fbpx

LET: Melissa Reid dopo tre anni Croce al 29° posto Sandolo 52ª, Luna 62ª

  20 Maggio 2015 News
Condividi su:

L’inglese Melissa Reid (nella foto) è tornata al successo dopo tre anni imponendosi con 281 colpi (65 69 74 73, -11) nel Turkish Airlines Ladies Open, torneo del LET che si è disputato insolitamente dalla domenica al mercoledì al Carya Golf Club (par 73) di Belek in Turchia. E’ terminata a metà classifica Stefania Croce, 29ª con 294 (77 74 70 73, +2), e hanno finito in bassa Sophie Sandolo, 52ª con 301 (74 77 74 76, +9), e Diana Luna, 62ª con 305 (75 76 76 78, +13). E’ uscita al taglio Margherita Rigon, 75ª con 153 (75 78, +7), out per due colpi.   La Reid ha lasciato a quattro colpi la francese Gwladys Nocera (285, -7) e a cinque l’inglese Laura Davies e le scozzesi Kylie Walker e Sally Watson (286, -6). Al sesto posto con 287 (-5), ancora un’altra scozzese, Pamela Pretswell, al settimo con 288 (-4) la danese Emily Pedersen, la thailandese Titiya Plucksataporn e la transalpina Lucie Andrè e al decimo con 290 (-2) la statunitense Beth Allen, la scozzese Carly Booth, la svedese Lynn Carlsson e la danese Nanna Koerstz Madsen.   La vincitrice, 27enne di Derby alla quinta vittoria nel tour, dopo aver notevolmente rallentato nel terzo turno (74, +1), ha condotto il quarto in par con un birdie e un bogey e un atteggiamento prudente che le ha permesso di aumentare il vantaggio sulle inseguitrici tra le quali la Nocera ha ottenuto la seconda piazza grazie a un 71 (-2) con quattro birdie e due bogey. Per la Croce 73 colpi con tre birdie, un bogey  un doppio bogey, per la Sandolo 76 (+3) con un birdie e quattro bogey e per la Luna, alla seconda gara dopo lo stop per la maternità, 78 (+5) con un birdie, quattro bogey e un doppio bogey.   TERZO GIRO – L’inglese Melissa Reid ha rallentato con un 74 (+1), ma ha mantenuto il comando con 208 colpi (65 69 74, -11) nel Turkish Airlines Ladies Open, torneo del LET che si gioca insolitamente dalla domenica al mercoledì al Carya Golf Club (par 73) di Belek in Turchia. Ha risalito la graduatoria di 21 gradini Stefania Croce, 34ª con 221 (77 74 70, +2), e sono rimaste praticamente stabili Sophie Sandolo, 50ª con 225 (74 77 74, +6), e Diana Luna, 56ª con 227 (75 76 76, +8).   La Reid è stata avvicinata dalla scozzese Pamela Pretswell (209, -10), che ha ridotto il suo svantaggio da tre colpi a uno, si è portata in terza posizione con 211 (-8) l’altra scozzese Sally Watson, mentre l’australiana Rebecca Artis (212, -7) è stata raggiunta in quarta dalla francese Lucie Andrè. In sesta con 214 (-5) la danese Nanna Koerstz Madsen, l’inglese Laura Davies, la transalpina Gwladys Nocera e la scozzese Kylie Walker.   La Reid, 27enne di Derby con quattro successi nel tour l’ultimo datato 2012, ha girato in 74 (+1) colpi con due birdie, un bogey e un doppio bogey. Per la Croce 70 (-3) colpi con quattro birdie e un bogey, per la Sandolo 74 con tre birdie e quattro bogey e per la Luna 76 (+3) con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Non ha superato il taglio Margherita Rigon, 75ª con 153 (75 78, +7), out per due colpi. Il montepremi è di 500.000 euro.   SECONDO GIRO – Nel Turkish Airlines Ladies Open, torneo del LET che si gioca insolitamente dalla domenica al mercoledì al Carya Golf Club (par 73) di Belek in Turchia, hanno superato il taglio al 55° posto con 151 (+5) colpi Diana Luna (75 76), Sophie Sandolo (74 77) e Stefania Croce (77 74), mentre è uscita Margherita Rigon, 75ª con 153 (75 78, +7), out per due colpi.   E’ rimasta da sola al comando con 134 (65 69, -12) l’inglese Melissa Reid, complice il cedimento della connazionale Laura Davies, sua compagna di viaggio nel primo giro, scesa all’ottavo posto con 143 (-3) dopo un 77 (+4). Al secondo con 137 (-9) la scozzese Pamela Pretswell, al terzo con 138 (-8) la francese Gwladys Nocera, al quarto con 140 (-6) la scozzese Carly Booth e l’australiana Rebecca Artis, al sesto con 141 (-5) la transalpina Lucie André e la gallese Amy Boulden e all’ottavo con 142 (-4) la svedese Camilla Lennarth.   La Reid, 27enne di Derby con quattro successi nel tour, ha consolidato la sua posizione di leader con un parziale di 69 (-4) prodotto da sette birdie, un bogey e un doppio bogey. Per la Luna 76 (+3) colpi con due birdie, tre bogey e un doppio bogey, per la Sandolo 77 con quattro bogey, per la Croce, che ha recuperato ventisette posizioni, 74 (+1) con quattro birdie, un bogey e due doppi bogey e per la Rigon 78 (+5) con due birdie, tre bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 500.000 euro.  

PRIMO GIRO – Le inglesi Melissa Reid, leader con 65 (-8) colpi, e Laura Davies, seconda con 66 (-7), sono state le protagoniste nella prima giornata del Turkish Airlines Ladies Open, torneo del LET che si gioca insolitamente dalla domenica al mercoledì al Carya Golf Club (par 73) di Belek in Turchia. In media classifica Sophie Sandolo, 45ª con 74 (+1), Diana Luna e Margherita Rigon, 56.e con 75 (+2), e più indietro Stefania Croce, 82ª con 77 (+4).

E’ al terzo posto con 68 (-5) la francese Gwladys Nocera, sono al quarto con 69 (-4) la finlandese Noora Tamminen, l’australiana Rebecca Artis e la norvegese Caroline Martens e al settimo con 70 (-3) la danese Malene Jorgensen, la scozzese Carly Booth, la francese Isabelle Boineau e la belga Chloe Lerquin. Percorso netto della Reid con otto birdie e altrettanti per la Davies, ma con un bogey. Per la Sandolo due birdie e tre bogey, per la Luna e per la Rigon due birdie e quattro bogey e per la Croce quattro birdie, sei bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 500.000 euro.  

PROLOGO – Diana Luna, Stefania Croce, Sophie Sandolo e Margherita Rigon, quarta la scorsa settimana nel Buick Championship in Cina, saranno in campo nel Turkish Airlines Ladies Open, torneo del LET che si gioca insolitamente dalla domenica (17 maggio) al mercoledì (20 maggio).

  Sul percorso del Carya Goilf Club, a Belek in Turchia, saranno al via tra le altre, le inglesi Laura Davies, Trish Johnson, Melissa Reid e Holly Clyburn, le svedesi Carin Koch, Sophie Gustafson, Camilla Lennarth e Linda Wessberg, le francesi Gwladys Nocera, Valentine Derrey, Sophie Giquel e Jade Schaeffer, le australiane Stacey Keating e Bree Arthur, le sudafricane Connie Chen e Stacy Lee Bregman, la finlandese Noora Tamminen e l’emergente danese Nicole Broch Larsen. Il montepremi è di 500.000 euro.   Ha il morale alto Margherita Rigon, che ha dichiarato: "L’ottimo risultato ottenuto in Cina, con un field di gran livello, mi dà grande fiducia e mi porta ad alzare le mie aspettative per i prossimi tornei. Da qualche mese avevo trovato solidità nel gioco lungo e ora anche continuità nel putting. I miei prossimi obiettivi? Entrare fra le prime 25 del ranking per avere accesso al British Open e realizzare dei buoni punteggi nelle qualifiche per i prossimi major. Sono tutte tappe che potrebbero condurmi verso il grande sogno di prender parte alle Olimpiadi di Rio 2016".   I risultati