fbpx

LETAS: vince Amy Taylor, 12ª Colombotto Rosso

  14 Ottobre 2022 News
Condividi su:

L’inglese Amy Taylor ha vinto con 207 (70 69 68, -9) colpi il Calatayud Ladies Open, evento conclusivo del LET Access 2022, il secondo circuito femminile europeo, superando al playoff le tre concorrenti con cui aveva terminato alla pari la gara: la danese Sofie Kibsgaard Nielsen (71 69 67), la neozelandese Momoka Kobori (69 66 72), leader dopo due round, e la dilettante svizzera Elena Moosmann (68 72 67).

A fine torneo, disputato sul percorso del Gambito Golf (par 72), a Calatayud in Spagna, sono state anche assegnate le cinque ‘carte’ per il Ladies Euopean Tour 2023 alle prime cinque della money list, nell’ordine la ceca Sara Kouskova e la tedesca Chiara Noja, che ormai certe della posizione hanno dato forfait, la neozelandese Momoka Kobori, la tedesca Patricia Isabel Schmidt e l’olandese Lauren Holmey, passata da due settimane tra le proettes.

In Spagna la migliore delle italiane è stata Lucrezia Colombotto Rosso, 12ª con 213 (72 73 68, -3) con alle spalle Sara Berselli, 30ª con 218 (+2), Erika De Martini, 38ª con 220 (+4), e Clara Manzalini, 45ª con 221 (+5). Sono uscite al taglio l’amateur Alessia Fornara, 64ª con 152 (+8), e Martina Flori, 76ª con 155 (+11).

Amy Taylor, 21enne di Norwich, ha ottenuto il primo titolo sul circuito rimontando dal terzo posto con un 68 (-4, quattro birdie senza bogey), ma non sarebbe potuta andare a segno senza il consistente aiuto di Elena Moosmann, in vetta dopo 17 buche e che con un bogey sull’ultima, ha permesso lo spareggio a quattro. L’inglese è stata gratificata con un assegno di 6.400 euro su un montepremi di 40.000 euro.

Al quinto posto con 211 (-5), e mai in corsa per il titolo, la scozzese Hannah McCook, la spagnola Teresa Diez Moliner, l’olandese Zhen Bontan e l’inglese Ellie Gower.

Alla vigilia della gara, relativamente alla money list, erano come detto al sicuro le prime due classificate e correvano rischi prossimi allo zero la Kobori e la Schmidt, che si sono solo scambiate di posto, ma senza danni per la tedesca classificatasi nona (212, -4). Doveva invece difendersi la Holmey, che avrebbe potuto essere sorpassata da almeno cinque concorrenti, ma terminando 17ª (214, -2) ha fatto meglio di tutte le sue avversarie dirette e giocherà sul LET. Quanto alla Taylor era troppo lontana per impensierirla e, infatti, pur vincendo, non è andata oltre la settima piazza.

Delle italiane Lucrezia Colombotto Rosso, che aveva vinto la prima gara stagionale (Terre Blanche Ladies Open), si è classificata 13ª e potrà accedere direttamente alla finale della Qualifying School come tutte le altre giocatrici che hanno concluso tra la sesta e la 20ª posizione. Tra le prime 50 Clara Manzalini (33ª), Erika De Martini (37ª), Virginia Elena Carta (42ª), che comunque gioca sul LET ed entrata in graduatoria per un secondo posto al Santander Tour Malaga, e Sara Berselli (50ª).

Nella foto: Lucrezia Colombotto Rosso