fbpx

LPGA: a Shanshan Feng il Sime Darby Malaysia

  12 Ottobre 2014 News
Condividi su:

Con una volata finale in 63 (-8) colpi e lo score di 266 (67 67 69 63, -18) la cinese Shanshan Feng (nella foto) ha sorpassato la thailandese Pornanong Phatlum (269 – 67 67 65 70, -15), leader dopo tre giri, e ha vinto il Sime Darby Malaysia (LPGA Tour) disputato sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 71), nella capitale della Malesia, dove sono scese in campo 75 concorrenti tra le quali non è riuscita ad entrare Giulia Sergas, seconda riserva. Si sono classificate in terza posizione con 270 (-14) le coreane Chella Choi e So Yeon Ryu e la svedese Pernilla Lindberg, quindi altre due coreane, Na Yeon Choi, sesta con 271 (-13), e Ilhee Lee, settima con 272 (-12). All’ottavo posto con 273 (-11) la neozelandese Lydia Ko, numero tre mondiale, alla pari con le coreane Sun Young Yoo e Mi Hyang Lee e la tedesca Caroline Masson, e al 21° con 277 (-7) Stacy Lewis, numero uno, che dopo aver iniziato il torneo in vetta ha progressivamente perso terreno, come aveva fatto la settimana precedente nel Reignwood Classic. Mai in partita l’australiana Karrie Webb, 31ª con 281 (-3), Paula Creamer, 36ª con 282 (-2), Lexi Thompson, campionessa uscente, 41ª con 283 (-1), e la norvegese Suzann Pettersen, 49ª con 286 (+2). La Feng, 25enne di Guangzhou, ha ottenuto il quarto titolo nel circuito, tra i quali figura un major, ma nel suo palmares vi sono anche cinque successi nel Japan LPGA, due nel LET e uno nel World Ladies Championship (2012, insieme a Liying Ye). Nel turno conclusivo sulle prime dieci buche ha segnato due birdie, poi ha cambiato l’andamento della gara tra la buca 11 e la 16, in cui ha realizzato quattro birdie e un eagle. La prodezza le ha fruttato un assegno di 300.000 euro su un montepremi di due milioni di dollari. Terzo giro – Con un terzo giro in 65 (-6) colpi e lo score di 199 (67 67 65, -14) la thailandese Pornanong Phatlum è salita in vetta al Sime Darby Malaysia (LPGA Tour) che si sta disputando sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 71), nella capitale della Malesia, dove competono 75 concorrenti tra le quali non è riuscita ad entrare Giulia Sergas, seconda riserva. Le orientali stanno letteralmente dominando con quattordici presenze nei primi diciannove posti. E’ al secondo con 202 (-11) la giapponese Ayako Uehara, sono al terzo con 203 (-10) la cinese Shanshan Feng e le coreane Chella Choi e So Yeon Ryu, affiancate dalla neozelandese Lydia Ko, e seguono al settimo con 204 (-9) la thailandese Ariya Jutanugarn e le coreane Ilhee Lee e Na Yeon Choi. Ha perso altro terreno Stacy Lewis, numero uno mondiale, da 11ª a 20ª con 208 (-5) e che, come nel precedente evento, dopo una partenza al comando ha ceduto progressivamente. Più indietro Paula Creamer, 30ª con 210 (-3), l’australiana Karrie Webb, 31ª con 211 (-2), Lexi Thompson, campionessa uscente, 41ª con 213 (par), e la norvegese Suzann Pettersen, 50ª con 214 (+1). La Phatlum, 25 anni e professionista dal 2008, vanta due successi nel Ladies European Tour e sette nel Ladies Asian Tour. Ha anche vinto nel LPGA Tour, ma la Brasil Cup (2012) era un evento non ufficiale. Nel suo 65 otto birdie e due bogey. Il montepremi è di due milioni di dollari. Secondo giro – Classifica rivoluzionata nel Sime Darby Malaysia (LPGA Tour) dove è passata a condurre la coreana So Yeon Ryu con 131 colpi (66 65, -11). Sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 71), nella capitale della Malesia, dove competono 75 concorrenti tra le quali non è riuscita ad entrare Giulia Sergas, seconda riserva. La Ryu, numero 7 del Rolex ranking, grazie a un 65 (-6, con sette birdie e un bogey), ha preso due colpi di vantaggio sulla connazionale Eun-Hee Ji, sulla giapponese Ayako Uehara, sull’inglese Jodi Ewart e sulla neozelandese Lydia Ko (133, -9) e tre sulla cinese Shanshan Feng, sulla thailandese Pornanong Phatlum e sulla spagnola Azahara Muñoz (134, -8). Ha ceduto nettamente Stacy Lewis, numero uno mondiale, leader dopo un turno e scesa all’11° posto con 136 (-6) penalizzata da un 71 (par), dove è alla pari con la coreana Na Yeon Choi. Sono già fuori gioco l’australiana Karrie Webb, 28ª con 139 (-3), Paula Creamer, 37ª con 141 (-1), la norvegese Suzann Pettersen, 50ª con 143 (+1), e Lexy Thompson, campionessa uscente, 56ª con 144 (+2). Il montepremi è di due milioni di dollari. Primo giro – Stacy Lewis, numero uno mondiale, è al comando con 65 colpi (-6, con sei birdie) nel Sime Darby Malaysia, torneo del LPGA Tour al quale sono state ammesse 75 concorrenti tra le quali non è riuscita ad entrare Giulia Sergas, seconda riserva. Sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 71), nella capitale della Malesia, la Lewis è partita all’attacco, come aveva fatto la scorsa settimana nel Reignwood Classic in Cina, salvo poi a cedere nel finale e a lasciare il passo alla coreana Mirim Lee. Anche in questa occasione saranno probabilmente le coreane a dare filo da torcere alla statunitense, che ne ha a ridosso ben sette: Na Yeon Choi, Hee Young Park, Eun-Hee Ji e So Yeon Ryu, seconde con 66 (-5), Mi Hyang Lee, Jenny Shin e Amy Yang, seste con 67 (-4), insieme alla cinese Shanshan Feng e alla thailandese Pornanong Phatlum. Sono in ritardo la neozelandese Lydia Ko e la svedese Anna Nordqvist, 16.e con 69 (-2), l’australiana Karrie Webb, 30ª con 70 (-1), Lexi Thompson, campionessa uscente, e la norvegese Suzann Pettersen, 40.e con 71 (par). Il montepremi è di due milioni di dollari. Prologo – Resta in Oriente il LPGA Tour per la disputa del Sime Darby Malaysia (9-12 ottobre) al quale sono state ammesse 75 concorrenti tra le quali molto probabilmente non ci sarà Giulia Sergas, seconda riserva. Sul percorso del Kuala Lumpur G&CC, nella capitale della Malesia, difenderà il titolo Lexi Thompson in un contesto che comprende Stacy Lewis, leader mondiale, la neozelandese Lydia Ko, numero tre del Rolex Ranking, la norvegese Suzann Pettersen, numero quattro, l’australiana Karrie Webb, numero cinque, le coreane Na Yeon Choi e So Yeon Ryu, la cinese Shanshan Feng e la svedese Anna Nordqvist. Il montepremi è di due milioni di dollari.   I risultati