fbpx

LPGA Tour: a segno Inbee Park in Malesia Sergas 59ª

  14 Ottobre 2012 News
Condividi su:

Giulia Sergas ha concluso al 59° posto con 294 colpi (76 72 76 70, +10) il Sime Darby LPGA Malaysia, uno dei tornei a invito che chiudono la stagione del LPGA Tour disputato al Kuala Lumpur G&CC (par 71) nella capitale della Malesia con al via 72 concorrenti. Con un ottimo giro finale il 67 (-4) colpi la coreana Inbee Park, nella foto, (269 – 69 68 65 67, -15) ha sorpassato la connazionale Na Yeon Choi (271 – 65 67 68 71, -13), che era in vetta sin dalla frazione iniziale. La Park, 24enne di Seoul, che ha inaugurato il suo palmares con un major, ha ottenuto il terzo titolo nel circuito (secondo stagionale) che le ha fruttato un assegno di 285.000 dollari su un montepremi di 1.900.000 dollari. Al suo attivo anche quattro successi nel Japan LPGA Tour. Si è rivista in alta classifica l’australiana Karrie Webb, terza con 272 (-12), seguita con 273 (-11) dalla scozzese Catriona Matthew e con 274 (-10) dalla coreana So Yeon Ryu. Al sesto posto con 275 (-9) Paula Creamer e l’australiana Lindsey Wright, al nono con 277 (-7) le giapponesi Ai e Mika Miyazato, al 19° con 280 (-4) Stacy Lewis e la norvegese Suzann Pettersen, al 26° con 281 (-3) Cristie Kerr, e al 49° con 289 (+5) la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale e da circa tre mesi in grave crisi di gioco. La Sergas ha terminato il torneo con un 70 (-1), miglior score nella sua prestazione, mettendo insieme cinque birdie e quattro bogey. Terzo giro Giulia Sergas, 61ª con 224 (76 72 76, +11) colpi, è rimasta in retrovia nel Sime Darby LPGA Malaysia, uno dei tornei a invito che chiudono la stagione del LPGA Tour e che si disputa al Kuala Lumpur G&CC (par 71) nella capitale della Malesia. La 25enne coreana Na Yeon Choi (200 – 65 67 68, -13), campionessa uscente e con sei titoli in carriera tra i quali un major, ha proseguito la sua corsa di testa mantenendo inalterato il vantaggio di due colpi sulla prima inseguitrice, che ora è la coreana Inbee Park (202, -11). E’ risalita in terza posizione l’australiana Karrie Webb (204, -9), che era stata coleader con la Choi dopo un turno, e saranno in corsa per il titolo nel giro finale anche la giapponese Ai Miyazato e la norvegese Suzann Pettersen, quarte con 205 (-8). Più difficile che possano proporsi Paula Creamer, la scozzese Catriona Matthew e la nipponica Mika Miyazato (nessuna parentela con Ai, anche se entrambe sono nate a Okinawa), seste con 206 (-7). Fuori gioco Stacy Lewis, 28ª con 212 (-1), e torneo da dimenticare per la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, 53ª con 218 (+5) e da circa tre mesi in grave crisi di gioco. La Sergas ha iniziato dalla buca 10 e alla 16ª (par 5) ha segnato un clamoroso 10. Nel rientro ha recuperato parzialmente con quattro birdie, a fronte di un bogey, sulle prime sette buche, poi ha concluso come nel giorno precedente con la sequenza bogey-doppio bogey, per il 76 (+5). Il montepremi è di 1.900.000 dollari da dividersi tra le 72 giocatrici ammesse alla gara. Secondo giro Giulia Sergas, 57ª con 148 (76 72, +6) colpi, ha guadagnato otto posizioni nel Sime Darby LPGA Malaysia, uno dei tornei a invito che chiudono la stagione del LPGA Tour e che si disputa al Kuala Lumpur G&CC (par 71) nella capitale della Malesia. La 25enne coreana Na Yeon Choi, campionessa uscente e con sei titoli in carriera tra i quali un major, è rimasta solitaria in vetta con 132 (65 67, -10) colpi per il cedimento dell’australiana Karrie Webb, coleader dopo un turno e ora settima con 136 (-6) dopo un 71 (par). La Choi è seguita con 134 (-8) da Sydnee Michaels e con 135 (-7) da Lizette Salas, dalle giapponesi Mika Miyazato e Momoko Ueda e dalla norvegese Suzann Pettersen che con un 64 (-7), miglior score di giornata, ha rimontato dal 39° posto. Sono alla pari con la Webb, la connazionale Lindsey Wright, la scozzese Catriona Matthew, la coreana Sun Young Yoo e la statunitense Paula Creamer. A ridosso la nipponica Ai Miyazato, 12ª con 137 (-5), e Stacy Lewis, 19ª con 139 (-3) e in notevole ritardo Brittany Lincicome, 42ª con 144 (+2), Cristie Kerr, 46ª con 145 (+3), e la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, 61ª con 150 (+8). La Choi ha girato in 67 (-4) colpi con sei birdie e due bogey, mentre la Pettersen ha realizzato sette birdie senza errori. La Sergas (72, +1) è rimasta sotto par per 16 buche con tre birdie e un bogey, poi nelle ultime due ha perso tre colpi con un bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 1.900.000 dollari da dividersi tra le 72 giocatrici ammesse alla gara, che non prevede taglio. Primo giro – Giulia Sergas, 65ª con 76 (+5) colpi, è in bassa classifica dopo il primo giro del Sime Darby LPGA Malaysia, uno dei tornei a invito che chiudono la stagione del LPGA Tour e che si disputa al Kuala Lumpur G&CC (par 71) nella capitale della Malesia. Sono al comando con 65 (-6) la coreana Na Yeon Choi, campionessa uscente, e l’australiana Karrie Webb, seguite a un colpo dalla giapponese Mika Miyazato, dalla taiwanese Min Lee e dalla coreana Sun Young Yoo. Al sesto posto con 67 (-4) le coreane Hee Young Park ed Hee-Won Han e all’ottavo con 68 (-3) Cristie Kerr, Lizette Salas, Jessica Korda, le giapponesi Ai Miyazato e Momoko Ueda, la coreana So Yeon Ryu e la scozzese Catriona Matthew. Un po’ in ritardo, ma in buona classifica, Paula Creamer, 15ª con 69 (-2), e Stacy Lewis, 24ª con 70 (-1), più lontane Brittany Lincicome, la coreana Jiyai Shin e la norvegese Suzann Pettersen, 39.e con 71 (par), e in grossa difficoltà ancora una volta la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, 66ª con 78 (+7). La Sergas ha segnato un birdie e sette bogey dei quali tre consecutivi in apertura e altrettanti di fila in chiusura. Il montepremi è di 1.900.000 dollari da dividersi tra le 72 giocatrici ammesse alla gara.  Prologo – Giulia Sergas partecipa al Sime Darby LPGA Malaysia (11-14 ottobre), uno dei tornei a invito che chiudono la stagione del LPGA Tour e che si disputa al Kuala Lumpur G&CC nella capitale della Malesia. La triestina deve la sua partecipazione alla posizione nell’ordine di merito (40°) che si è guadagnata con ottime prestazioni durante la stagione. Si gioca sulla distanza di 72 buche senza taglio e con la presenza di quasi tutte le migliori proette del circuito tra le quali citiamo: la taiwanese Yani Tseng, leader mondiale, le coreane Na Yeon Choi, campionessa uscente, Amy Yang e Jiyai Shin, le statunitensi Paula Creamer, Stacy Lewis, Cristie Kerr e Brittany Lincicome, l’australiana Karrie Webb, la norvegese Suzann Pettersen e le giapponese Ai e Mika Miyazato. Il montepremi è di 1.900.000 dollari da dividersi tra le 72 giocatrici ammesse alla gara.   I risultati