fbpx

LPGA: gran finale vincente di Stacy Lewis, 27ª Sergas

  03 Novembre 2012 News
Condividi su:

Giulia Sergas (241 – 73 71 70. -2) ha ottenuto un buon 27° posto nel Mizuno Classic, uno dei tornei a invito che caratterizzano la parte finale nel calendario del LPGA Tour disputato sul percorso del Kintetsu Kashikojima CC (par 72), a Shima-shi in Giappone. Con un’ottima progressione finale, sintetizzata da un 64 (-8), ha vinto Stacy Lewis – nella foto – (205 – 71 70 64, -11), 27enne texana al quarto successo stagionale e al sesto in carriera, che ha superato la coreana Bo-Mee Lee (206, -10), leader dopo due turni. Terza con 207 (-9) la giapponese Ayako Uehara, quarta con 209 (-7) la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, che dopo due giri era alla pari con la Lewis all’ottavo posto e che, comunque, è tornata da qualche settimana agli alti livelli che le avevano permesso di cogliere tre successi a inizio anno. Al sesto posto con 210 (-6) la svedese Anna Nordqvist e le coreane Hee Kyung Seo, Jenny Shin e Na Yeon Choi, al  14° con 212 (-4) la coreana Jiyai Shin, al 27°, insieme alla Sergas, la cinese Shanshan Feng e la nipponica Momoko Ueda, campionessa uscente, al 32° con 216 (par) l’australiana Karrie Webb. Alla Lewis è andato un assegno di 180.000 dollari su un montepremi di 1.200.000 dollari. La Sergas ha concluso la sua prova, iniziata al 40° posto e passata per il 29°, con un parziale di 70 (-2) dovuto a tre birdie e a un bogey. La prossima settimana la triestina sarà impegnata nel Lorena Ochoa Invitational, a Guadalajara in Messico, dove saranno in gara le migliori giocatrici al mondo, e dove ha avuto comunicazione proprio oggi di essere entrata nel field, poiché era prima riserva. Secondo giro – Giulia Sergas ha girato in 71 (-1) colpi e con lo score di 144 (73 71, par) e risalita dal 40° al 29° posto nel Mizuno Classic, un altro dei tornei a invito che caratterizzano la parte finale nel calendario del LPGA Tour in svolgimento sul percorso del Kintetsu Kashikojima CC (par 72), a Shima-shi in Giappone. Con un ottimo 64 (-8) ha preso il comando la coreana Bo-Mee Lee (134 – 70 64, -10), che dopo aver vinto tre titoli nel circuito di casa è passata da quest’anno in quello giapponese. Ha quattro colpi di vantaggio sulla nipponica Rikako Morita (138, -6) e sei sulle coreane Na Yeon Choi e Jenny Shin, sulla giapponese Ayako Uehara, sulla francese Karine Icher e su Angela Stanford (140, -4). In rimonta la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, e Stacy Lewis, numero due, da 19.e a ottave con 141 (-3), stesso punteggio acquisito anche dalla giapponese Momoko Ueda, campionessa uscente, e dalla coreana Jiyai Shin, che era in vetta dopo un giro insieme alla Uehara. Ha ceduto la cinese Shanshan Feng, da terza a 16ª con 142 (-2), ed è rimasta a metà graduatoria l’australiana Karrie Webb, 33ª con 145 (+1). Per la Sergas quattro birdie e tre bogey. Il montepremi è di 1.200.000 dollari. Primo giro – Giulia Sergas, nella foto, è al 40° posto con 73 (+1) colpi nel Mizuno Classic, un altro dei tornei a invito che caratterizzano la parte finale nel calendario del LPGA Tour iniziato sul percorso del Kintetsu Kashikojima CC (par 72), a Shima-shi in Giappone. Al proscenio le orientali con sei proettes nei primi otto posti: guidano la graduatoria con 68 (-6) la 24enne coreana Jiyai Shin, dieci titoli nel circuito americano di cui due in stagione, e la 29enne giapponese Ayako Uehara, un successo nel LPGA of Japan Tour. Seguono a un colpo la coreana Na Yeon Choi, la cinese Shanshan Feng, le nipponiche Momoko Ueda e Maiko Wakabayashi insieme alla spagnola Beatriz Recari e alla statunitense Angela Stanford. Qualche battuta a vuoto per la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, e per l’americana Stacy Lewis, numero due, 19.e con 71 (-1), e per l’australiana Karrie Webb, 30ª con 72 (par). La Sergas ha segnato due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 1.200.000 dollari. Prologo – Trasferta in Giappone per Giulia Sergas (nella foto), impegnata nel Mizuno Classic (2-4 novembre, 54 buche), un altro dei tornei a invito che caratterizzano la parte finale nel calendario del LPGA Tour. Sul percorso del Kintetsu Kashikojima CC, a Shima-shi in Giappone, si riprende dopo qualche tempo il ruolo di favorita la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale, tornata in grande spolvero nelle ultime due gare anche se non ha vinto (terza in entrambe le occasioni), ma hanno ottime chances anche la statunitense Stacy Lewis, le coreane Na Yeon Choi, Hee Won Han e Jiyai Shin, la cinese Shanshan Feng e l’australiana Karrie Webb. Particolarmente agguerrite le giapponesi, che sono in buon numero, con Momoko Ueda, campionessa uscente, Rui Kitada, Mika Miyazato e Junko Omote che si lasciano preferire sulle altre. La Sergas, dopo un periodo di appannamento, è apparsa più tonica nel Taiwan Championship della scorsa settimana, dove si è classificata 20ª. Il montepremi è di 1.200.000 dollari.   I risultati