fbpx

LPGA: nell’Ochoa Invitational brilla Lexi Thompson

  18 Novembre 2013 News
Condividi su:

Lexi Thompson (nella foto) ha vinto con 272 colpi (72 64 67 69, -16) il Lorena Ochoa Invitational disputato sul tracciato del Guadaljara Golf Club, nella città messicana dai cui circolo prende il nome. E’ stato il penultimo torneo stagionale del LPGA Tour riservato a 36 concorrenti e voluto dalla grande campionessa messicana Lorena Ochoa, ritiratasi dalle scene agonistiche nel 2010 ad appena 29 anni per dedicarsi alla famiglia, dopo aver ottenuto 27 titoli nel circuito e quando era numero uno mondiale. La Thompson, 18enne nata a Coral Spings in Florida, ha prevalso per un colpo su Stacy Lewis (273, -15) e per tre sulla coreana So Yeon Ryu (275, -13). Al quarto posto con 277 (-11) la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, al quinto con 278 (-10) la norvegese Suzann Pettersen, numero due, e la thailandese Pornanong Phatlum, al settimo con 279 (-9) Michelle Wie, Lizette Salas, la spagnola Azahara Muñoz e le coreane Amy Yang e In-Kyung Kim. Più distaccate le svedesi Anna Nordqvist, 12ª con 280 (-8), e Caroline Hedwall, 17ª con 283 (-5), Cristie Kerr e la giapponese Ai Miyazato, 21.e con 285 (-3), e Paula Creamer, 28ª con 288 (par). La vincitrice ha percepito un compenso di 200.000 dollari su un montepremi di un milione di dollari. Non è riuscita a entrare nel field Giulia Sergas che era seconda riserva e che non sarà in campo neanche nel CME Group Titleholders (21-24 novembre), che chiuderà la stagione sul percorso del Tiburon Golf Club a Naples in Florida.   Terzo giro – Ancora un ribaltone in vetta alla graduatoria del Lorena Ochoa Invitational dove si è portata la giovanissima Lexi Thompson (nella foto) con 203 colpi (72 64 67, -13). E’ il penultimo torneo stagionale del LPGA Tour riservato a 36 concorrenti e voluto dalla grande campionessa messicana Lorena Ochoa, ritiratasi dalle scene agonistiche nel 2010 ad appena 29 anni per dedicarsi alla famiglia, dopo aver ottenuto 27 titoli nel circuito e quando era numero uno mondiale. Sul percorso del Guadaljara Golf Club, nella città messicana dai cui circolo prende il nome, è in seconda posizione con 204 (-12) la coreana In-Kyung Kim ed è salita dalla nona alla terza con 205 (-11) Stacy Lewis. E’ scesa in quarta con 206 (-10) la coreana So Yeon Ruy, leader dopo due giri insieme alla svedese Anna Nordqvist e alla thailandese Pornanong Phatlum ora quinte con 207 (–9). Ha avuto una piccola flessione la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, e la norvegese Suzann Pettersen, numero due, ne ha approfittato per aggianciarla al settimo posto, dove si trova anche Lizette Salas. Al 21° con 214 (-2) la giapponese Ai Miyazato, al 26° con 216 (par) Cristie Kerr e al 29° con 218 (+2) Paula Creamer. Non è riuscita a entrare nel field Giulia Sergas, che era seconda riserva. Il montepremi è di un milione di dollari.   Secondo giro – La svedese Anna Nordqvist (135 – 68 67, -9) e la coreana So Yeon Ryu (135 – 68 67) hanno raggiunto la thailandese Pornanong Phatlum (135 – 66 69) in vetta alla classifica del Lorena Ochoa Invitational, penultimo torneo stagionale del LPGA Tour riservato a 36 concorrenti e voluto dalla grande campionessa messicana Lorena Ochoa, ritiratasi nel 2010 ad appena 29 anni per dedicarsi alla famiglia, dopo aver ottenuto 27 titoli nel circuito e quando era numero uno mondiale. Il trio precede di un colpo Lexi Thompson, Gerina Piller e la coreana Inbee Park (136, -8), leader mondiale, e di due Lizette Salas e l’altra coreana In-Kyung Kim (137. -7). All’ottavo posto con 138 (-6) Stacy Lewis, la francese Karine Icher, la coreana Jenny Shin e la norvegese Suzann Pettersen, numero due del Rolex Ranking che nelle ultime settimane si è avvicinata notevolmente alla Park. Ha guadagnato sette posizioni Paula Creamer, 18ª con 141 (-3) alla pari con la spagnola Carlota Ciganda, mentre sono arretrate Michelle Wie e la giapponese Ai Miyazato, 20.e con 142 (-2). Ha lasciato l’ultima piazza Cristie Kerr, ora 27ª con 144 (par). Non è riuscita a entrare nel field Giulia Sergas, che era seconda riserva. Il montepremi è di un milione di dollari.   Primo giro – La thailandese Pornanong Phatlum, leader con 66 (-6) colpi, è stata la protagonista nella prima giornata del Lorena Ochoa Invitational, penultimo torneo stagionale del LPGA Tour voluto dalla grande campionessa messicana Lorena Ochoa, ritiratasi nel 2010 ad appena 29 anni per dedicarsi alla famiglia, dopo aver ottenuto 27 titoli nel circuito e quando era numero uno mondiale. Le 36 concorrenti ammesse si esibiscono a Guadalajara, in Messico, sul percorso del Guadalajara Country Club (par 72), il circolo dove la Ochoa è cresciuta golfisticamente, e si divideranno il buon montepremi di un milione di dollari. La Phatlum, che ha realizzato sette birdie e un bogey, è tallonata dalla coreana Amy Yang (67, -5), mentre l’altra coreana Inbee Park, numero uno mondiale, è al terzo posto con 68 (-4) insieme alla connazionale So Yeon Ryu e alla svedese Anna Nordqvist. Al sesto con 69 (-3) Michelle Wie e la coreana Jenny Shin, all’ottavo Lizette Salas, la giapponese Ai Miyazato, la francese Karine Icher, la coreana In-Kyung Kim e la norvegese Suzann Pettersen, numero due del Rolex Ranking, che nelle ultime settimane si è avvicinata notevolmente alla Park. A metà classifica Stacy Lewis e la svedese Caroline Hedwall, 16.e con 72 (par), e Paula Creamer, 25ª con 74 (+2), e flop di Cristie Kerr, 36ª e ultima con un 77 (+5). Non è riuscita a entrare nel field Giulia Sergas, che era seconda riserva.   Prologo – Solo 36 concorrenti, tra le quali difficilmente potrà esserci Giulia Sergas, al momento seconda riserva, prendono parte al Lorena Ochoa Invitational (14-17 novembre), penultimo torneo stagionale del LPGA Tour voluto dalla grande campionessa messicana Lorena Ochoa, ritiratasi nel 2010 ad appena 29 anni per dedicarsi alla famiglia, dopo aver ottenuto 27 titoli nel circuito e quando era numero uno mondiale. Si giocherà al Guadalajara Country Club, il circolo dove è cresciuta golfisticamente, e ad onorarla vi saranno alcune delle migliori giocatrici attuali quali la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, la svedese Suzan Pettersen, numero due che sembra in grado di poterla sorpassare a breve, e Stacy Lewis, numero tre. Tra le altre possibili protagoniste Paula Creamer, Cristie Kerr, Brittany Lincicome e Michelle Wie, l’inglese Jodi Ewart, la svedese Caroline Hedwall, le spagnole Azahara Muñoz e Beatriz Recari, la coreana So Yeon Riu e la giapponese Ai Miyazato. Il montepremi è di un milione di dollari.   I risultati