fbpx

LPGA Q-Series: Benedetta Moresco si classifica 27ª

  07 Dicembre 2023 News
Condividi su:

Con una bella prova nella finale della LPGA Q-Series, Benedetta Moresco si è classificata 27ª con 419 (71 69 67 70 70 72, -11) colpi e nel 2024 potrà giocare sul LPGA Tour, dove si affianca a Roberta Liti, con ‘carta’ categoria 15, che prevede qualche limitazione, e sull’Epson Tour con ‘carta’ categoria C dove è la sorella Angelica.

Al Magnolia Grove di Mobile in Alabama, dove le 104 concorrenti si sono alternate per 72 delle 108 buche in programma sui due percorsi del Crossings Course (par 72) e del Falls Course (par 71), per poi disputare le ultime 36 sul primo, si è imposta la 25enne australiana di Sydney Robyn Choi con 401 (69 68 64 64 68 68, -29), tornata sul LPGA Tour dove mancava dal 2019. Ha preceduto la giapponese Mao Saigo, sei titoli sul Japan LPGA Tour, e la coreana So Mi Lee, leader dopo cinque round, seconde con 404 (-26). In quarta posizione con 409 (-21) Mina Harigae e in quinta con 410 (-20) Gurleen Kaur e la tedesca Polly Mack. Le giocatrici citate hanno tutte ricevuto la ‘carta’ categoria 14 a tempo pieno per il circuito 2024 insieme alle altre 16 che le hanno seguite in graduatoria tra le quali l’israeliana Laetitia Beck (10ª con 412, -18) e Lucy Li (17ª con 417, -13).  Le altre terminate dal 23° al 50° posto hanno tutte avuto lo status della Moresco. Tra di loro atlete con un passato su tour maggiore quali la colombiana MariaJo Uribe e la canadese Alena Sharp. Le classificate da 51° al 70° posto giocheranno sull’Epson Tour. Nella lista la francese Pauline Roussin, l’indiana Diksha Dagar e la portoricana Maria Torres.

Benedetta Moresco, 22 anni, da poco passata professionista, prima di arrivare alla finale ha superato sia lo Stage 1 (26ª) che lo Stage 2 (25ª) e ha tenuto bene nell’atto conclusivo con un po’ di rammarico per come sono andate le cose nelle ultime quattro buche, quando con due bogey è uscita dal gruppo che poi ha ottenuto la categoria 14. Resta comunque da sottolineare la sua regolarità di rendimento che sicuramente è un buon biglietto da visita per iniziare il suo cammino sui circuiti statunitensi.

Robyn Choi, oltre alla ‘carta’, ha ricevuto un assegno di 15.000 dollari su un montepremi di 150.000 dollari.

Nella foto: Benedetta Moresco

La Federazione sui Social

 Instagram

[instagram-feed]

 Youtube