fbpx

LPGA Tour: Bahamas Classic alla coreana Hyo Joo Kim Sergas 48ª, Molinaro 51ª

Giulia Sergas
  01 Febbraio 2016 News
Condividi su:
La coreana Hyo Joo Kim ha vinto con 274 colpi (70 70 68 66, -18) il Pure Silk Bahamas Classic, torneo che sul percorso del Paradise Island (par 73), a Nassau nelle Isole Bahamas, ha aperto la stagione del LPGA Tour. E’ terminata 48ª con 288 (72 70 73 73, -4) Giulia Sergas (nella foto) e subito dietro Giulia Molinaro, 51ª con 289 (74 72 73 70, -3).
Con un giro finale in 66 (-7) Hyo Joo Kim ha rimontato dalla terza posizione e ha lasciato a due colpi la connazionale Sei Young Kim, campionessa uscente, la svedese Anna Nordqvist e Stacy Lewis, numero tre mondiale (276, -16). Al quinto posto con 277 (-15) Paula Creamer, la coreana Ilhee Lee e la thailandese Pornanong Phatlum, all’ottavo con 278 (-14) Brittany Lincicome, la coreana Min Seo Kwak e l’inglese Charley Hull, leader dopo tre giri con Anna Nordqvist, e al 17° con 282 (-10) Lexi Thompson. Quasi in coda Cheyenne Woods, 78ª con 295 (+3), nipote di Tiger Woods, mentre è stata costretta al ritiro dopo un turno la coreana Inbee Park, numero uno mondiale.
Hyo Joo Kim, vent’anni, ha portato a tre i titoli nel circuito, compresivi di un major (Evian Championship, 2014), per un palmares nel quale figurano anche nove successi nel Korean LPGA Tour e uno nel Japan Tour (ottenuto da dilettante). Ha battuto la concorrenza con otto birdie e un bogey ed è stata gratificata con un assegno di 210.000 dollari su un montepremi di 1.400.000 dollari.
Dopo una buona partenza e un bel secondo giro nel quale era salita al 13° posto, Giulia Sergas ha rallentato con due 73 (par) e ha concluso la sua prestazione con un eagle, due birdie e due doppi bogey. Giulia Molinaro ha recuperato posizioni con un 70 (-3), miglior score della sua gara, frutto di sei birdie e di tre bogey.
TERZO GIRO – Giulia Sergas, da 13ª a 28ª con 215 colpi (72 70 73, -4), e Giulia Molinaro, da 46ª a 59ª con 219 (74 72 73, par), hanno perso terreno nel terzo giro del Pure Silk Bahamas Classic, torneo che sul percorso del Paradise Island (par 73), a Nassau nelle Isole Bahamas, ha aperto la stagione del LPGA Tour.
Ha mantenuto il comando con 207 (-12) l’inglese Charley Hull (68 70 69), ma è nuovamente cambiata la sua compagna di viaggio che ora è la svedese Anna Nordqvist (70 69 68). E’ salita in terza posizione con 208 (-11) Stacy Lewis, numero tre mondiale, la quale è affiancata dalle coreane Hyo Joo Kim e Sei Young Kim, campionessa uscente, e sono in sesta con 209 (-10) Megan Khang e la coreana Ilhee Lee. Hanno qualche possibilità di correre per il titolo anche la scozzese Catriona Matthew, ottava con 210 (-9), e Paula Creamer,  11ª con 211 (-8), mentre appaiono troppo lontane Brittany Lincicome, 16ª con 213 (-6), e Lexi Thompson, 19ª con 214 (-5). Quasi in coda Cheyenne Woods, 64ª con 220 (+1).
Charley Hull si è mantenuta al vertice con sei birdie e due bogey per un parziale di 69 (-4) e Anna Nordqvist l’ha agganciata con sei birdie e un bogey per il 68 (-5). Stacy Lewis ha firmato un 67 (-6) con sei birdie senza bogey. Per Giulia Sergas e Giulia Molinaro un 73 (par) che la prima ha ottenuto con quattro birdie e quattro bogey e la seconda con tre birdie e tre bogey. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.

SECONDO GIRO – Hanno recuperato posizioni nel Pure Silk Bahamas Classic Giulia Sergas, da 33ª a 13ª con 142 (-4) colpi (72 70), e Giulia Molinaro, da 65ª a 46ª con 146 (74 72, par). Sul percorso del Paradise Island (par 73), a Nassau nelle Isole Bahamas, dove si è aperto il LPGA Tour 2016, sono rimaste in vetta con 138 (-8) l’inglese Charley Hull (68 70) e la giapponese Haru Nomura (68 70), che sono state affiancate da Megan Khang (70 68).
In risalita anche la coreana Sei Young Kim, campionessa uscente, da 18ª a quarta con 139 (-7), affiancata della connazionale Min Seo Kwak, della svedese Anna Nordqvist e della scozzese Catriona Matthew. All’ottavo posto con 140 (-6) Paula Creamer, al decimo con 141 (-5) Stacy Lewis e Brittany Lincicome, al 20° con 143 (-3) Lexi Thompson e al 69° con 148 (+2) Cheyenne Woods. Fuori al taglio, caduto a 148, Michelle Wie, 81ª con 149 (+3), e la taiwanese Yani Tseng, 95ª con 152 (+6).  Si è ritirata dopo il turno iniziale la coreana Inbee Park, numero uno mondiale.
Megan Khang (un eagle, quattro birdie, un bogey) ha recuperato con un 68 (-5), Haru Nomura (sei birdie, tre bogey) e Charley Hull (quattro birdie, un bogey) l’hanno contenuta con un 70 (-3). Anche per Giulia Sergas 70 colpi con un eagle, due birdie e un bogey e 72 (-1) per Giulia Molinaro con cinque birdie, un bogey e un triplo bogey. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.
PRIMO GIRO – Classifica abbastanza corta e sette proettes al vertice con 68 (-5) colpi nel Pure Silk Bahamas Classic che, sul percorso del Paradise Island (par 73), a Nassau nelle Isole Bahamas, ha aperto la stagione del LPGA Tour. Sono Paula Creamer, Alison Lee, Ashlan Ramsey, l’inglese Charley Hull, la scozzese Catriona Matthew e le giapponesi Mika Miyazato e Haru Nomura.
Ha tenuto un buon passo Giulia Sergas, 33ª con 72 (-1), ed è dalla parte buona della graduatoria anche Giulia Molinaro, 65ª con 74 (+1).
Seguono le battistrada con 69 (-4) Jennifer Johnson e la coreana Min Seo Kwak e sono al decimo posto con 70 (-3) Brittany Lincicome, Megan Khang, Danielle Kang, l’israeliana Laetitia Beck, la coreana Hyo Joo Kim, la thailandese P.K. Kongkraphan, la svedese Anna Nordqvist e la filippina Cyna Marie Rodriguez.
Al 18° con 71 (-2) la coreana Sei Young Kim, campionessa uscente, al 45° con 73 (par) Stacy Lewis, al 65°, come la Molinaro, anche Lexi Thompson e Cheyenne Woods, all’87° con 76 (+3) Michelle Wie e la taiwanese Yani Tseng. E’ stata costretta al ritiro la coreana Inbee Park, leader mondiale.
Per la Sergas tre birdie e due bogey, per la Molinaro due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.
PROLOGO – Inizia il LPGA Tour con il Pure Silk Bahamas Classic (28-31 gennaio), sul percorso del Paradise Island, a Nassau nelle Isole Bahamas, dove saranno al via Giulia Sergas e Giulia Molinaro.
Il field, anche se sarà assente la neozelandese Lydia Ko, leader mondiale, è comunque di alto livello per la presenza della coreana Inbee Park, numero due del Rolex Ranking, di Stacy Lewis, numero tre, e di Lexi Thompson, numero quattro.
Difende il titolo la coreana Sei Young Kim in un contesto che comprende anche Cristie Kerr, Michelle Wie e Cheyenne Woods, le giapponesi Mika Miyazato e Ay Miyazato, la taiwanese Yani Tseng, la svedese Anna Nordqvist e quasi tutte le neopromosse dal Symetra Tour tra le quali Annie Park, vincitrice dell’ordine di merito davanti a Giulia Molinaro, Lee Lopez, Brianna Do e la messicana Alejandra Llaneza.
La Molinaro torna per la seconda volta nel circuito maggiore, grazie alla ‘carta’ ottenuta nel Symetra Tour, e sicuramente avrà ora l’esperienza giusta per esprimersi secondo le proprie qualità, cosa che non le è riuscita nella prima circostanza (2014). Per la Sergas un’opportunità per riprendere la corsa dopo una stagione 2015 piuttosto deludente. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.
I risultati