fbpx

LPGA: Na Yeon Choi senza rivali in Arkansas

  29 Giugno 2015 News
Condividi su:

La coreana Na Yeon Choi (nella foto) è stata la protagonista del Walmart NW Arkansas Championship (LPGA Tour), che ha vinto con 198 colpi (66 63 69, -15) sul percorso del Pinnacle Country Club (par 71) a Rogers nell’Arkansas.   Ha lasciato a due colpi la giapponese Mika Miyazato (200, -13) e a tre Stacy Lewis, che difendeva il titolo, la spagnola Azahara Muñoz e la svedese Anna Nordqvist (201, -12). Ha avuto un’impennata d’orgoglio la neozelandese Lydia Ko, numero due mondiale, da 40ª a sesta con 202 (-11), grazie a un gran 63 (-8) forse sollecitata dall’inattesa uscita al taglio della coreana Inbee Park, leader del Rolex ranking, che le ha concesso l’opportunità di accorciare le distanze. Si sono classificate alla pari con la Ko anche Paula Creamer e l’australiana Minjee Lee. In grigio la prestazione della norvegese Suzann Pettersen, 22ª con 206 (-7) e piuttosto deludente l’australiana Karrie Webb, 52ª con 210 (-3).   A Na Yeon Choi in nono titolo in carriera ha fruttato 300.000 dollari su un montepremi di due milioni di dollari. Tra i suoi successi anche un major (US Womens Open, 2012).   Secondo giro – La coreana Na Yeon Choi (129 – 66 63, -13) guida la classifica del Walmart NW Arkansas Championship (LPGA Tour), sul tracciato del Pinnacle Country Club (par 71) a Rogers nell’Arkansas, con due colpi di vantaggio sulla connazionale Mi Jung Hur e sulla svedese Anna Nordqvist (131, -11).   Pur se ha un ritardo di quattro lunghezze Stacy Lewis (133, -9), numero tre mondiale, non ha certo rinunciato all’idea di confermare il titolo, sebbene abbia solo 18 buche a disposizione per recuperare, e hanno le stesse chances di vittoria anche Brittany Lincicome, la giapponese Mika Miyazato e la coreana Ami Yang, che l’affiancano al quarto posto.   Sono fuori gioco Paula Creamer e la norvegese Suzann Pettersen, 21.e con 136 (-6), l’australiana Karrie Webb, 32ª con 138 (-4), e la neozelandese Lydia Ko, 40ª con 139 (-3), numero due del Rolex ranking e in un momento di appannamento. E’ uscita a sorpresa al taglio, caduto a 140 (-2), la coreana Inbee Park, leader mondiale, 75ª con 141 (-1). Stesso score e medesima sorte per Michelle Wie. Non vi sono in gara giocatrici italiane. Il montepremi è di due milioni di dollari.   Primo giro – Il maltempo ha impedito la conclusione del primo giro del Walmart NW Arkansas Championship (LPGA Tour), sul tracciato del Pinnacle Country Club (par 71) a Rogers nell’Arkansas.   Nella classifica provvisoria, suscettibile di cambiamenti significativi, è al comando con “meno 8” e con quattro buche da completare la coreana Mi Jung Hur. La potrebbe raggiungere la connazionale Na Yeon Choi, seconda con “meno 6” e stoppata anche lei alla 14ª, mentre occupano la stessa posizione con 65 Brittany Lincicome, la spagnola Azahara Muñoz e la svedese Anna Nordqvist. Al sesto posto con 66 Ryann O’Toole e con il medesimo “meno 5” Gerina Piller (14ª) e la colombiana MariaJo Uribe (15ª), al nono con “meno 4” Stacy Lewis (15ª), campionessa uscente.   Hanno concluso il turno la coreana Inbee Park, leader mondiale, l’australiana Karrie Webb e la norvegese Suzann Pettersen, 35.e con 69 (-2), e la neozelandese Lydia Ko, numero due del Rolex ranking, 54ª con 70 (-1) insieme a Michelle Wie. Il montepremi è di due milioni di dollari.   Prologo – Nuovo episodio del braccio di ferro tra la neozelandese Lydia Ko, appena detronizzata, e la coreana Inbee Park, tornata sul trono mondiale, nel Walmart NW Arkansas Championship (26-28 giugno, 54 buche), gara del LPGA Tour che si disputa sul tracciato del Pinnacle Country Club a Rogers nell’Arkansas con un montepremi di due milioni di dollari.   Difende il titolo Stacy Lewis, numero tre del Rolex Ranking, che ha quantomeno l’intenzione di riproporsi almeno al secondo posto con la Ko che non è molto lontana in termini di punti. Nel field anche Paula Creamer, Cristie Kerr, Lexi Thompson, Michelle Wie, la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen, l’australiana Karrie Webb, le coreane Na Yeon Choi, Sei Young Kim e So Yeon Ryu e due giovani di buone prospettive, l’australiana Minjee Lee e la cinese Xi Yu Lin. Ancora assente Giulia Sergas. I risultati