fbpx

LET: nel Dubai Ladies Masters dominio di Shanshan Feng Zorzi, Sandolo e Rigon 38.e

  13 Dicembre 2014 News
Condividi su:

La cinese Shanshan Feng, numero cinque mondiale, ha dominato nell’Omega Dubai Ladies Masters imponendosi con 269 colpi (66 67 66 70, -19) dopo una corsa di testa. Sono terminate al 38° posto con 290 (+2) Sophie Sandolo (75 71 72 72), Margherita Rigon (72 71 72 75) e Veronica Zorzi (74 71 70 75) e ha chiuso al 52° Stefania Croce con 292 (71 75 75 71, +4). Nell’ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour, svoltosi al Majlis Course (par 72) dell’Emirates Golf Club a Dubai, la Feng, 25enne di Guangzhou, ha siglato il secondo titolo nel circuito femminile europeo arricchendo ulteriormente un palmares nel quale figurano anche quattro successi nel LPGA Tour, suo tour di competenza, comprensivi di un major e cinque nel Japan Tour. Ha distanziato di cinque colpi la spagnola Carlota Ciganda (274, -14), di sei la tedesca Caroline Masson (275, -13) e di sette la svedese Anna Nordqvist (276, -12). In quinta posizione con 278 (-10) le danesi Malene Jorgensen e Nicole Broch Larsen e le inglesi Liz Young, Melissa Reid e Charley Hull, quest’ultima vincitrice della money list (E 263.096) dopo aver controllato l’unica giocatrice che, con un successo nel torneo, avrebbe potuto toglierle il titolo di “reginetta” del circuito 2014, la francese Gwladys Nocera (E 233.288), decima con 280 (-8) insieme alla thailandese Pornanong Phatlum, campionessa uscente. Prima delle italiane nell’ordine di merito Diana Luna, 31ª con E 59.541, quindi Margherita Rigon, 61ª con E 27.540, Sophie Sandolo 72ª con E 23.035, Stefania Croce, 91ª con E 16.351, e Veronica Zorzi, 93ª con E 16.109. La Feng ha rallentato nel giro finale, ma il 70 (-2, con quattro birdie e due bogey) le ha permesso di mantenere agevolmente la leadership. Per la Sandolo 72 (par) colpi con tre birdie e tre bogey, per la Rigon e per la Zorzi cammino parallelo con due birdie e cinque bogey per il 75 (+3), mentre la Croce ha lasciato l’ultimo posto in graduatoria, che occupava dopo tre turni, grazie a un 71 (-1) con quattro birdie e tre bogey.   Terzo giro – La cinese Shanshan Feng, numero cinque mondiale, con un 66 (-6) e il totale di 199 colpi (66 67 66, -17) ha proseguito la sua corsa di testa ipotecando il titolo nell’Omega Dubai Ladies Masters, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour che si sta disputando al Majlis Course (par 72) dell’Emirates Golf Club a Dubai. Sono al 32° posto con 215 (-1) Veronica Zorzi (74 71 70) e Margherita Rigon (72 71 72), è al 50° con 218 (+2) Sophie Sandolo (75 71 72) e chiude il gruppo al 66° Stefania Croce con 221 (71 75 75, +5). La Feng inizierà il giro finale con cinque colpi di vantaggio sull’inglese Melissa Reid (204, -12) e con sette sulla spagnola Carlota Ciganda, sulla svedese Anna Nordqvist e sull’inglese Charley Hull (206, -10), leader dell’ordine di merito e che non ha praticamente più problemi a mantenere la posizione. Infatti è ormai escluso che l’unica giocatrice in grado di contenderle il primato, la francese Gwladys Nocera, nona con 209 (-7), possa vincere, condizione indispensabile per un sorpasso in extremis. La transalpina è preceduta in graduatoria dalla danese Nicole Broch Larsen e dalla finlandese Noora Tamminen, seste con 207 (-9), e dalla tedesca Caroline Masson, ottava con 208 (-8). Al 15° posto con 211 (-5) la thailandese Pornanong Phatlum, campionessa uscente, e Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods. Shanshan Feng ha realizzato il secondo 66, dopo quello siglato nel turno iniziale, con un eagle, cinque birdie e un bogey. La Zorzi ha risalito la classifica di venti gradini con un 70 (-2) frutto di cinque birdie e di tre bogey e la Rigon è praticamente rimasta stabile con un 72 (par) dopo tre birdie e tre bogey. Stesso punteggio anche per la Sandolo con due birdie e due bogey e ancora un 75 (+3) per la Croce con tre birdie e sei bogey. Il montepremi è di 500.000 euro.   Secondo giro – La cinese Shanshan Feng, numero cinque mondiale, con un parziale di 67 (-6) e lo score di 133 (66 67, -11) ha preso il largo nell’Omega Dubai Ladies Masters, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour che si sta disputando al Majlis Course (par 72) dell’Emirates Golf Club a Dubai. Hanno superato il taglio le quattro italiane in gara: Margherita Rigon, 34ª con 143 (72 71, -1), Veronica Zorzi, 52ª con 145 (74 71, +1), Sophie Sandolo (75 71) e Stefania Croce (71 75), 56.e con 146 (+2). La Feng ha quattro colpi di vantaggio sull’inglese Charley Hull (137, -7), leader dell’ordine di merito, e cinque sulla svedese Anna Nordqvist, sulla finlandese Noora Tamminen e sulla francese Gwladys Nocera (138, -6), seconda della money list e unica in grado di poter contendere alla Hull il titolo di reginetta del circuito 2014. Al sesto posto con 139 (-5) la tedesca Caroline Masson, l’australiana Sarah Kemp, l’inglese Melissa Reid e la statunitense Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods che il prossimo anno giocherà nel LPGA Tour per il quale ha ottenuto una ‘carta’ alla recente Qualifying School. Al decimo con 140 (-4) la thailandese Pornanong Phatlum, campionessa uscente, la spagnola Carlota Ciganda e la sudafricana Lee-Anne Pace, mentre con un 77 (+5) è precipitata al 34°, affiancando la Rigon, la svedese Carin Koch, capitana europea alla prossima Solheim Cup, in vetta dopo un turno insieme alla Feng. Quest’ultima ha fissato il suo 67 con cinque birdie. Sono stati 71 (-1) i colpi dalla Rigon, con due birdie e un bogey, della Zorzi, con tre birdie e due bogey, e della Sandolo con un eagle, due birdie e tre bogey. La Croce ne ha assommati 75 (+3) con due birdie e cinque bogey. Il montepremi è di 500.000 euro.   Primo giro – La svedese Carin Koch, capitana europea per la prossima Solheim Cup, e la cinese Shanshan Feng, numero cinque mondiale, sono al comando con 66 (-6) colpi nell’Omega Dubai Ladies Masters, il torneo che conclude sul Majlis Course (par 72) dell’Emirates Golf Club a Dubai la stagione del Ladies European Tour. Delle quattro italiane in campo la miglior prestazione è stata offerta da Stefania Croce, 26ª con 71 (-1). Un colpo in più per Margherita Rigon, 44ª con 72 (par), quindi Veronica Zorzi 69ª con 74 (+2) e Sophie Sandolo, 84ª con 75 (+3). La coppia di testa è seguita con 67 (-4)  dall’inglese Charly Hull, leader della money list, dalla gallese Becky Brewerton, dalla sudafricana Lee-Anne Pace e della dilettante coreana Lee Soyoung, medaglia d’oro nell’individuale ai Giochi Olimpici giovanili, e con 68 (-4) dalla thailandese Pornanong Phatlum, campionessa uscente, dalla tedesca Caroline Masson e dall’australiana Nikki Campbell. Al decimo posto con 69 (-3) la francese Gwladys Nocera, seconda nell’ordine di merito, che ha perso il primo round con la Hull nella corsa al titolo di reginetta del circuito 2014. Un duello che riguarda solo loro due, essendo ormai tutte le altre fuori gioco. Si sono espresse con 70 (-2) colpi e sono nel gruppo in 14ª posizione la statunitense Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods, la sudafricana Ashleigh Simon e l’inglese Melissa Reid. La Koch ha realizzato otto birdie e due bogey e la Feng ha ottenuto lo stesso score con sette birdie e un bogey. Per la Croce quattro birdie e tre bogey, per la Rigon due birdie e due bogey, per la Zorzi un birdie e tre bogey e per la Sandolo due birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 500.000 euro.   Prologo – Veronica Zorzi, Stefania Croce, Sophie Sandolo e Margherita Rigon scendono in campo sul Majlis Course dell’Emirates Golf Club per disputare l’Omega Dubai Ladies Masters (10-13 dicembre) il torneo che conclude a Dubai la stagione del Ladies European Tour. Calamitano l’attenzione la giovanissima inglese Charley Hull, leader dell’ordine di merito con 247.616 euro e la francese Gwladys Nocera, seconda con 224.901 euro, che si contenderanno il titolo di reginetta del circuito 2014, mentre sono fuori gioco tutte le altre. Nell’ottimo field la cinese Shanshan Feng, numero cinque mondiale, le thailandesi Pornanong Phatlum,  campionessa uscente, e Titiya Plucksataporn, la sudafricana Lee-Anne Pace, le australiane Nikki Campbell, Sarah Kemp e Stacey Keating, la spagnola Carlota Giganda, le transalpine Cassandra Kirkland e Anne-Lise Caudal, la svedese Anna Nordqvist e le inglesi Laura Davies, Trish Johnson e Melissa Reid. Al via anche la statunitense Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods, e l’australiana Minjee Lee, che hanno appena ottenuto la ‘carta’ per il LPGA Tour 2015. Il montepremi è di 500.000 euro.   I risultati