fbpx

LPGA: nel Lotte Championship Sei Young Kim batte Inbee Park nello spareggio

  19 Aprile 2015 News
Condividi su:

Il Lotte Championship (LPGA Tour) disputato sul percorso del Ko Olina Golf Club (par 72), a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu, è stato letteralmente dominato dalle proettes coreane che hanno occupato i primi cinque posti in graduatoria. Ha vinto con 277 colpi (67 67 70 73, -11) Sei Young Kim (nella foto), che ha superato con un eagle alla prima buca di spareggio Inbee Park (277 – 67 70 69 71), numero tre mondiale, con la quale aveva chiuso alla pari le 72 buche della gara. Al terzo posto con 279 (-9) In-Kyung Kim, al quarto con 281 (-7) Hyo Joo Kim e Chella Choi.   Al sesto con 282 (-6) la tedesca Sandra Gal, al settimo con 284 (-4) Cristie Kerr, la giapponese Mika Miyazato, la cinese Shanshan Feng e la coreana Jenny Shin. A ridosso, ma mai protagoniste, Michelle Wie, 11ª con 285 (-3), Paula Creamer, la cinese Xi Yu Lin e la nipponica Ai Miyazato, 18.e con 288 (par). In altalena la coreana Na Yeon Choi, 31ª con 290 (+2), e la taiwanese Yani Tseng, 36ª con 291 (+3).   Sei Young Kim ha ottenuto il secondo titolo stagionale e in carriera, anche questo imponendosi in uno spareggio come era accaduto nel PureSilk Bahamas LPGA Classic. La 22enne di Seoul,  approdata nel circuito con il sesto posto nella Qualifying School e nel cui palmares figurano anche due successi nel Korean LPGA, ha avuto la meglio su Inbee Park imbucando alla buca supplementare il secondo colpo dalla distanza di 154 yards utilizzando un ferro 8. E’ stata gratificata con un assegno di 270.000 dollari su un montepremi di 1.800.000 dollari.   E’ uscita al taglio Giulia Molinaro, 108ª con 150 (69 81, +6). E’ stata la seconda presenza dell’azzurra nel tour che, in precedenza, si era classificata 59ª nella JTBC Founders Cup.   TERZO GIRO – Le coreane continuano a dominare nel Lotte Championship (LPGA Tour) che si sta disputando sul tracciato del Ko Olina Golf Club (par 72), a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu.   E’ rimasta da sola al comando Sei Young Kim con 204 (67 67 70, -12) che precede quattro connazionali: In-Kyung Kim (205, -11), Inbee Park, numero tre mondiale (206, -10), Jenny Shin (208, -8) e Chella Choi (209, -7). Al sesto posto con 210 (-6) Paula Creamer e la giapponese Ai Miyazato, all’ottavo con 212 (-4) Cristie Kerr e Michelle Wie, al 14° con 213 (-3) la giovanissima cinese Xi Yu Lin, al 23° con 215 (-1) l’altra cinese Shanshan Feng, al 27° con 216 (par) la coreana Na Yeon Choi e al 37° con 218 (+2) la taiwanese Yani Tseng. Si è ritirata la norvegese Suzann Pettersen.   Sei Young Kim ha distaccato In-Kyung Kim, con la quale condivideva la leadership dopo due turni, grazie a un 70 (-2) con cinque birdie e tre bogey. Per la seconda un 71 (-1) con quattro birdie e tre bogey.   E’ uscita al taglio Giulia Molinaro, 108ª con 150 (69 81, +6). E’ stata la seconda presenza dell’azzurra nel circuito che, in precedenza, si era classificata 59ª nella JTBC Founders Cup. Il montepremi è di 1.800.000 dollari   SECONDO GIRO – Giulia Molinaro, da sesta a 108ª con 150 (69 81, +6) dopo un 81 (+9), è uscita al taglio nel Lotte Championship (LPGA Tour) in svolgimento sul tracciato del Ko Olina Golf Club (par 72), a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu.   E’ continuato il dominio delle coreane. In vetta alla graduatoria In-Kyung Kim (134 – 65 69, -10) è stata raggiunta dalla connazionale Sei Young Kim (134 – 67 67), è al terzo posto con 137 (-7) Inbee Park, numero tre mondiale, e sono al quarto con 138 (-6) Chella Choi, Mirim Lee e Jenny Shin, insieme a Paula Creamer.   Al’ottavo con 139 (-5) Michelle Wie e le giapponesi Ai Miyazato e Haru Nomura, all’11° con 140 (-4) la coreana Na Yeon Choi, al 16° con 141 (-3) la norvegese Suzann Pettersen e la cinese Xi Yu Lin, al 27° con 143 (-1) l’altra cinese Shanshan Feng e al 32° con 144 (par) la taiwanese Yani Tseng, risalita dalle retrovie.   In-Kyung Kim ha rallentato  e con quattro birdie e un bogey ha firmato un parziale di 69 (-3), mentre Sei Young Kim ha effettuato l’aggancio con un 67 (-5, con sette birdie e due bogey). La Molinaro, dopo il bel primo giro in 69 colpi, ha avuto una inattesa defaillance e due birdie, sei bogey, un doppio bogey e un triplo belgy hanno fatto 81. E’ stata la seconda presenza dell’azzurra nel circuito che, in precedenza, si era classificata 59ª nella JTBC Founders Cup. Il montepremi è di 1.800.000 dollari

 

PRIMO GIRO – Giulia Molinaro ha condotto un bel primo giro e con lo score di 69 (-3) colpi è al sesto posto nel Lotte Championship (LPGA Tour) in svolgimento sul tracciato del Ko Olina Golf Club (par 72), a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu.   Inizio di marca coreana: è al comando con 65 (-7) la 27enne In-Kyung Kim, tre titoli conquistati nel circuito e cinque persi allo spareggio, che precede di due colpi Inbee Park, numero tre mondiale, Na Yeon Choi e Sei Young Kim (67, -5) e di tre Jenny Shin (68, -4).   La Molinaro è affiancata da Paula Creamer, Morgan Pressel, Cristie Kerr, dalla giapponese Haru Nomura, dalla cinese Xi Yu Lin, dalla spagnola Beatriz Recari e dalle coreane Hyo Joo Kim e Mirim Lee. Al 15° posto con 70 (-2) Michelle Wie, la cinese Shanshan Feng e la giapponese Ai Miyazato, al 32° con 72 (par) la norvegese Suzann Pettersen e ancora una volta deludente la taiwanese Yani Tseng, 69ª con 74 (+2).   La Kim ha segnato otto birdie e un bogey, la Molinaro quattro birdie e un bogey sull’ultima buca, che le ha fatto perdere la quinta posizione. Il montepremi è di 1.800.000 dollari

 

PROLOGO – Giulia Molinaro partecipa al Lotte Championship (15-18 aprile), evento del LPGA Tour in programma al Ko Olina Golf Club, a Kapolei nell’isola hawaiana di Oahu. Malgrado numerose defezioni importanti, il field è comunque buono per la presenza di Paula Creamer, Cristie Kerr, Brittany Lincicome, Michelle Wie, delle coreane Inbee Park, numero tre mondiale, Na Yeon Choi e Mirim Lee, della norvegese Suzann Pettersen, della scozzese Catriona Matthew, della cinese Xi Yu Lin, delle giapponesi Ai Miyazato e Mika Miyazato, della cinese Shanshan Feng, della taiwanese Yani Tseng e della giovane thailandese Ariya Jutanugarn.   Per la Molinaro è la seconda gara stagionale nel circuito dopo il 59° posto nella JTBC Founders Cup. Il montepremi è di 1.800.000 dollari   I risultati