fbpx

LPGA: Ko vs Jutanugarn per jackpot e money list

Ariya Jutanugarn
  20 Novembre 2016 News
Condividi su:

Il cedimento inatteso della neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, da leader e quarta con 205 (70 62 73, -11) colpi, e il gran recupero della thailandese Ariya Jutanugarn, numero due, che l’ha agganciata (205 – 72 68 65), risalendo dal 19° posto, hanno caratterizzato la terza giornata del CME Group Tour Championship, ultimo torneo stagionale del LPGA Tour, che assegna anche un milione di dollari alla vincitrice della speciale classifica a punti della Race to the CME Globe, la versione al femminile della FedEx Cup ma con premi molto inferiori.

Con questa classifica il jackpot andrebbe alla Jutanugarn (nella foto), che conduce tale graduatoria, ma con un successo la Ko ribalterebbe la situazione. Potrebbe comunque farlo terminando seconda o terza e con l’avversaria due posti indietro o con varie altre opzioni più difficili da realizzarsi. Le due sono anche il lotta per il primato nella money list, dove sono separate da pochi dollari ($ 2.457.218 per la thailandese e $ 2.457.913 per la Ko).

Sul percorso del Tiburon Golf Club (par 72), a Naples in Florida, conduce la gara con 203 (67 70 66, -13) l’inglese Charley Hull, seguita con 204 (-12) da Brittany Lincicome e dalla coreana So Yeon Ryu. In corsa per il titolo anche Jennifer Song, Lizette Salas e la coreana In Gee Chun, anche loro quarte.

Per la Race to the CME Globe sono fuori gioco le altre concorrenti che potevano aspirare al successo: la coreana Sei Young Kim (5ª RCG) e la cinese Shanshan Feng (6ª RCG), 12.e con 208 (-8),  la canadese Brooke M. Henderson (3ª RCG), 34ª con 213 (-3), e la coreana Ha Na Jang (4ª RCG), 47ª con 217 (+1).

Tra le altre proette in gara non può più difendere il titolo Cristie Kerr, 18ª con 209 (-7) insieme alla norvegese Suzann Pettersen, e non hanno reso come nelle attese Stacy Lewis, 26ª con 211 (-5), la spagnola Carlota Ciganda, che affianca la Henderson, e Lexi Thompson, 40ª con 215 (-1).

Alla gara sono state ammesse le prime 72 classificate della Race to the CME Globe (68 poi al via) e, come avviene per la FedEx Cup maschile, prima della finale i punti guadagnati in tutti gli eventi della stagione sono stati resettati. Ariya Jutanugarn, che aveva raccolto nei tornei 4.491 punti, è partita con una dote di 5.000 punti seguita da Lydia Ko (p. 4.500), da  Brooke M. Henderson (p. 4.000), dalle coreane Ha Na Jang p. 3.600) e Sei Young Kim (p. 3.200) e dalla cinese Shanshan Feng (p. 2.800). Per la classifica saranno assegnati 3.500 punti alla vincitrice della gara, 2.400 alla seconda e 2.000 alla terza.

Il montepremi del CME Group Tour Championship è di 2.000.000 di dollari.

 

I RISULTATI