fbpx

LPGA: Mi Jung Hur non molla, scende Molinaro

Hur Mi Jung
  29 Settembre 2019 News
Condividi su:

E’ continuata la corsa di testa della coreana Mi Jung Hur, leader con 199 (63 70 66, -17) colpi, nell’Indy Women in Tech Championship (LPGA Tour) che si conclude sul percorso del Brickyard Crossing Golf Club (par 72), a Indianapolis nell’Indiana. Ha perso sei posizioni Giulia Molinaro, 52ª con 215 (72 71 72, -1) dopo un giro nel 72 del par con quattro birdie e altrettanti bogey.

Mi Jung Hur (nella foto), 30 anni, tre titoli sul circuito, il primo nel 2009, ha realizzato un 66 (-6, sette birdie, un bogey) e ha contenuto il ritorno di Marina Alex, seconda con 201 (-15) e autrice di un 64 (-8, otto birdie). Classifica lunga con le due battistrada seguite nell’ordine dalla portoricana Maria Torres (203, -13), dalla danese Nanna Koerstz Madsen (204, -12), dall’inglese Bronte Law (205, -11) e dalla coreana Chella Choi (206, -10). Più distaccate la coreana Inbee Park, campionessa olimpica, 15ª con 210 (-6), e la canadese Brooke M. Henderson, 25ª con 211 (-5).

Sono uscite al taglio, caduto a 144 (par), dopo 36 buche la thailandese Ariya Jutanugarn, 71ª con 145 (+1), Lexi Thompson, la cinese Shanshan Feng e la coreana Sung Hyun Park, numero due mondiale che difendeva il titolo, 93.e con 147 (+3). Il montepremi è di 2.000.000 di dollari.

I RISULTATI