fbpx

LPGA Tour: a Singapore Inbee Park ha fatto 13

  08 Marzo 2015 News
Condividi su:

LPGA TOUR: A SINGAPORE LA COREANA INBEE PARK HA FATTO 13 Inbee Park (nella foto) ha concluso con 273 colpi (66 69 68 70, -15) l’HSBC Women’s Champions e ha portato a tredici, comprensivi di cinque major, i titoli conquistati sul LPGA Tour.   Sul percorso del Sentosa Golf Club (Serapong Course, par 72) a Singapore, dove non erano presenti giocatrici italiane, la 27enne coreana di Seoul, numero due mondiale, in un giro finale di altissimo livello ha avuto ragione della neozelandese Lydia Ko, leader del Rolex Ranking, seconda classificata con 275 (68 79 67 70, -13), e di Stacy Lewis, numero tre, in terza posizione con 277 (69 69 67 72, -11). Malgrado la vittoria, la Park, nel cui palmares figurano anche quattro successi nel Japan LPGA Tour e uno nel LET, non è riuscita a risalire sul trono mondiale che era suo fino a gennaio scorso, ma si è avvicinata alla Ko per una lotta che durerà a lungo e dove non rinuncerà ad inserirsi anche le Lewis, che è a ridosso.   Hanno occupato il quarto posto con 278 (-10) la cinese Shanshan Feng, la spagnola Azahara Muñoz e la coreana So Yeon Ryu, quindi al settimo con 279 (-9) la tedesca Caroline Masson e all’ottavo con 280 (-8) le coreane Ilhee Lee e Hyo Joo Kim, la svedese Anna Nordqvist e la spagnola Carlota Ciganda. Subito dietro Lexi Thompson, la coreana Na Yeon Choi e la norvegese Suzann Pettersen, 12.e con 281 (-7), la taiwanese Yani Tseng e l’australiana Karrie Webb, 21.i con 285 (-3). Gara da dimenticare per Michele Wie, 51ª con 292 (+4), e per Paula Creamer, campionessa uscente, 55ª con 293 (+5).   La Park ha effettuato una gara di controllo con due birdie e 16 par per il 70 (-2), che poteva costarle cara perché inizialmente con una buona partenza la Ko aveva recuperato. Poi quest’ultima ha accusato un cedimento inatteso nella fase centrale e con tre bogey, contro cinque birdie per il 70, ha lasciato via libera alla rivale. Mai in corsa la Lewis, che ha arrancato con un 72 (par) fissato da due birdie e da due bogey. Alla vincitrice è andato un assegno di 210.000 dollari su un montepremi di 1.400.000 dollari.     TERZO GIRO – Sarà un giro finale tutto da seguire quello dell’HSBC Women’s Champions, torneo del LPGA Tour riservato a 63 scelte concorrenti che si sta disputando al Sentosa Golf Club (Serapong Course, par 72) a Singapore e al quale non partecipano giocatrici italiane.   Saranno, infatti, in lotta per il titolo le prime tre giocatrici della graduatoria mondiale: la coreana Inbee Park, numero due, in vetta con 203 colpi (66 69 68, -13), la neozelandese Lydia Ko, (68 70 67) numero uno, e Stacy Lewis (69 69 67), numero tre, che sono al secondo posto con 205 (-11).   Anche se non sono lontane, difficilmente potranno inserirsi nella corsa la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen e la spagnola Azahara Muñoz, quarte con 207 (-5), e sono decisamente fuori la cinese Shanshan Feng e l’iberica Carlota Ciganda, leader insieme alla Park dopo due turni, ottave con 209 (-7), la coreana Na Yeon Choi, la taiwanese Yani Tseng e l’australiana Karrie Webb, 14.e con 212 (-4), e Lexi Thompson, 21ª con 214 (-2), Sotto tono le prove di Michelle Wie, 38ª con 217 (+1), e di Paula Creamer, campionessa uscente, 50ª con 219 (+3).   La Park è rimasta solitaria in vetta grazie a un 68 (-4) con quattro birdie, la Ko e la Lewis le hanno recuperato un colpo entrambe con un 67 (-5). Per la prima cinque birdie, per la seconda sei birdie e un bogey. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.     SECONDO GIRO – La spagnola Carlota Ciganda (135 – 69 66, -9) ha raggiunto la coreana Inbee Park (135 – 66 69), numero due del Rolex Ranking, in vetta alla graduatoria dell’HSBC Women’s Champions, torneo del LPGA Tour riservato a 63 scelte concorrenti che si sta disputando al Sentosa Golf Club (Serapong Course, par 72) a Singapore e al quale non partecipano giocatrici italiane.   Un’altra iberica, Azahara Muñoz, è al terzo posto con 137 (-7), e occupano il quarto con 138 (-6) la neozelandese Lydia Ko, leader mondiale, Stacy Lewis, numero tre, l’australiana Karrie Webb e la coreana Jenny Shin. All’ottavo con 139 (-5) la norvegese Suzann Pettersen e probabilmente già fuori dalla corsa per il titolo la cinese Shanshan Feng e la taiwanese Yani Tseng, al comando dopo un giro insieme alla Park, 17.e con 141 (-3), Michelle Wie, 23ª con 143 (-1), Lexi Thompson, 28ª con 144 (par), Paula Creamer, campionessa uscente, e la coreana Na Yeon Choi, 36.e con 145 (+1).   La Ciganda ha rimontato dalla nona posizione con un 66 (-6) frutto di otto birdie e di due bogey e la Park ha girato in 69 (-3) colpi con tre birdie. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.

 

PROLOGO – Big subito al proscenio nell’HSBC Women’s Champions, uno dei tornei a numero chiuso (63 concorrenti) del LPGA Tour che si sta disputando al Sentosa Golf Club (Serapong Course, par 72) a Singapore e al quale non partecipano giocatrici italiane.

  Infatti sono in vetta con 66 (-6) colpi la coreana Inbee Park, numero due mondiale, e la taiwanese Yani Tseng, che appare in netta ripresa dopo un lungo periodo buio, seguite con 67 (-5) da Angela Stanford.   Sono a ridosso la neozelandese Lydia Ko, leader del Rolex Ranking, e l’australiana Karrie Webb, quarte con 68 (-4) alla pari con Mo Martin, con la coreana Jenny Shin e con la colombiana Mariajo Uribe, così come hanno tenuto un buon ritmo altre favorite quali Stacy Lewis, Lexi Thompson e la svedese Anna Nordqvist, none con 69 (-3) insieme alla spagnola Carlota Ciganda e alla coreana Hee Young Park.   Al 14° posto con 70 (-2) la cinese Shanshan Feng, al 23° con 71 (-1) la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Na Yeon Choi e in ritardo già pesante Michelle Wie, 39ª con 73 (+1), e Paula Creamer, campionessa uscente, 51ª con 74 (+2). La Park ha segnato sei birdie senza bogey, la Tseng sette birdie e un bogey.Il montepremi è di 1.400.000 dollari.   PROLOGO – Il LPGA Tour propone un altro torneo a  numero chiuso (63 concorrenti), l’ HSBC Women’s Champions (5-8 marzo) in programma al Sentosa Golf Club (Serapong Course) a Singapore, dove non saranno presenti giocatrici italiane.   Calamitano l’attenzione la neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale e a segno nelle ultime due uscite (Australian Open, LPGA Tour, e New Zealand Open, LET)), la coreana Inbee Park e Stacy Lewis, rispettivamente numero due e tre, in un field di alto livello che comprende anche Paula Creamer, campionessa uscente, Michelle Wie e Lexi Thompson, la coreana Na Yeon Choi, la cinese Shanshan Feng, la norvegese Suzann Pettersen e l’australiana Karrie Webb. Il montepremi è di 1.400.000 dollari.   I risultati