbad in California. Difende il titolo Cristie Kerr, ma attraggono l’attenzione alla vigilia le prime cinque classificate nel Rolex Ranking, nell’ordine la neozelandese Lydia Ko, la coreana Inbee Park, Lexi Thompson, Stacy Lewis e l’altra coreana Ha Na Jang.
Nel field anche altre giocatrici in grado di imporsi quali Paula Creamer, le coreane Sei Young Kim, a segno la scorsa settimana nella JTBC Founders Cup, e Na Yeon Choi, la cinese Shanshan Feng, la norvegese Suzann Pettersen e l’australiana Karrie Webb.
Saranno tuttavia da seguire giovani concorrenti che stanno mettendosi in evidenza, con qualcuna che ha già vinto, quali Jacqui Concolino, la spagnola Carlota Ciganda, la canadese Brooke M. Henderson, l’inglese Charley Hull, la thailandese Ariya Jutanugarn, l’australiana Minjee Lee e la cinese Xi Yu Lin.
Giulia Sergas, che sta ricevendo consigli tecnici da Costantino Rocca, ha evidenziato miglioramenti nella JTBC Founders Cup, con due ottimi giri d’apertura e il terzo posto, ma successivamente ha accusato qualche battuta a vuoto e il risultato finale (46ª)  è stato fin troppo penalizzante. Giulia Molinaro è uscita al taglio per la terza volta nei primi quattro eventi stagionali e deve assolutamente cambiare passo. Il montepremi è di 1.700.000 dollari.