LET: in Svezia a sorpresa prevale Rebecca Artis Sandolo 30ª, Croce 57ª

  08 Settembre 2013 News
Condividi su:

Finale a sorpresa nell’Helsingborg Open (Ladies European Tour), disputato sul tracciato del Vasatorp Golf Club (par 72) a Helsingborg, dove l’australiana Rebecca Artis (280 – 69 71 71 69, -8), ha sorpassato nel giro finale la  favoritissima svedese Caroline Hedwall, leader dopo 54 buche, che si è dovuta accontentare del secondo posto con 281 colpi (69 70 67 75, -7). La 25enne australiana di Coonabarabran, ha colto il primo titolo nel circuito guadagnando 37.500 euro su un montepremi di 250.000 euro, grazie a un buon turno in 69 colpi (-3, con cinque birdie e due bogey), mentre la Hedwall, eroina della selezione europea di Ryder Cup in cui ha stabilito il record di cinque successi in cinque incontri disputati nello stesso evento, ha perso lucidità dopo un doppio bogey e due bogey e a nulla è valso l’unico birdie quasi in chiusura (75, +3). Al terzo posto con 283 (-5) la francese Valentine Derrey, al quarto con 285 (-3) la sudafricana Lee-Anne Pace e al quinto con 286 (-2) l’inglese Laura Davies. E’ risalita nel finale, da 48ª a 30ª con 293 (69 77 76 71, +5) Sophie Sandolo (nella foto), mentre è rimasta in retrovia Stefania Croce, 57ª con 300 (73 75 77 75, +12). E’ uscita al taglio Margherita Rigon, 68ª con 149 (74 75, +2). Terzo giro – Con un deciso attacco, sottolineato da un score di 67 colpi (-5, con sei birdie e un bogey), il migliore del turno, la svedese Caroline Hedwall è passata a condurre con 206 (69 70 67, -10) nell’Helsingborg Open (Ladies European Tour) che si conclude sul tracciato del Vasatorp Golf Club (par 72) a Helsingborg. E’ al 48° posto con 222 (69 77 76, +6) Sophie Sandolo e si trova al 61° con 225 (73 75 77, +9) Stefania Croce. La Hedwall, eroina della selezione europea di Ryder Cup in cui ha stabilito il record di cinque successi in cinque incontri disputati nello stesso evento, è seguita con 210 (-6) dalla sudafricana Lee-Anne Pace e dalla francese Valentine Derrey, leader dopo due turni, con 211 (-5) dalla danese Malene Jorgensen e dall’australiana Rebecca Artis e con 212 (-4) dalla svedese Linda Wessberg e dalla coreana In-Kyung Kim.  E’ uscita al taglio Margherita Rigon, 68ª con 149 (74 75, +2). Il montepremi è di 250.000 euro. Secondo giro – Sophie Sandolo (nella foto) è scesa dal 12° al 39° posto con 146 colpi (69 77, +2) nell’Helsingborg Open (Ladies European Tour) che si sta svolgendo sul tracciato del Vasatorp Golf Club (par 72) a Helsingborg. E’ al 58° con 148 (73 75, +4) Stefania Croce ed è uscita al taglio Margherita Rigon, 68ª con 149 (74 75, +2). La 26enne francese di Parigi Valentine Derrey (136 – 68 68, -8) ha sorpassato la coreana In-Kyung Kim, ora seconda con 137 (-7) alla pari con la sudafricana Lee-Anne Pace. Seguono con 138 (-6) la svedese Camilla Lennarth, con 139 (-5) le sue connazionali Caroline Hedwall e Pernilla Lindberg e con 140 (-4) l’australiana Rebecca Artis e la danese Malene Jorgensen. La Derrey ha girato in 68 (-4) con otto birdie e quattro bogey, la Sandolo in 77 (+5) con due birdie, cinque birdie e un doppio bogey, la Croce in 75 (+3) con un birdie e quattro bogey, la Rigon anche lei in 75 con tre birdie, due bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 250.000 euro. Primo giro – Sophie Sandolo, autrice di un bel giro in 69 (-3) colpi, ha iniziato al 12° posto l’Helsingborg Open (Ladies European Tour) che si svolge sul tracciato del Vasatorp Golf Club (par 72) a Helsingborg. A metà classifica Stefania Croce, 49ª con 73 (+1), e Margherita Rigon, 66ª con 74 (+2). E’ un vetta, grazie a un ottimo 65 (-7), la coreana In-Kyung Kim, una delle stelle del torneo che gioca nel LPGA Tour, con un colpo di margine sulla svedese Pernilla Lindberg (66, -6). Al terzo posto con 68 (-4) le altre due svedesi Maria Hjorth e Camilla Lennarth, le francesi Gwladys Nocera, Jade Schaeffer e Valentine Derrey, l’australiana Nikki Garrett, la ceca Klara Spilkova, l’inglese Liz Young e la thailandese Nontaya Srisawang. Sono alla pari con la Sandolo, la svedese Caroline Hedwall, trascinatrice della selezione europea nell’ultima vittoriosa Solheim Cup, la transalpina Joanna Klatten e la sudafricana Lee-Anne Pace e sono al 19° posto con 70 (-2) le svedesi Anna Nordqvist e Linda Wessberg e la sudafricana Ashleigh Simon. In grossa difficoltà l’americana Christina Kim, 104ª con 77 (+5). La Kim ha fatto percorso netto con sette birdie, di cui cinque consecutivi; la Sandolo ha segnato cinque bridie e due bogey; la Croce due birdie, un bogey e un doppio bogey; la Rigon due bogey. Il montepremi è di 250.000 euro. Prologo – Il LET fa tappa in Svezia per l’Helsingborg Open (5-8 settembre) che si svolge sul tracciato del Vasatorp Golf Club a Helsingborg. Hanno affrontato la lunga trasferta Stefania Croce, Margherita Rigon e Sophie Sandolo. mentre hanno optato per un turno di riposo Diana Luna e Veronica Zorzi. Nel field vi sono praticamente tutte le migliori giocatrici di casa tra le quali le più rappresentative sono Anna Nordqvist e Caroline Hedwall, che hanno fatto parte della squadra europea vincitrice della Solheim Cup, Carin Koch, Helen Alfredsson, Sophie Gustafson, Maria Hjorth e Linda Wessberg. Proveranno a guastare la festa alle svedesi la statunitense Christina Kim, la coreana In-Kyung Kim, le inglesi Laura Davies, Trish Johnson e Melissa Reid, le sudafricane Lee-Anne Pace e Ashleigh Simon, le francesi Gwladys Nocera, Anne-Lise Caudal. Jade Schaeffer e Joanna Klatten e le australiane Stacey Keating, Sarah Kemp e Stephanie Na. Il montepremi è di 250.000 euro.   I risultati