fbpx

LPGA Tour: il secondo major a Inbee Park, 44ª Sergas

  10 Giugno 2013 News
Condividi su:

Giulia Sergas ha concluso al 44° posto con 295 colpi (76 72 73 74, +7) il Wegmans LPGA Championship, secondo major stagionale disputato sul percorso de Locust Hill Country Club (par 72), a Pittsford nello stato di New York, dove Silvia Cavalleri è uscita al taglio (78ª con 151 – 77 74, +7). Ha vinto con 283 (72 68 68 75, -5) la coreana Inbee Park, 25enne di Seoul e numero uno mondiale, che ha superato alla terza buca di spareggio la scozzese Catriona Matthew (283 – 71 71 73 68). Nella giornata finale si sono disputate 36 buche per recuperare il tempo perso per il maltempo che ha impedito il gioco nella prima. La Park ha preso il comando al termine del terzo turno, superando Morgan Pressel, ma nel quarto non ha brillato come in precedenza. Ha girato in 75 (+3) colpi con due birdie e cinque bogey, l’ultimo dei quali alla buca 18 ha permesso l’aggancio alla Matthew, rivenuta con un 68 (-4, con quattro birdie). Nel playoff dopo due par per entrambe, la Matthew ha segnato un bogey e la Park, con un birdie, ha firmato il settimo successo in carriera, il quarto stagionale e il terzo in un major. A marzo si è imposta nel Nabisco Championship e ora, vincendo i due successivi, potrebbe realizzare il “grande slam” nella stessa annata, mai riuscito a nessuna prette. Può comunque completare lo slam se conquisterà il titolo nel British Womens Open, avendo già al suo attivo l’US Open, con il quale ha inaugurato il suo palmares nel 2009, che comprende anche quattro vittorie nel Japan LPGA Tour e quella a squadre, difendendo i colori della sua nazione  con Kim Ha-Neul nel World Ladies Championship (2013), la nuova versione della Coppa del Mondo femminile. Protagonista del major anche Morgan Pressel, ma la statunitense, dopo due buoni giri iniziali, ha preso ritmo e si è dovuta accontentare del terzo posto con 284 (-4), alla pari con la norvegese Suzann Pettersen. Al quinto con 285 (-3) le coreane Jiyai Shin, Amy Yang, Chella Choi e Sun Young Yoo, al nono la rediviva Michelle Wie, la cinese Shanshan Feng, campionessa uscente, e la coreana Na Yeon Choi, al 15° con 288 (par) la giapponese Ai Miyazato, al 17° con 289 (+1) la 16enne dilettante neozelandese Lydia Ko. Deludenti la taiwanese Yani Tseng, 19ª con 290 (+2), Stacy Lewis, 28ª con 292 (+4), l’australiana Karrie Webb, 33ª con 293 (+5), e Paula Creamer 58ª con 299 (+11). La Sergas ha iniziato il torneo al 71° posto con un 76 (+4), ma nel secondo giro con un 72 (par) ha evitato il taglio salendo al 47°, poi è praticamente rimasta stabile nella maratona finale. Alla Park è andato un assegno di 337.500 su un montepremi di 2.250.000 dollari. Terza giornata – Giulia Sergas, con un parziale di 72 (par) colpi, e lo score di 148 (76 72, +4), è salita dal 71° al 47° posto e ha evitato il taglio nel Wegmans LPGA Championship, il secondo major stagionale in svolgimento al Locust Hill Country Club (par 72), a Pittsford nello stato di New York. E’ rimasta invece fuori per un colpo Silvia Cavalleri, 78ª con 151 (77 74, +7). E’ passata a condurre con 138 (68 70, -6) Morgan Pressel, 25enne di Tampa (Florida), che ha inaugurato il suo palmares con un major (Nabisco Championship, 2007), rimasto poi piuttosto scarno avendo ottenuto solamente un altro successo. Seguono con 140 (-4)  le coreane Inbee Park, numero uno mondiale, e Chella Choi, leader dopo un turno, e con 141 (-3) altre due coreane, Amy Yang e Jiyai Shin, e l’australiana Sarah-Jane Smith. Al settimo posto con 142 (-2) Brittany Lincicome e la coreana Na Yon Choi, al 14° con 144 (par) Michelle Wie e la cinese Shanshan Feng, campionessa uscente, al 23° con 145 (+1) la norvegese Suzann Pettersen. Difficile che possano mettersi in corsa per il titolo Stacy Lewis e la taiwanese Yani Tseng, 31.e con 146 (+2), e ormai fuori Paula Creamer, 40ª  con 147 (+3), l’australiana Karrie Webb, che affianca la Sergas, e la giapponese Ai Miyazato, 60ª con 149 (+5). E’ insieme alla Creamer, la 16enne amateur neozelandese Lydia Ko, che ha recuperato con un bel 70 (-2) dopo un 77 (+5) in avvio. La Pressel si è espressa con un 70 frutto di quattro birdie e due bogey, giunti in chiusura; la Sergas, come detto, in 72 con due birdie e altrettanti bogey; la Cavalleri in 74 (+2) con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey. I punteggi sono mediamente alti e la causa è da ricercarsi nella preparazione del percorso, già ostico per suo conto: infatti i fairway sono stati ristretti e il rough è stato lasciato abbastanza alto, per cui in caso di imprecisione è difficile far uscire la palla, quand’anche non la si ritrova più. Nella giornata finale si disputeranno 36 buche in modo da recuperare il tempo perso per il maltempo che ha impedito il gioco nella prima. Il montepremi è di 2.250.000 dollari. Seconda giornata – Giulia Sergas, 71ª con 76 (+4) colpi, e Silvia Cavalleri, 89ª con 77 (+5), hanno avuto parecchie difficoltà sul percorso del Locust Hill Country Club (par 72), a Pittsford nello stato di New York, dove è iniziato il Wegmans LPGA Championship, il secondo major femminile stagionale. Il torneo viaggia in ritardo a causa del maltempo che ha impedito lo svolgimento della prima giornata e, per recuperare, le concorrenti che rimarranno in gara dopo il taglio effettueranno trentasei buche nell’ultima.   Guida la classifica a coreana Chella Choi con 67 (-5) che precede Morgan Pressel  e la coreana Jiyai Shin (68, -4), Brittany Lincicome (69, -3), Jessica Korda e l’altra coreana Se Ri Pak (70, -2). Tra le nove giocatrici al settimo posto con 71 (-1) si trovano l’inglese Laura Davies, la svedese Anna Nordqvist e la scozzese Catriona Matthew e non sono andate oltre il 72 del par le coreane Inbee Park, leader del Rolex Ranking, e Na Yeon Choi, la norvegese Suzann Pettersen e la taiwanese Yani Tseng (16.e). Al 32° posto con 74 (+2) Stacy Lewis, numero due mondiale, la cinese Shanshan Feng, campionessa uscente, e la giapponese Ai Miyazato, al 71° insieme alla Sergas anche Paula Creamer e l’australiana Karrie Webb, mentre la giovanissima dilettante neozelandese Lydia Ko ha lo stesso score della Cavalleri. La Choi, 23enne di Taegu, residente a Jacksonville in Florida e a caccia del primo titolo nel circuito dove gioca dal 2009, ha segnato sei birdie e un bogey; la Sergas un birdie e cinque bogey; la Cavalleri due birdie e sette bogey. Il montepremi è di 2.250.000 dollari. Stop nella prima giornata – Non si è potuto disputare, a causa del maltempo, il giro iniziale del Wegmans LPGA Championship, il secondo major femminile stagionale in programma sul percorso del Locust Hill Country Club, a Pittsford nello stato di New York. Il torneo proseguirà, tempo permettendo, con i primi due giri nelle prossime giornate, mentre per recuperare il tempo perso si disputeranno 36 buche domenica prossima. Alla gara prendono parte Giulia Sergas  e Silvia Cavalleri. Difende il titolo la cinese Shanshan Feng, ma in un field che  comprende le migliori giocatrici del mondo saranno molte le pretendenti al titolo. Citiamo, tra le altre, l’australiana Karrie Webb, le coreane Inbee Park, leader del Rolex Ranking, Na Yeon Choi, Jiyai Shin e So Yeon Riu, le americane Stacy Lewis e Paula Creamer, la giapponese Ai Miyazato, la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen, la taiwanese Yani Tseng, la spagnola Carlota Ciganda, l’inglese Melissa Reid. Al via anche la dilettante neozelandese Lydia Ko, gia tre volte vincitrice in tornei professionistici. Il montepremi è di 2.250.000 dollari. Prologo – Giulia Sergas e Silvia Cavalleri saranno impegnate nel Wegmans LPGA Championship (6-9 giugno), il secondo major femminile stagionale che avrà luogo sul percorso del Locust Hill Country Club, a Pittsford nello stato di New York. Saranno alla partenza le migliori proettes del mondo tra le quali difenderà il titolo Shanshan Feng, prima cinese a vincere un major e un torneo nel LPGA Tour. La Feng, numero sette mondiale, è apparsa in ottima forma la scorsa settimana, anche se nello ShopRite Classic è stata superata in volata dall’australiana Karrie Webb, che si mette in nota per la 40ª vittoria nel circuito e l’ottava in una gara del grande slam. Tra le altre pretendenti al titolo ricordiamo le coreane Inbee Park, leader mondiale, Na Yeon Choi, Jiyai Shin,  e So Yeon Riu, le americane Stacy Lewis, numero due del Rolex Ranking, e Paula Creamer, la giapponese Ai Miyazato, la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen, la taiwanese Yani Tseng, la spagnola Carlota Ciganda, l’inglese Melissa Reid e la dilettante neozelandese Lydia Ko. Dopo aver subito il primo taglio stagionale nella scorsa settimana, la Sergas è ben decisa a riscattarsi sia per l’importanza per l’evento sia per prendere punti validi per la classifica che conduce alla squadra di Solheim Cup. Per la Cavalleri un’occasione per guadagnare buona moneta per la money list. Il montepremi è di 2.250.000 dollari. Il Locust Hill Country Club fu creato nel 1925 quando trenta giovani uomini d’affari della zona comprarono una fattoria con 89 acri di terreno dove sorsero le prime 9 buche. Dopo due anni le buche divennero 18. Ora la struttura dispone anche di campi da tennis, piscina interna ed esterna, il tutto estremamente curato. Il tracciato è piuttosto lungo (yards 6.534, par 72), presenta ostacoli d’acqua sulle prime buche, ha green velocissimi e con molte pendenze, ma nell’occasione sarà reso ancor più difficile del solito in sede di preparazione. L’evento è sponsorizzato dal 2010 da Wegmans, una grande catena di supermercati che vende anche numerosi prodotti italiani.   I risultati