fbpx

LPGA: Inbee Park travolgente nella Founders Cup

park-inbee
  19 Marzo 2018 News
Condividi su:

La coreana Inbee Park è tornata al successo dopo un anno imponendosi con 269 (68 71 63 67, -19) colpi nella Bank of Hope Founders Cup disputata sul percorso del Wildfire Golf Club (par 72) al JW Marriott Phoenix Desert Ridge Resort & Spa di Phoenix in Arizona, dove è uscita al taglio Giulia Molinaro, 91ª con 146 (73 73, +2).

La vincitrice ha lasciato a ben cinque colpi Marina Alex, la thailandese Ariya Jutanugarn e la gloria del golf femminile inglese Laura Davies, oltre ottanta titoli collezionati nel mondo (274, -14). Al quinto posto con 275 (-13) Megan Khang e la coreana In Gee Chun, al settimo con 276 (-12) Ally McDonald, Erynne Lee, la colombiana MariaJo Uribe e la coreana Chella Choi e all’11° con 277 (-11) l’altra coreana Amy Yang. Poco dietro Brittany Lincicome, 16ª con 278 (-10), e molto defilate la svedese Anna Nordqvist, numero cinque mondiale e campionessa uscente, 39ª con 282 (-6), e la coreana Sung Hyun Park, numero quattro, 49ª con 284 (-4).

Out dopo 36 buche la canadese Brooke M. Henderson e la sudafricana Ashleigh Buhai, vincitrice due settimane addietro dell’Investec South African Women’s Open (Ladies European Tour). 73.e con 144 (par), out per un colpo, e la neozelandese Lydia Ko, 91ª con 147 (+3), che non riesce più a trovare la condizione che l’aveva portata fino allo scorso anno al vertice del Rolex ranking.

Inbee Park (nella foto), 30 anni, 19 titoli nel LPGA Tour con sette major, quattro nel Japan Tour e uno nel LET, campionessa olimpica nel 2016 ed ex numero uno mondiale, trono che ha perso per una serie di infortuni prima delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, ha tenuto alto il ritmo anche nel giro finale con cinque birdie senza bogey per il 67 (-5). Per il successo ha ricevuto un assegno di 225.000 dollari su un montepremi di 1.500.000 dollari.

 

I RISULTATI